Repubblica pubblica l’incredibile conversazione tra Lotito e Iodice che fa tremare il calcio italiano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
38
Stampa
Salernitana_Ischia_2_Lotito

C’è una telefonata che da giorni agita il calcio italiano. Risale al 28 gennaio. A un capo del filo, Claudio Lotito. All’altro, Pino Iodice, direttore generale dell’Ischia Isolaverde. Iodice, 49 anni, un lungo passato nel Napoli, rappresenta in Lega Pro uno dei club che hanno sfiduciato il presidente Mario Macalli, che è anche numero 2 della Figc. Lotito, patron della Salernitana, lavora per restituire a Macalli la maggioranza nell’assemblea del 16 febbraio. E si presenta come il vero deus ex machina del calcio italiano. Comanda, dice, nelle leghe e in Figc. A lui, dice, tutti si rivolgono per avere un’idea, risolvere grane, trovare fondi. Iodice lo chiama e a insaputa di Lotito registra la telefonata. Ora la fa ascoltare a Repubblica. “Ecco qui, sentite, ho registrato tutto. Lotito fa pressioni: l’Ischia deve sostenere il suo programma o non avremo contributi. Io rappresento una piccola società, lui è un uomo potente: ho registrato per cautelarmi”.

Iodice vuole silurare Macalli. Lotito lo invita a ragionare: “Ho un programma, in sei mesi incrementerò i ricavi, porterò uno sponsor al campionato e i soldi dello streaming. Ho parlato con quello che ha portato 1,2 miliardi alla Lega di A e 14 milioni in più di Rcs alla Figc”. Il riferimento è all’advisor Infront. “Ti faccio un discorso: secondo te in Lega di A decide Maurizio Beretta? Sai cosa decide? Zero. E allora: il presidente (Macalli, ndr) fra un anno e mezzo va a casa da solo, l’accompagno io, e rappresenta zero. Viene fatta una commissione strategica, tre presidenti, uno del Nord, uno del Centro, uno del Sud, e ogni 20 giorni vedono l’attuazione del programma. Il direttivo viene tolto, Pitrolo (vicepresidente di Lega, ndr), quello, tutti. Chi viene eletto va lì a lavorare. E vi tranquillizzo, io non sono candidato a niente, non m’interessa, voglio salvare la Lega Pro. Se la Lega Pro nel giro di dieci giorni non trova un gruppo di maggioranza che io in questo momento ho su questo progetto che ti ho detto, ti spiego che succede. Il 16 abbiamo l’assemblea, a me non cambia, ho preso 100mila euro, ma 4 milioni l’anno ci metto nella Salernitana. Se non si risolve ‘sto problema, il 16 non arrivano i soldi, perché non ci sono”.

LA REPLICA DI LOTITO. “Ho detto ad Abodi: se me porti su il Carpi…se me porti squadre che non valgono un c… noi tra due o tre anni non c’abbiamo più una lira. Se c’abbiamo Frosinone, Latina, chi li compra i diritti?..”. E’ questo uno dei passaggi di una telefonata tra Claudio Lotito, presidente di Lazio e Salernitana, avuta con Pino Iodice, Direttore Generale dell’Ischia, registrata dal dirigente del club isolano di Lega Pro e pubblicata da ‘Repubblica’, che ne ha diffuso l’audio sul suo sito.

Iodice spiega al quotidiano di aver reso nota la conversazione privata perchè “Lotito fa pressioni: l’Ischia deve sostenere il suo programma o non avremo contributi”. Nel corso della chiamata, Lotito parla del suo programma per rimettere in sesto in sei mesi la Lega Pro superando la contrapposizione tra club a favore e contro Macalli. Sottolinea che Beretta in Lega A e Macalli in Lega Pro contano “zero”; critica il presidente Aia Nicchi; propone un “anticipo di cassa” dalla Lega di A all’ex serie C, “ma se non troviamo un accordo in Lega Pro non si farà mai”; vanta di avere “17-18 voti” su 20 tra i club della massima serie. E conclude con il discorso sui diritti tv: “Con la mia bravura ho portato i diritti tv a 1.2 miliardi: se ci portano Latina, Frosinone, chi li compra i diritti? Non sanno manco che esiste, il Frosinone, il Carpi…e questi non se lo pongono il problema”.

La telefonata ha comunque sollevato un polverone sul quale Lotito dichiara: “Non ho fatto pressioni, ho solo spiegato un programma. Il sistema sta saltando è un dato incontrovertibile. Vogliono strumentalizzare solo per fini personali. Quello che vorrei io è un sistema trasparente”. “Ho detto che Beretta conta zero perché è organo di garanzia, la decisione spetta ai presidenti”. 

Sulle parole espresse verso Abodi (Presidente della Lega Calcio di Serie B) Lotito è stato chiaro: “Abodi è rimasto deluso? Ma queste cose gliele dico tutti i giorni. Non si possono coltivare posizioni contro l’interesse del sistema”,. “Dica – aggiunge – se non è vero che mi chiama per queste alchimie di carattere finanziario. Se è vero che alcuni istituti bancari glieli ho presentanti io e che sulla mia credibilità l’hanno messo in condizione di fare anticipazioni anche sulla rata di luglio”. 

