Cgil su morte sul lavoro: “Sicurezza al centro del dibattito politico”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
bandiera_cgilUn giovane operaio perde la vita mentre ristruttura una piscina a Mercato San Severino. Ennesima morte sul lavoro nel salernitano, la prima di quest’anno. L’anno scorso ne abbiamo contate 17. Un’altra vita stroncata e un’altra famiglia distrutta.

Esprimiamo dolore e rabbia, cordoglio alla famiglia e non ci stanchiamo, ancora una volta, di lanciare un forte appello alla società civile e alle istituzioni competenti affinché intensifichino la vigilanza sui luoghi di lavoro, al fine di scongiurare il fenomeno degli infortuni mortali.

In più occasioni abbiamo lamentato la scarsa attenzione sui temi della sicurezza sul lavoro, in modo particolare, sui cantieri edili del salernitano. La sicurezza sul lavoro deve assolutamente tornare al centro del dibattito politico, e per questo, ancora una volta, ribadiamo la necessità di una legge sugli appalti e il rifiuto della logica al massimo ribasso in edilizia.

Per aumentare il livello di guardia occorre un massiccio intervento di misure di prevenzione che non sono mai abbastanza e mai superflue. Nell’incidente di Mercato San Severino sarà la Magistratura e gli organi competenti a stabilire le cause e le responsabilità, tuttavia, dobbiamo denunciare, per l’ennesima volta, le gravi omissioni sul piano della qualità del lavoro nei cantieri.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. ma x favore, possibile che ogni volta che muore un operaio…subito sti bandiere della GGIL……. sti mangiafranchi a tradimento….e x piacere….condoglianze alla famiglia dello sfortunato operaio….la GGIL andasse a zappa’

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.