Caos San Matteo: a giudizio venti persone pochi giorni dopo la prossima processione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
20
Stampa

san_matteo_2014_3_addobbiPochi giorni dopo la prossima processione di San Matteo (a patto che si faccia dopo quanto accaduto lo scorso anno) si svolgerà il processo a carico di quattro portatori e 16 fedeli per il caos alla processione di San Matteo. Ieri la citazione a giudizio con il processo in programma ad ottobre.

Le venti persone sono accusate di vilipendio di un ministro del culto e turbamento di funzione religiosa. Durante la processione dello scorso anno, dopo che il vescovo Moretti aveva cambiato alcune cose ci fu una animata discusssione prima della partenza dal Duomo delle statue e poi, durante il corteo si scatenò una contestazione dei portatori e dei fedeli che culminò anche con un ritardo nell’inizio del corteo e insulti al presule.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

20 COMMENTI

  1. coloro che si sono resi colpevoli di quella vergognosa serata erano e sono convinti che la processione e’ loro, la processione e’ un atto religioso, di fede a cui si partecipa e si assiste perche’ credenti e rispettosi del momento religioso, un momento di partecipazione per tutti coloro che credono e hanno rispetto del santo.
    Putroppo, questi signori prodotti e figli dell’educazione trasmessa dal loro capo, si sono sentiti autorizzati a farla da padrone, era il loro momento di visibilita’, si sono sentiti autorizzati a tenere in ostaggio un’intera citta’, come del resto la festa di San Matteo e’ diventata negli ultimi vent’anni.
    Tales pater, tales filii……

  2. Ovviamente in questa citta troppe coincidenze ultimamente…tutte contro una sola persona…partendo proprio dallo scorso 21 settembre…coincidenzeeeee..

  3. Ormai qualsiasi cosa succede in questa città , in bene ed in male, è sempre colpa di De Luca… Salerno è proprio una città strana. Sempre lamentosi, invidiosi, autolesionisti e con la “doppia faccia”. Purtroppo quando i miei amici “forestieri” mi etichettavano con questi aggettivi mi incazzavo a morte. Ora non più perchè è la pura verità. Finiamola una volta per sempre e recuperiamo un po’ di amore per questa città ricordandoci cosa eravamo trentanni fa….il nulla!!!!

  4. Allora, voi che lo difendete a spadatratta, mi dite come mai si sono aperte le porte del comune qnd fino a qualche momento prima erano chiuse???e mi dite come mai nessun vigile urbano si è opposto ai portatori???e come mai la scala che era pericolante non lo era più??? Qua si vede lo zampino dell’ex sinda De Luca, xké doveva dimostrare che lui era al di sopra di ogni cosa….che schifo!!!!

  5. Le statue sacre vanno portate da persone degne ! Si é sempre tollerato che i portatori per buona parte non lo fossero. Finalmente é finita ! Forza Moretti

  6. COME DICE LOTITO:”I SALERNITANI PENSANO CHE TUTTO GLI E’ CONCESSO”………PAROLE SANTE!!!!!!!ANCHE PER QUESTO SALERNO E’ E RESTERA’ UN CANTIERE APERTO…………….IN TUTTO!!!!!!!!!!

  7. Quello che è stato fatto nella scorsa processione per i festeggiamenti del Santo Patrono,ha infangato irrimediabilmente tutto il popolo salernitano.Grazie all’irresposabilità di poche decine di facinorosi da stadio e di altre decine di pseudo fedeli.Al di la delle tradizioni ,condivise o non,bisogna rispettare le regole che le istituzioni civili o religiose impongono.Ben venga il processo con tante lavatine di testa..

  8. e allora le statue non devono uscire mai più dal Duomo, e le chiese di salerno devono restare tutte rigorosamente chiuse, fin quando ci sarà almeno un prete indegno…un magistrato indegno…e un popolo indegno, che mantiene tutta questa allegra baracca, seguendo regole democratiche ma palesemente indegne !!

  9. Ma cosa sta succedendo vogliono sterminare il capo con tutti gli adepti? A me sembra un accanimento

  10. Un’attimo di visibilita’ per tal rita……c’è qualcosa che non quadra nei tuoi commenti ed ogni commento riconduce al tuo chiodo fisso:VINCENZO DE LUCA….una patologia maniacale ossessiva forse accompagna le tue giornate vuote?….ormai sragioni e ti diletti a commentare pure in latino….parli di processione e di contegno religioso ma persone indagate e che vanno a processo hanno urlato la rabbia della stragrande maggioranza di salernitani contro chi con la scusa dell’abito rosso porpora,mosso da quale recondito moto d’invidia ha deciso di stravolgere quel che andava bene pure a te,minoranza silenziosa,ad ogni 21 settembre….allora indaghiamo e mandiamo a processo tutte le persone che partecipano a scioperi,manifestazioni e quant’altro….c’è qualcosa che non quadra…auguri di pronta guarigione.

