“I ragazzi dei quartieri sono con te”, striscione sotto casa del sindaco emerito

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
36
Stampa
striscione_per_de_lucaIstituire il titolo di “sindaco emerito” per i primi cittadini che si sono distinti ‘sul campo’ dal punto di vista morale, sociale e politico-istituzionale. Lo chiede l’Udc in una proposta di legge sostenuta anche da Pdl, Lega Nord e Pd. L’idea è sostenuta dai consiglieri regionali che in precedenza hanno ricoperto l’incarico di primi cittadini ed arriva dal nord est d’Italia. Dal Sud, De Luca brucia le tappe e dopo la sospensione per la condanna di un anno per abuso d’ufficio dice: «È cambiato il mio titolo, ora sono cresciuto: parlo da sindaco emerito, come Ratzinger e Napolitano».

Quella di ieri è stata l’ultima giornata nella sua stanza di Sindaco a Palazzo di Città. Secondo il Mattino ed alcuni bene informati la sua stanza rimarrà chiusa. Il vice sindaco Enzo Napoli si accomoderà nella stanza che è stata di Eva Avossa fino a qualche giorno fa. La Avossa occuperà, invece, la stanza di Maraio. Intanto in città è sempre aperto il dibattito su quanto accaduto al sindaco e sugli scenari futuri. Città divisa tra favorevoli e contrari ma anche striscioni pro De Luca. In via Lanzalone, dove abita il sindaco emerito, esposito uno striscione con su scritto: “I ragazzi dei quartieri sono con te”.

De Luca su facebook ha così replicato: “Ringrazio i giovani che continuano a darmi dimostrazione della loro fiducia e solidarietà. La mia battaglia continua soprattutto per voi, per impedirvi di abbandonare questa città e continuare a credere nella costruzione del vostro futuro”.

Foto gentilmente concessa da Pieluigi Canoro

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

36 COMMENTI

  1. Ognuno parli e scrivi per se… da ragazzo di quartiere dico era ora che se ne andasse..come pure i portasanti dell’ultimo assurdo S.Matteo, chi vuole capire capisse…

  2. per sono un ragazzo del quartiere….via De Luca, bravo ha perfettamente ragione, quanto e’ successo alla processione di San Matteo e’ l’emblema della tracotanza dell'”emerito sindaco” (abuso di denominazione, da utilizzare per persone meritevoli) e quelli che hanno fatto quella vergognosa sceneggiata sono l’espressione e il prodotto dell’arroganza deluchiana, tra l’altro chi ha dato ordine di aprire le porte del comune quella famigerata serata? Lui colui che si sente il padrone di casa anche ora che continua a sostenere di prensentarsi in comune a continuare a svolgere il suo compito di sindaco come volontariato, fregandosene che di commettere un reato, interdizione a pubblici uffici.
    E’ ormai al delirio dell’onnipotenza all’ennesima potenza come e’ stato per tuto il ventennio, spero che venga fermato defintivamente.
    Capisco chi lavora alle municipalizzate che deve continuare a sostenerlo per difendere il proprio posto di lavoro, ma putroppo sono abbagliati dalle bugie di questo soggetto, non si rendono conto della realta’, le municipalzzate sono piene di debiti fino al fallimento e hanno dimostrato che continuano a denneggiare l’economia di un ente pubblico, tanto che il governo sta pensando ad eleminare questi soggetti guiridici, espressione di clientelismi politici e scambi di voto, che non hanno contribuito ad assicurare un posto di lavoro indeterminato, ma hanno solo contribuito ad accrescere il potere politico per fini individuali, siano essi di visibilita’ per narcisimo personale o interessi propri.

  3. Ma che diavolo dici, cosa c’entra De Luca con il popolo che contestava l’Arcivescovo?? Ma fatevi un’esame di coscienza….lo dico pure ai tanti cristiani che si sentono inorgogliti di questo Papa che più volte dice delle bestiemme,,,a partire da quando gli fecero la domanda cosa ne pensa lei del matrimonio tra i g.ay, Risposta “chi sono io per giudicare?” come a dire mi lavo le mani fate voi…l’ultimo volta se ne uscì con l’espressione che se offendi mia mamma ti do un pugno…poi altra bestemmia “fate figli non conigli” alludendo al fatto che solo i cristiani fanno i figli mentre gli altri atei o di altre religione fanno altro……parliamo della massima carica della Chiesa, e meno male

