Fondazione Ravello: Vuilleumier, “Il ministro Franceschini sia garante delle regole”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
ravello_festival“Ho chiesto, nel corso dei contatti diretti intercorsi questa mattina con ministro Dario Franceschini, di approfondire la delicata questione e farsi garante del rispetto delle regole e della democrazia”.
Così il sindaco del Comune di Ravello e presidente della Fondazione Ravello, Paolo Vuilleumier, all’indomani della notizia di un’ipotesi di commissariamento ventilata dal titolare del dicastero dei Beni Culturali. “Le dichiarazioni rese dal ministro giungono a poche ore dalla richiesta di commissariamento formulata dall’onorevole Renato Brunetta – spiega Vuilleumier – Una richiesta che appare scellerata e lesiva del prestigio della Fondazione e di Ravello. Inesistenti e pretestuosi sono i presunti elementi di illegittimità dell’ultimo cdi, che ha eletto regolarmente un nuovo presidente, attualmente in carica”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.