Salerno: De Luca torna Sindaco a pieno titolo. Il Tar accoglie ricorso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
74
Stampa
Comune_di_SalernoDe Luca torna a pieno titolo Sindaco di Salerno. Il presidente della I sezione di Salerno del Tribunale Amministrativo Regionale con un “provvedimento urgente” ha accolto praticamente subito l’istanza presentata in mattinata dal legale del primo cittadino, l’Avvocato Antonio Brancaccio, che chiedeva al TAR la “sospensiva dell provvedimento di sospensione cautelativa” del ruolo istituzionale piovutagli addosso giovedì scorso per effetto della legge Severino, dopo la condanna in primo grado per abuso d’ufficio in seguito al processo sul Termovalorizzatore che doveva nascere in località Cupa Siglia nel 2008, quando De Luca era Commissario di Governo.

L’esito del ricorso, inizialmente atteso tra una decina di giorni  è invece arrivato subito mettendo nuovamente in carreggiata De Luca che riprende possesso di Palazzo di Città a Salerno e si toglie il ruolo di “Sindaco emerito”. Il Presidente del TAR ha fissato una udienza collegiale per il 19 febbraio. E’ praticamente accaduta la stessa cosa che ha riguardato il Primo Cittadino di Napoli De Magistris in seguito alla vicenda “Why Not”. Intanto al Comune di Salerno le normali attività amministrative sono riprese. Nei prossimi giorni verrà convocata una giunta per discutere di alcuni punti, mentre entro lunedì prossimo si terrà il consiglio comunale, il primo dopo la condanna in primo grado di De Luca.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

74 COMMENTI

  1. Contento x il ns sindaco anch’io lo critico x alcune cose molto discutibili ma questa è stata una portata pazzesca. De luca il PD é un associazione a……Pertanto o anche senza di loro anzi proprio senza di loro presentati alle elezioni facimm burdell …f vinciamo da soli è facciamolo perdere…

  2. Il provvedimento monocratico di urgenza provvisorio e’ stato emesso con “inaudita altera parter”, il Presidente del Tar di Salerno ha rilasciato questa nota:
    “La deliberazione tempestiva per Vincenzo De Luca, poche ore dopo la presentazione del ricorso contro l’applicazione della legge Severino fatta dai legali, è stata presa dalla sezione di Salerno del Tar «considerato che si ravvisano nella fattispecie le ragioni di estrema urgenza che giustificano il provvedimento cautelare, inaudita altera parte». Per questo, con decreto monocratico numero 127, la giustizia amministrativa ha dato corso al reintegro del sindaco, accogliendo la domanda dei suoi avvocati, e fissando «per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 19 febbraio».”
    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
    “L’espressione in lingua latina inaudita altera parte tradotta letteralmente significa: non udita l’altra parte.
    L’espressione può essere utilizzata in ambito giuridico, in particolare nella redazione di un ricorso (vocatio iudicis), per chiedere al giudice l’emissione di un provvedimento senza l’instaurazione del contraddittorio così da fronteggiare situazioni in cui il trascorrere del tempo cagionerebbe un danno al diritto per il quale si chiede tutela”.
    E’ stata la vittoria di Pirro, e’ un provvedimento provvisorio urgente emesso a seguito del ricorso dei legali di De Luca, bravissimi, che hanno chiesto l’urgenza del decreto sospensivo perche’ la sentenza di condanna e l’applicazione della legge Severino stava arrecando un grave danno a De Luca e l’attesa di un contraddittorio con collegio giudicante avrebbe ulteriormente danneggiato la figura del sindaco.
    Questa e’ il vero il motivo della rapidita’ del Tribunale Amministrativo di Salerno e’ stato ben impostato il ricorso e il Presidente ha dovuto solo emettere un decreto con carattere di urgenza, rinviando la sentenza definitiva al 19 febbraio ad un collegio di giudici con contradditorio.
    Consiglio a tutti coloro che presentano ricorsi al TAR, a chiunque e’ vittima di violenza domestica, di stolking, di utilizzare la stessa motivazione usata da De Luca, un grave danno arrecato alla persona.
    De Luca ha ragione solo su una parte riguardo alla incostituzionalita’ della Legge Severino, che la sospensione e’ applicata solo ai sindaci e non ai parlametari, ministri, presidente del consiglio, presidente della repubblica, presidenti della camera e senato, presidenti delle Regioni.
    La legge Severino e’ giusta deve essere corretta in questo versetto, deve essere estesa a tutte le figure e cariche politiche, perche’ loro rappresentano la legalita’, i cittadini italiani, amministrano il bene pubblico.