  4. Brava Rita…… Io sono un ragazzo del quartiere Centro Storico e…… IO NON STO CON TE….VAVATTENN ABUSIVO !

  5. Evviva e chiancarell evviva e chiacarell vulimm Ciuff’ sinnaco é stà città…chill va pazz’ p’tè te penz sempre chill va pazz’ p’tè….aeee aae aee i song a chiancarell è aggià parlà accussi, pe mmè Grillo è nu gruoss omm salverà l’Italia dal baratro….simm chiù fort vai Grillo

  6. De Luca è stato eletto dal 75% di salernitani. Prima di chiamarlo il padrone, l’imperatore o il duce di salerno fareste bene a ricordarvi questo numero 75!

  7. Siete molto adulatori di statue comuniste,sono un cittadino italiano e dico a quel dipendente statale delle municipalizzate “Scostumato” e parassita con stipendio fesso-fisso.Quella stipendio che percepisce x campare nella sua periferia degradata glielo paga anche la signora Rita. Sei un parassita statale di Salerno che non produci e contribuisci alla povertà del ceto medio.

  8. Siete dei provincialotti,sfogate sù internet,ma trovatevi un anti stress migliore..siete proprio tarati,limitatevi a leggere la notizia,senza leggere i commenti,(se veta ndussica i dta maner)

  9. io non sono la sig.ra Sorrentino, non so neanche chi sia.
    Non ho offeso nessuno ho detto la semplice verita’, a livello nazionale se ne parla e da tempo, le municipalizzate, le partecipate, le ccoperative create ad hoc, sono state un errore, sono servite solo a far prendere voti, ad appezzentire tutti i comuni italiani e far prendere il sopravvento al malaffare, Roma capitale ne e’ un esempio e certamenti gli altri comuni italiani non ne sono immuni.
    Non e’ un mistero per nessuno, bisogna prenderne solo atto e cercare di risolvere il problema nel migliore dei modi per tutti indistintamente il piu’ indolore possibile, la soluzione certamente non sono quei politicanti che hanno creato questo sfacelo.

  10. dimenticavo, mente spudoratamente.
    Non molla per i giovani per non farli andare via. Cosa una barzelletta o una delle sue ultime frasi famose?
    Sono vent’anni che i giovani sono sfiduciati e abbandonano Salerno, perche’ sanno che per loro non c’e’ posto, che Salerno non offre nulla, il lavoro c’e’ solo per i suoi amici e cortigiani.
    Non si rende conto che ogni parola che dice fa solo danni a se stesso.
    E’ ormai un ridicolo demente, prima di parlare dovrebbe azionare il cervello e fare me culpa.

  11. Sempre per tal rita…..ti ritrovo ancora,puntuale come un orologio svizzero….la patologia ossessiva-maniacale diventa ormai cronica…come spunta la parolina magica:VINCENZO DE LUCA,pronta a scattare e sempre tra i primi e sempre con pallosi commenti fotocopia l’uno dell’altro….mi raccomando alla prossima notizia su DE LUCA…prima eh!!!!

  12. Essendo sindaco emerito, subito santo si può fare.
    Io sto con De Luca.
    Non mollare! Grazie.

  13. Democrazia: quella cosa tanto sconosciuta ai chiancarielli e che tanto li sconvolge….

  14. Per molti di voi forse era meglio restare come Napoli Cosenza Reggio Catanzaro Bari etc con immondizia illegalità città del medioevo ringraziate ed inchinatevi a De Luca che in vent anni vi ha fatto diventare una città che i vostri padri neanche immaginavono e ci speravano a fatto tutto per il bene della città compresa la situazione salernitana Grazie Sindaco se solo questa gente viaggiasse un po’ per vedere le altri città come sono rovinate non mollare mai ma sappiamo già tanto che non lo farai

  15. BSubito santo nooo!!!!Blasfemo, Come al solito voi comunisti cercate sempre statue da adulare. Io non sto con De Luca,Io sto con il popolo e la Giustizia.

