La Salernitana soffre ma ritorna alla vittoria. Nalini e Calil affondano l’Ischia 2-1

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Salernitana_Ischia_esultanza_Nalini_SPECIALEVittoria sofferta più del previsto all’Arechi dove la Salernitana supera l’Ischia 2-1 ma con il batticuore. Dopo un inizio gara lento come a sabato scorso, Nalini si procura al 25’ una punizione dal limite che trasforma portando
i granata in vantaggio e sbloccando lasquadra psicologicamente.Gli uomini di Menichini sfiorano più volte il raddoppio nella prima frazione ma trovano il secondo gol ad inizio di ripresa grazie al solito Calil bravo a confezionare in rete un assist di Favasuli. Dopo pochi minuti lo stesso Favasuli si procura un penalty che non riesce a trasformare sfumando l’occasione di chiudere il match. L’Ischia si riorganizza inserendo Schetter e Tomcic con quest’ultimo che alla mezz’ora si procura un rigore netto per fallo di Colombo, Infantino dagli undici metri castiga Gori e riapre il match. Salernitana che si innervosisce ma riesce a tenere fino alla fine con esperienza il prezioso vantaggio nonostante la tanta sofferenza. Derby all’Arechi dunque tra Salernitana ed Ischia. I granata non possono sbagliare. Vigilia delicata per Menichini che non può commettere altri passi falsi.

Di contro la società ha più volte difeso il tecnico e sabato scorso dopo il pari di Lamezia, dopo un lungo colloquio nel ventre dell’Arechi ha dato la propria fiducia al tecnico di Ponsacco. Lotito ha ribadito la bontà e la qualità della squadra allestita con Fabiani. Squadra che per il patron laziale, con il mordente giusto per tutti i 90 minuti può mettere sotto chiunque. Menichini sgombra il campo dalle polemiche rilanciando Negro dal primo minuto con Nalini e Calil (Mendicino e Gabionetta partiranno dalla panchina). Centrocampo muscoli e grinta con Moro Favasuli e Pestrin. Difesa confermata come domenica scorsa con Lanzaro e Trevisan centrali e Bocchetti e Colombo esterni dinanzi aGori. Parte dalla panchina Franco. Intanto la società granata ha ingaggiato la punta Cristea, ex Steaua Bucarest ma che sarà disponibile dalla settimana prossima. Ischia in campo con il 4-3-3 ma con una squadra piena di assenze tra le quali l’ex granata e Avellino Millesi. L’esperto Schetter bandiera cavese scivola in panchina e Maurizi si affida al tridente Alvino, Chiavazzo e Armeno con Infantino a centrocampo.

LA PARTITA. Pronti via e Salernitana che parte subito a testa bassa con due incursioni senza fortuna di Maicol Negro. L’Ischia sembra non voglia giocarsela tutta nella sua metà campo e con personalità cerca velocità sugli esterni. Al quarto d’ora la squadra granata sembra già tirare il fiato iniziando un gioco di rimessa con lanci lunghi di Pestrin a cercare gli scatti di Negro o Nalini. Gli isolani si affacciano al 17’ dalle parti di Gori con una conclusione alta di Armeno. Al 18’ da una azione di Calil procura calcio d’angolo per i granata, dalla battuta dalla bandierina Ioime smanaccia liberando l’area piccola. Dopo un minuto ci prova Moro dalla destra, il suo tiro cross viene sventato di pugno ancora dall’estremo difensore isolano.

Al 24’ Nalini si invola e penetra centralmente la difesa ospite, Sirignano ferma fallosamente il granata al limite beccandosi il giallo e regalando ai padroni di casa una punizione da posizione invitante. Sulla sfera lo stesso Nalini che con un destro a giro batte Ioime per l’1-0 granata. Intanto nell’Ischia si infortuna Massimo al suo posto Gerevini. Partita che si mette in discesa per gli uomini di Menichini che cercano di sfruttare le ripartenze sfiorando immediatamente il raddoppio con Moro che viene chiuso in corner e con Favasuli e Nalini fermati da Ioime in uscita. Alla mezz’ora il raddoppio sembra arrivare ma il colpo di testa di Calil che entra in porta viene annullato per off-side dall’arbitro per posizione irregolare dello stesso brasiliano. Proprio Calil in slalom al 35’ cade al limite dell’area. Il direttore di gara lo ammonisce per simulazione.Il brasiliano diffidato salterà la trasferta di Melfi. Al 40’ un altro giallo per i granata, a farne le spese è Bocchetti che ferma di mano una ripartenza di Bruno. La gara volge al riposo con i granata in vantaggio non brillantissimi ma senz’altro più vivi rispetto a sabato scorso contro il Lamezia.

