Cava de’ Tirreni: Proroga della mobilità in deroga per i lavoratori ex Di Mauro ed altri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Polizia_Cava_de_Tirreni_2Questa mattina l’assessore alle Politiche Sociali e al Lavoro, Vincenzo Lamberti, ha incontrato, in Prefettura, il Vice Prefetto. Presenti anche i rappresentanti sindacali.

L’incontro si inserisce nell’iter di richiesta di proroga, per il 2015, della mobilità in deroga per 62 lavoratori. Il 31 dicembre 2014, infatti, essendo scadute le assegnazioni delle indennità di mobilità per i lavoratori ex Di Mauro ed altri, che partecipano alle attività socialmente utili promosse dal Comune di Cava de’ Tirreni, l’Amministrazione Galdi, con delibera di Giunta n.41, ha prorogato il piano di attività socialmente utili per l’anno 2015, presentato alla Regione Campania per la relativa approvazione. Per questo motivo, l’assessore Lamberti ha chiesto ed ottenuto un incontro, presso la Prefettura di Salerno, per la prosecuzione dell’erogazione delle indennità di mobilità per questi lavoratori.

L’assessore Vincenzo Lamberti ha sottolineato che <<la prosecuzione dell’erogazione delle indennità di mobilità per i lavoratori consentirà all’Ente di avvalersi delle prestazioni lavorative che contribuiscono, seppure in parte, al sostegno dei servizi pubblici, oltre a garantire il supporto economico ai titolari delle indennità che già vivono condizioni economiche disagiate>>, auspicando che <<il Comune di Cava de’ Tirreni possa continuare, anche per l’anno 2015, ad avvalersi del personale in mobilità, già impegnato nel corso del 2014>>.  Lamberti, inoltre, ha evidenziato che <<i provvedimenti di concessione di proroga hanno consentito ai lavoratori assegnati, in svantaggio sociale ed economico, la prosecuzione degli ammortizzatori sociali, con conseguente riconoscimento della copertura contributiva previdenziale, utile ai fini pensionistici, nonché la restituzione di un minimo di dignità lavorativa a seguito dell’inserimento nelle attività dei vari servizi del Comune>>.

Le Organizzazioni Sindacali presenti hanno condiviso pienamente l’azione portata avanti dal Comune di Cava de’ Tirreni.

Già nell’incontro dello scorso dicembre – grazie anche all’interessamento del consigliere regionale on. Giovanni Baldi – con l’assessore regionale, prof. Severino Nappi, al quale ha partecipato anche l’assessore Vincenzo Lamberti, è stato chiesto di sostenere la proposta di considerare questi lavoratori come soggetti svantaggiati e quindi che possano costituire una cooperativa sociale per l’affidamento dei servizi di pubblica utilità del Comune. A tal proposito è stato anche presentato in Consiglio regionale, da parte dell’on Giovanni Baldi, un emendamento alla Legge regionale sulle cooperative sociali.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.