Caso De Luca, Adinolfi: “Invito ex primo cittadino a rispettare sentenza”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
adinolfi_consiglio_comunale“Sul caso De Luca non sono tra quelli che ha esultato.Resto garantista, sempre! Condivido gli auspici del Presidente Caldoro di modificare la Legge Severino e condividerei anche la battaglia di civiltà che l’ex primo cittadino vorrebbe intraprendere però:

le battaglie di civiltà si combattono rispettando fino in fondo le leggi esistenti;

le battaglie di civiltà si combattono evitando di commentare le sentenze;

le battaglie di civiltà si combattono rispettando le istituzioni;

le battaglie di civiltà si combattono rispettando gli interlocutori;

le battaglie di civiltà si combattono fornendo buoni esempi non cattivi modelli.

Per questi motivi, invito l’ex primo cittadino a rispettare la sentenza, a non commentarla fornendo, ovviamente, la sua visione parziale della vicenda, ad accettare la sospensione come ha fatto il suo collega De Magistris (sindaco in strada) e di conseguenza ad abbandonare il palazzo, l’ufficio, l’auto di servizio, l’autista e tutto quanto connesso alla carica di sindaco almeno fino agli esiti del giudizio amministrativo.

Se facesse questo, pur conservando una posizione fermamente critica sulle scelte politiche di fondo attuate dall’ex sindaco negli ultimi anni (spese non equilibrate alle entrate,politica fiscale vessatoria, mancanza di equilibrio ed isolamento istituzionale) condividerei la battaglia di civiltà per modificare la Legge Severino. In caso contrario prenderei atto che tutte le dichiarazioni e le prese di posizione sono sintomo di prepotenza e tracotanza e sono funzionali agli interessi ed all’ego personale non al bene pubblico”. Lo scrive in una nota Raffaele Adinolfi, capogruppo Caldoro Presidente

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. le battaglie di civiltà si combattono rispettando fino in fondo le leggi esistenti;
    le battaglie di civiltà si combattono evitando di commentare le sentenze;
    le battaglie di civiltà si combattono rispettando le istituzioni;
    le battaglie di civiltà si combattono rispettando gli interlocutori;
    le battaglie di civiltà si combattono fornendo buoni esempi non cattivi modelli.

    E questo… vale per gli altri!…. gli altri possono fare delle eccezioni? o è opzionabile solo per loro ?

  2. Ottimi principi….se lei è un salernitano si riferisca alla vicenda del sindaco de Luca e non ad altre vicende. Il suo ex sindaco è indifendibile e in tutta Italia sta. Assumendo un comportamento indecoroso. Infine cosa vuol sostenere lei , che poiché c\’è chi da il cattivo esempio,ruba o simile questo ci consente di adeguarci ,come dire che aver compagno al suol,scema la pena ! Indistintamente tutti coloro che sbagliano devono pagare .

  3. ADINOLFI e dacci pace ,vedi da che pulpito viene la preghiera, non ti preoccuare del Sindaco,anzi di ai tuoi affacinados che lo votino alla regione,perchè altrimenti o chirichetto,amico tuo alla Campania gli fara fare na fine i m…

  4. A sto’ giro Adinolfi ha ragione.
    De Luca e’ stato condannato e, per effetto della Legge Severino, sospeso. PUNTO!!!
    Poi facesse ricorso, appello e richiedesse sospensive ma fino a quel giorno facesse la persona seria, si facesse chiamare in privato come gli pare ma abbandonasse immediatamente ufficio, auto di servizio ed autista.

  5. Vincenzo de luca va vendere le calde arroste a corso vitt. Emanuele la sera e la mattina a sistemare i carrelli davanti ai supermercati.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.