  16. Il suo linguaggio da salernitano fiero non le fa onore,il suo è lo stesso linguaggio dei comunisti ossessionati da Berlusconi.Secondo me vorresti imbavagliare la Sign.ra Rita una delle pochi menti libere nei ragionamenti ed ha coraggio a dire:De Luca,pappa e pappa-ciccia e ciccia.Lei salernitano fiero piuttosto cosa fa x migliorare Salerno???

  17. tutto quello che volete, sicuramente un domani chi sara’ al posto di de luca cambiera’ salerno arrivera’ il lavoro la chiesa risorgera’ san matteo avra una faccia anziché due e tutto sara’ piu’ bello, tutto pulito non ci saranno più le zoccole sugli alberi del lungomare il traffico scomparira’ e tante altre cose fantastiche…ve ne accorgerete senza il DUCE cosa diventera’ salerno….

  18. de luca, chiesa , papa , sindaco…..ma chi se ne fotte….io domani scendo a lavorare m vac abbusca’ sta cento euro al giorno per il resto chi se ne fotte…..egoista? si al massimo perché l’italia intera questo merita , indifferenza totale su tutto e pensare solo a se stessi ed i cari vicini…..il resto puo’ crollare

  19. rita è la solita che scrive contro de luca perché fu messa a figura di mer—-da dal sindaco quando come una vaiassa fece quella sceneggiata napoletana , ricordi cara signora? rustica progenies ……
    De Luca NON MOLLARE SALERNO E’ CON TE

  20. Quando il Sindaco si rivolgeva ai “guagliun ‘e copp’ ‘e quartiere” ad ogni giro elettorale … a quali guagliun faceva riferimento? … Secondo me, abusando di una terminologia dialettale più partenopea che non salernitana, voleva solo riferirsi ai quei ragazzi di bassa istruzione e di origine popolare che non avevano alternative per il loro futuro se non quello di sperare in un modesto posto di lavoro che assicurasse loro la sopravvivenza e nel migliore dei casi la possibilità di formare una loro famiglia. Insomma, voleva solo dimostrare la sua vicinanza a quel popolo modesto, ma laborioso e tendenzialmente onesto, al quale voleva dare “speranza”. Eppure, quel tipo di espressione, sia pure italianizzata in “i ragazzi dei quartieri” , lascia adito a qualche equivoco di interpretazione alla Merola della guapperia sceneggiata dei quartieri spagnoli di Napoli. E se poi ci mettiamo la testa del maiale lasciata sulla sua cassetta postale, le rumorose acclamazioni dialettali e le zeppole offerte in dono durante le processioni del santo patrono, e non ultimo il suo atteggiamento grintoso da super-capo …. a tirare le somme con ovvi risultati equivoci e poco lusinghieri si fa molto presto! … Per fortuna i salernitani, il 75% degli elettori attivi salernitani, hanno dato una giusta interpretazione a tutte queste cose e lo hanno sempre premiato eleggendolo Sindaco. De luca è una persona perbene e combattiva per passione politica e per l’amore verso i concittadini, ed il popolo meridionale offeso e depresso. Per ammetterlo bisogna davvero essere intellettualmente onesti!. Certo, dopo questa sentenza non ci si può aspettare da De Luca un atteggiamento alla Socrate … Dimostrerà ancora una volta il suo carattere grintoso; digrignerà i denti e alzerà il pugno in segno di sfida e non si arrenderà, perché è sicuro di avere in sua forza l’affetto e la stima dei suoi concittadini e di quella Salerno ora orgogliosa che lui ha riscoperto con la sua testardaggine indomita ed il lavoro indefesso che ha prodotto in tutti questi anni di sua eroica amministrazione. Ora, ogni cittadino salernitano, di ogni età, con gratitudine dice solo: “Forza De Luca! – Forza Vincenzo!”

  21. i ragazzi dei quartieri sono quelli che confondono Salerno con la Salernitana e San Vincenzo con San Matteo

  22. ma ti pare che se non c è occupazione è colpa di de luca?? sec me voi vedete nella figura del sindaco quella di mussolini…che aveva pieni poteri. Per 30 anni avete votato quella M di Berlusconi che ci ha rovinato…ed adesso ve la prendete con de luca? mah
    ecco perchè l italia è rovinata

  23. Il “Migliore” sono io, dominerò la Campania Felix, darà una busta di “mozzarella” per tutti i miei fans…auguri a tutti e che vinca il “Migliore”

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.