SECONDO TEMPO. Ripresa che comincia con gli stessi undici che hanno terminato la prima frazione. L’Ischia parte subito ben motivata e si conquista una punizione dal limite al 2’ minuto per fallo di Trevisan su Bruno. Il centrale granata viene ammonito ma la punizione di Alvino termina in curva. I granata tentano un contropiede ma Favasuli non riesce ad innescare i compagni. Al 6’ Negro lavora un buon pallone e scarica su Favasuli sulla sinistra, cross al bacio dell’ex pisano a centro area dove Calil tutto solo batte l’incolpevole Ioime per il 2-0 granata. Dopo un minuto percussione di Moro che viene fermato alla trequarti e palla che termina sui piedi di Favasuli che si incunea in area ma viene fermato fallosamente da Sirignano, per l’arbitro è rigore. Dagli undici metri è lo stesso Favasuli ad incaricarsi del tiro ma il suo sinistro prevedibile viene intuito e respinto da Ioime. Gara che rimane sul 2-0 ma Salernitana sprecona. Maurizi gioca la carta Schetter per Iannascoli. Tomcic, in campo al posto di Armeno prova il sinistro che riapre la gara al 17’ ma Gori è pronto a respingere. Gli uomini di Menichini sembrano tirare un po il fiato concedendo più campo agli isolani che cercano con i nuovi innesti di riaprire il match.

Al 25’ è il turno di Gabionetta che rileva Negro nella Salernitana. Dopo un minuto ancora Favasuli cerca il gol e ancora Ioime gli dice no bloccando la sua conclusione bassa ma potente. Al 28’ Tomcic si incunea in area e salta Colombo che lo stende, rigore per l’Ischia che Infantino trasforma in rete alla destra di Gori. La Salernitana tenta la reazione con un incursione di Gabionetta che termina sul fondo. Partita che sembrava chiusa viene riaperta a sorpresa dagli isolani. Partita che si innervosisce dopo un faccia a faccia tra Gabionetta e Ioime e Pestrin e Sirignano. L’arbitro distribuisce tre gialli, uno al capitano granata, a Ioime e Infantino nei gialloblu. Calil tenta l’azione personale, ma il suo tiro termina altissimo. Dopo un minuto Nalini lanciato in area viene recuperato da Bruno che rischia un clamoroso autogol. Al 39’ ci prova Pestrin con rabbia dalla trequarti, ma la sua staffilata si spegne sul fondo. Menichini inserisce Perrulli per Moro fermato dai crampi a cinque dal termine. L’Ischia tenta il forcing finale procurandosi punizioni a centrocampo ma senza sfruttarle. Entra nel finale Mendicino per Calil e dopo 5 minuti di recupero termina il match con i granata che tornano alla vittoria seppur soffrendo. La curva applaude esponendo lo striscione in risposta al calcio mercato: “Il nostro acquisto? La serie B”

LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1°TEMPO

1’ – Parte il match all’Arechi;

7′ – Protesta la Salernitana, retropassaggio di Caso bloccato da Ioime, tutto regolare per l’arbitro;

8′ – Negro liberato da Pestrin non riesce a concludere a rete una buona occasione;

17’- Armeno dell’Ischia dal limite, sfera alta con Gori sulla traiettoria;

22′ – Nalini in slalom gigante, Sirignano lo abbatte: giallo per lui;

24′ – Si tarda a battere la punizione perché è rimasto a terra Massimo: è costretto al cambio, entra Gerevini nell’Ischia;

25′ – Punizione perfetta di Nalini, palla a giro e Ioime non può nulla. VANTAGGIO SALERNITANA 1-0!

27’ – Moro libero a centro area conclude a botta sicura di destro, sfera deviata in corner

28’ – Cross di Nalini per Calil che deposita in rete di testa ma l’arbitro annulla per off-side;

29’ – Tenta Favasuli dal vertice sinistro, Ioime pronto a bloccare.