  11. Far trovare premeditatamente il portone aperto del Comune a tarda sera ,non si può non pensare ad una chiara complicità….

  12. x Luigi.Non è questione di dignità ,perchè sappiamo bene almeno noi,che “crediamo” di essere osservanti ,che nessuno ne è degno.Si chiede solamente a coloro che liberamente decidono di impegnarsi in attività devozionali, di farlo con totale umiltà ed osservanza delle regole, decise dalle autorità ecclesiastiche.Tutto qui.

  13. Sei sempre accanito contro la sign.ra RITA,come mai hai tutta questa rabbia e depressione??Hai complessi di inferiorità??Non possiamo accontentarti chi decide è la porpora rossa e non voi massa di infedeli che avete nostalgia di adulare statue di personaggi di comunista memoria.NON VOGLIAMO VOI,VOGLIAMO S.MATTEO.

  14. ma siete falsi. rita mi spiace ma non sei obiettiva accecata dal tuo odio. sei una politica che non é in grado di essere imparziale. voi scrivete ma alla processione non c’ eravate. forse perchè non vi confondete col popolo. io c’ ero. e la stragrande maghioranza era conntro il vescovo. forse anche perché troppo lontano dalla gente. troppo filosofo. pocoavvezzo a star vicino a chi non arriva a fine mese…avrete visto che anche altrove si sono rivoltati. a prescindete da chi li governa.

  15. Cosa centra quello che hanno fatto i portatori con il disappunto della gente…se a me quella cosa non piace non ci vado, non partecipo….le direttive della commissione episcopale si sapevano già da tempo…xkè alla fine si è fatto come dicevano loro???Sai quante regole a me, e penso ad altro, non piacciono??? Allora domani ognuno di noi si mette ad infrangere le regole e fa di testa propria….Hanno sbagliato e devono pagare i 4 portatori e i 16 fefeli cafoni…Protestare non significa offendere…

  16. Leggi attentamente sia il documento della CEC (episcopale campana) sia il successivo decreto Moretti. Scoprirai che i portatori non hanno violato alcunchè. E sai perchè? Perchè nel decreto si parla di diveto di sosta in aree e spazi privati. A me non risulta che Piazza Cavour sia privata…..e neanche Palazzo di Città. Anzi a Palazzo di Città si va per rinnovare il patto di alleanza del santo con i cittadini, infatti nel gonfalone del comune è presente l’effigie del santo. Ecco perchè continuo a sostenere che l’errore è stato proprio del vescovo e del suo stretto cerchio di “vicari”, che INDE**** si sono sforzati di dare una lettura politica dello svolfgimento della processione così come si è sempre tenuta in precednza. Trovo altrettanto ind****, poi, il fatto che determinati sacerdoti non siano stati ancora presi a calci e cacciati fuori dalle loro mansioni, cosi’ come altri putridi, che IN***** restano ancora immortalati in fotografie messe in bella mostra nel seminario di Pontecagnano, in compagnia di presunti benefattori…!! Almeno fino a maggio 2014, poi dopo non so se janno avuto un sussulto di dignità e le hanno rimosse; non posso saperlo perchè di solito non amo leccare la pantofola.

  17. Quando passa il santo in qualsiasi città o villaggio d’Italia si aprono finestre, balconi, porte portoni e palazzi, si sparano mortaretti davanti alle abitazioni, nei cortili e nei piazzali a corte…..A SALERNO NO!!! NON SI PUO’ FARE!!! NON SOLO, MA SECONDO QUALCHE BENPENSANTE SI DOVEVA ADDIRITTURA TENERE IL PORTONE DEL COMUNE CHIUSO, LE LUCI SPENTE …. FARISEIIII! , ECCO COSA SIETE !!!!!

  18. ma la processione chi la decide come deve essere fatta??? tu o il vescovo??? ti ribadisco in casa mia le regole le faccio io se a te non stanno bene non venire….Se tutti quelli che hanno protestato, perchè voi asserite che sono stati in tanti, non fossero andati alla processione, tra cui anche i portatori, Salerno ne sarebbe uscita pulità. Invece, come i soliti provincialotti, avete fatto quella sceneggiata…. Un vero squallore….
    Poi riguardo i sacerdoti che tu citi….una volta era come dici tu, vedi che ora, con l’arrivo del nuovo Papa, le cose stanno già cambiando…Abbi pazienza e vedrai che anche questi sacerdoti verranno presi a calci…..

  19. ho capito che le regole a casa tua le fai tu, ma poi il primo a rispettarle devi essere proprio tu !!! se scrivi in un decreto che non si possono fare soste in aree e spazi privati per me va bene; ma se pensi che piazza cavour o il comune di salerno sia uno spazio privato, allora ti dico che siete solo dei miserabili farisei e mistificatori !! NOn mi devi dare l’interpretazione del vs pensiero, perchè si capisce che vuoi per forza dare ragione al vescovo e al suo cerchio magico di devoti baciapile.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.