A Nocera: incontro col Manager Squillante per Centro Juventus aVibonati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Foto_NoceraNocera Inferiore. E’ durato circa un’ora l’incontro tenutosi in mattinata per discutere del futuro dell’istituto Juventus di Vibonati. A formare la delegazione cilentana il primo cittadino del comune di Sapri Giuseppe Del Medico,  insieme ai sindaci di Ispani, Edmondo Iannicelli e di Vibonati Massimo Marcheggiani , il consigliere regionale del Pd, Anna Petrone; i rappresentati del comitato civico nato in difesa del centro riabilitativo; il direttore del distretto sanitario di Sapri-Camerota, Adamo Maiese; il consigliere comunale di Vibonati, Manuel Borrelli. Per l’Asl Salerno era presente il direttore generale, Antonio Squillante.

Ad aprire gli interventi è stato il sindaco saprese Del Medico che ha relazionato sulla problematica, facendosi portavoce dell’intera comunità. Il primo cittadino ha ricordato l’importanza del centro riabilitativo per le famiglie del Golfo di Policastro e ha chiesto all’Asl Salerno rassicurazioni sulla continuità delle prestazioni assistenziali. Preoccupazione sulla situazione è stata espressa anche dalle mamme e dall’onorevole Anna Petrone.

Il manager dell’Asl unica salernitana Squillante, ha dato ampie rassicurazioni alla delegazione cilentana ribadendo che al momento, però, non c’è alcuna richiesta ufficiale da parte della proprietà di trasferire il centro: “Il privato assumendosi la responsabilità, può chiudere quando lo ritiene opportuno – ha detto Squillante – ma io non autorizzerò mai il trasferimento da Vibonati a Mercato San Severino poiché abbiamo necessità di garantire l’assistenza a tutto il Golfo di Policastro”.

Poi, sulla possibilità di organizzare cure riabilitative alternative al centro, Squillante non si nasconde: “Non è una cosa semplice, però non è detto che non si possa ricorrere alla revoca della convenzione e alla ricerca di un altro soggetto privato sul territorio che possa svolgere le prestazioni, oppure che non si possa procedere all’assistenza domiciliare. Questo, però, non è possibile farlo dalla sera alla mattina”. La delegazione si è detta soddisfatta delle promesse ottenute ed ha chiesto al manager, Antonio Squillante, di formalizzare il proprio impegno a non autorizzare eventuali richieste di trasferimento del centro.

A margine dell’incontro il consigliere comunale vibonatese, Manuel Borrelli, ha parlato di “importante passo in avanti”. Ringrazio per la presenza costante l’on. Petrone che anche stamattina era presente manifestando sua vicinanza al comitato e al territorio del Golfo di Policastro”, ha aggiunto. “Mi auguro che a questo punto vengano meno questi inaccettabili balletti da parte della proprietà sulla sorte della struttura perché non si può’ giocare sulla pelle delle famiglie dei ragazzi disabili”, ha concluso Borrelli.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.