  3. De luca è stato condannato per aver commesso questo ”abuso d’ufficio”: Ha osato firmare un documento, in cui si affidava un incarico per il termovalorizzatore, ad un signore definendolo ”project manager” invece che ”collaboratore”. Quindi si ”sarebbe” trattato di una semplice questione terminologica. Per cui è stato condannato ad un anno. Roba da pazzi in un paese dove persino i pluriomicidi sono a piede libero e i condannati definitivi come Berlusconi, per reati gravissimi, riscrivono tranquillamente la Costituzione e fammo accordi di governo.
    La mia impressione è che la sentenza che ha condannato De luca sia un grosso errore (Forse voluto) così come è stato sottolineato da alcuni avvocati.

  4. lo avevo previsto perchè è assurdo sospendere un sindaco che è stato accusato in primo grado di abuso d’ufficio
    Berlusconi è stato sospeso dopo l’ultimo grado di giudizio con condanna , a parte altri procedimenti che pendono sulla sua testa
    i salernitani sono felici che De Luca sia stato reintegrato nel suo ruolo alla faccia di Cirielli & company

  5. Basta leggere il Mattino di oggi con l’articolo che riguarda il “Crac terra dei fuochi”, e si ha la fotografia di come la comunicazione globalizzata a fronte di una Inettitudine Politica possa provocare danni terribili. Non si riesce in nessun modo a fare fronte comune da parte di tutti contro le negatività. In tante altre parti d’Italia al Nord, ci sono malattie legate a problemi ambientali, però in quei posti la Sanità funziona ed il territorio viene tutelato nella sua parte sana. Abbiamo bisogno di un Politico che sappia esercitare la sua Autorità e si sappia prendere le Responsabilità di fare le cose utili. DE LUCA è l’unica figura oggi che conosce le varie realtà, con tanti attori che facendo come i Capponi di Renzo, ci hanno fatti diventare Ultimi. DE LUCA ALLA REGIONE.

  6. Solidarietà ai chirurghi che dovranno effettuare l’ennesimo trapianto di fegato ai 7 chiancarielli. AHAHAHAHA! #AFMK

  7. Lo dicevo io…. LA FESTA E QUANDO VIENI NON QUANDO VAI…parecchi denigratori mo morn i collera,DE LUCA DI NUOVO SINDACO DI SALERNO,MO DICONO CHE AL TAR SO IMBROGLIONI,STASERA FUOCHI D\’ARTIFICIO NEI PRESSI DEL CRESCENT,vorrei vedere la faccia di Cirielli e compagni,ora battaglia per le primarie DELUCA PRESIDENTE TUTTI INSIEME CITTADINI DELLA BELLA REGIONE …VINCEREMO…..

  8. FARMACIE SALERNITANE FATE SCORTA DI MAALOX E ANTIBIOTICI CONTRO LA DIARREA, TRA POCHE ORE INCOMINCERA’ LA FILA DAVANTI AL NEGOZIO, VI RACCOMANDO CONSIGLIATE PURE UNA PURGA DIGESTIVA.

  9. avanti tutta Vincenzo ,alla faccia di chi ti vuole fuori dal gioco. Mi dispiace x loro ma dovranno farsene una ragione.

  10. voi esultavate la volta scorsa, io ve lo avevo detto che vicienzo ricorreva al Tar lunedi e tornava di nuovo sindaco….. vi avevo detto pure di fare provvista di maalox, che poi lo trovavate solo ai bagarini…. l’avete comprato il maalox? Sennò ve putit magnà semp’ nu’ bellu limone….

  11. Ho letto di tutto questi giorni, ma tutto inneggiava alla condanna di De Luca, Tutti si esaltavano e gioivano. Noi non siamo essere umani ma schifose larve che per gioire aspettiamo le disgrazie del nemico. Ora siete tutti serviti, io per fortuna ho una persona 4 quattro zampe come amico, il cane, e diffido degli animali a due zampe.

  12. AL POSTO DI FARE I PARTIGIANI (DI TUTTE E DUE LE SPONDE) PERCHE’ NON CERCATE DI TROVARVI UN LAVORO?

  13. Passa un pò del tuo MALOX a De LUCA condannato a pagare circa 55000 euro per spese pazze al Comune (607000 circa in totale divisi tra sindaco assessori ecc), ma questo giornale ancora non ne parla.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.