30’ – Coast to coast di Nalini sulla sinistra che perde il tempo e viene fermato da Ioime in uscita disperata;

31′ – Negro spreca un contropiede tre contro uno colpendo Gerevini. Molti spazi lascia l’Ischia;

35’ – Calil dopo uno slalom cade al limite sell’area, l’arbitro lo ammonisce per simulazione, diffidato salterà Melfi;

40′ – Ammonito anche Bocchetti, fallo di mano;

45’ – Due minuti di recupero decretati dall’arbitro;

47’ – Termina il primo tempo 1-0 per i granata.

2°TEMPO

1’ – Comincia la ripresa all’Arechi;

2’ – Fallo di Trevisan al limite dell’area su Bruno, ammonito il granata;

3’ – Punizione di Alvino che termina alta;

4’ – Riparte la Salernitana con Favasuli che non trova il varco giusto;

6’ – GOOOL 2-0. Negro lavora un buon pallone e scarica su Favasuli sulla sinistra, cross al bacio dell’ex pisano a centro area dove Calil tutto solo batte l’incolpevole Ioime per il 2-0 granata;

7′ – Cambio per l’Ischia, esce Armeno ed entra Tomcic;

8’ – Favasuli che si incunea in area ma viene fermato fallosamente da Sirignano, per l’arbitro è rigore;

10’ – Dagli undici metri è lo stesso Favasuli ad incaricarsi del tiro ma il suo sinistro prevedibile viene intuito e respinto da Ioime;

13’ – Schetter in campo al posto di Iannascoli nell’Ischia;

17’ – Sinistro di Tomcic dal limite, Gori pronto a respingere sulla sua sinistra;

19’ – Bassini ferma fallosamente Nalini e viene ammonito;

25’ – E’ il turno di Gabionetta che rileva Negro nella Salernitana;

26’ – Colombo lavora un bel pallone a destra, palla a Favasuli che batte di sinistro, ma Ioime gli dice ancora no;

28’ – L’Ischia riapre il match: Tomcic si incunea in area e salta Colombo che lo stende, rigore per l’Ischia che Infantino trasforma in rete alla destra di Gori. 2-1 all’Arechi;

30’ – Gabionetta tenta l’incursione ma viene fermato. Partita che si accende con l’arbitro che ammonisce in sequenza Ioime. Infantino e Pestrin che vengono quasi alle mani

35’ – Calil tenta l’azione personale ma spara alto;

36’ – Nalini lanciato in area viene recuperato da Bruno che rischia un clamoroso autogol;

39’ – Ci prova Pestrin con rabbia dalla trequarti, ma la sua staffilata si spegne sul fondo;

40’ – Perrulli per Moro nei granata;

45’ – Mendicino per Calil;

46’ – 5 miniuti di recupero;

48’ – Ci prova Gabionetta, nulla da fare

50’ – Termina il match, Salernitana batte Ischia 2-1

 

TABELLINO   –   SALERNITANA-ISCHIA 2-1

SALERNITANA (4-3-3): Gori; Colombo, Lanzaro, Trevisan, Bocchetti; Moro (41’st Perrulli), Pestrin, Favasuli; Nalini, Calil (47’st Mendicino), Negro (25’st Gabionetta). A disp: Russo, Tuia, Franco, Tagliavacche. All: Menichini.

ISCHIA (4-3-3): Ioime; Bruno, Sirignano, Caso, Bassini; Iannascoli (14’st Schetter), Massimo (24’pt Gerevini), Chiavazzo; Alvino, Infantino, Armeno (7’st Tomicic). A disp: Mennella, Finizio, Formato, Fumana. All: Maurizi

Arbitro: Piscopo di Imperia (Gentilini/Tamburini)

Marcatori: 25’pt Nalini, 7’st Calil (S), 29’st rig. Infantino (I). Ammoniti: Sirignano, Iannascoli, Bassini, Ioime, Infantino, Gerevini (I), Calil, Bocchetti, Trevisan, Pestrin (S). Angoli: 8-2. Recuperi: 2’pt; 5’st. Spettatori totali: 6980. NOTE. All’11’st Favasuli (S) si fa parare un rigore da Ioime.

 

 

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Non ho visto la Salernitana soffrire, ma se mai, non ha avuto la voglia e la cattiveria per fare il terzo gol. Il problema è sempre lo stesso. Speriamo in bene. Forza Salernitana!!!

  2. La salernitana gioca senza un gioco è vero che è un campionato di c ma con i giocatori che si ritrova dovrebbe esprimere un suo pensiero.

  3. Ma quale squadra in Italia fa un bel gioco e vince?? forse l’Aversa Normanna infatti è ultima in classifica

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.