Sovfraffollamento Pronto Soccorso: provocazione del sindacato, “chiudiamoli”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Ospedale_Pronto_Soccorso“La soluzione al sovraffollamento dei Pronto Soccorso è semplice: chiudiamoli”. E’ la provocazione lanciata dal sindacato Medici Anaao Assomed: “E’ inaccettabile che Regioni ed Aziende sanitarie continuino a dare la colpa all’influenza, non ancora arrivata al picco ed al flop della vaccinazione – si legge in una nota – piuttosto che prendere atto di una realtà, non solo stagionale e non solo delle regioni meno virtuose, che è il ‘prodotto’ dei tagli di posti letto e di personale effettuati in tutti gli ospedali pubblici, del nord, del centro e del sud del Paese”.

“Il blocco dei ricoveri programmati si traduce di fatto nel blocco di tutte le attività chirurgiche dei pazienti in attesa – prosegue il comunicato – anche per patologie gravi, trasformando gli ospedali pubblici in “ospedali da campo” dedicati solo all’emergenza, provocando la frustrazione del personale e costringendo i pazienti che non possono aspetta-re a ricorrere ancora al PS”. Il sindacato ritiene che bisogna prendere “atto una volta per tutte che il cronico (non occasionale o stagionale) collasso dei PS è solo la conseguenza di una politica di sottrazione progressiva ed inesorabile di risorse umane ed economiche alla Sanità pubblica. Si lascia aperta – conclude – la sola porta dei PS per garantire il diritto a curarsi. In che condizioni e con quali sacrifici per pazienti ed operatori, ormai è sotto gli occhi di tutti”.

Fonte ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. La colpa e anche della gente che si reca al p.s. per cose futili o peggio chiama il 118 per una semplice febbre e pretendono tutto e subito..arriverrmo come in america si paghera tutto e allora vedrete…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.