Sulle compagini di Serie B tirate in ballo nella telefonata Lotito ha così replicato motivando le sue affermazioni: “Non ce l’ho con Carpi e Frosinone, il mio è ragionamento di sistema. Ne deve salire una direttamente e le altre fare spareggio”. Negli ultimi 4 anni – ha detto Lotito – la Serie A ha perso in qualità. Perché stanno salendo squadre dai dilettanti fino alla massima serie. Se continuiamo così ci saranno sei, sette squadre con 500, 1000 o 2000 spettatori. Poi mi dici a quanto vendo i diritti tv all’estero? Secondo me zero. Il sistema non regge più club senza appeal mediatico”.

Il Presidente aggiunge su Iodice: “Sapevo che avrebbe fatto questa scelta. Non voglio parlare di Iodice ma leggete il curriculum di questa persona e vedete” sostiene il presidente laziale commentando la telefonata fatta al dg dell’Ischia Pino Iodice. “Chi fa questa cosa ha un fine. Mi vede preoccupato? No non lo sono. Sto cercando di scardinare un sistema conservativo. Non ho detto che in Lega comando io. Non comando niente. C’è un programma che ci siamo dati”. 

Poi Lotito ironizza come suo solito e lancia un’altra stoccata a Iodice:  Porta pure sfiga le squadre con cui ha lavorato, Pro Patria, Nocerina e Taranto sono tutte fallite. Con lui ci vedremo in altre sedi. Il problema è che ci sono persone che vogliono impossessarsi della Lega. Mentre io lavoro quasi gratis ha aggiunto Lotito all’ingresso della Lega-. Mia moglie mi dice: Ma chi te lo fa fare? Ti sputano anche addosso. La vita è un set di un film. C’è chi sceglie di fare la comparsa e chi il protagonista. A me le cariche non interessano”.

fonte Repubblica.it

GUARDA I VIDEO DA YOU TUBE DELLA SFURIATA DI LOTITO AI CRONISTI (RIPRESO DAL FATTO QUOTIDIANO)

LOTITO PARLA ALLA STAMPA E RISPONDE AL TELEFONO

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

38 COMMENTI

  1. La trappola della telefonata è stato un vile gesto. Chi vuole diffamare veramente Lotito, Iodice o qualcun’altro? Ho guardato in tv la partita Martina – Benevento, ennesimo arbitraggio pro Benevento, con l’arbitro che è uscito dallo stadio di Martina tra la contestazione dei tifosi locali, per un arbitraggio scandaloso, a senso unico a favore del Benevento! Vorrei sapere perchè il Benevento incontra sempre squadre avversarie alle quali mancano du/tre titolari, perchè in diffida e puntualmente ammoniti nelal partita prcedente. A questo punto fa bene Lotito a portare gente in tribunale, io me ne riguarderei anche dalle dubbie conduzioni arbitrali contro Salernitana e Lazio, presumibilmente manovrate per far dispetto a Lotito.

  2. Squinzi sta ostacolando la reggiana in tutti i modi ( la Reggiana ha un bacino provincia di 600000 tifosi abitanti) e squinzi oltre ad aver rubato lo stadio dei reggiani vuole anche far cambiare fede ai nostri figli ! Ma avete visto sassuolo – fiorentina ? C’erano si e no 7000 spettatori e grazie ai tifosi viola ( ricordo che squinzi ha ottenuto che le partite del sassuolo siano senza tessera per gli ospiti ! Via la politica dal calcio , via il sassuolo da Reggio Emilia e viva il calcio alla domenica pomeriggio alle 14.30 ! Forza reggiana e forza a tutti quelli che amano la squadra della loro città

  3. Il discorso statistico e finanziario è a favore di Lotito, non c’è dubbio. In serie A la Salernitana ha fatto una media di più di 32mila spettatori, piazzandosi al 7° posto in questa speciale classifica, davanti a Parma, Udinese, Sampdoria, Cagliari, Bari, ecc… Se oggi fosse in A, starebbe al 5° posto, Empoli e Chievo hanno una media al disotto dei 10mila spettatori, 3 volte in meno della piazza di Salerno. Ed allora mi sembra ovvio che con Empoli, Chievo, Sassuolo o Carpi e così via, la serie A viene svenduta. Poi il discorso tecnico è tutt’altra cosa e sono d’accordo, ma bisogna cambiare le regole soprattutto nei diritti televisivi, vanno assegnati per bacini di utenza, indipendentemente da A, B o C. La serie C con la Salernitana, ci guadagna, allora dateci pure quello che ci spetta. Oggi portiamo quasi 7mila spettatori in media in C, come detto prima, in alcune gare, superiamo la media di squadre di A.

  4. Se Lotito ne ne fa solo una questione di soldi allora vuol dire che i campionati li vince solo e solamente chi ha più soldi. Ma allora dove sta lo sport? Dove sta la competizione? Che senso ha vedersi una partita quando poi alla fine non vince il più forte ma solo chi tiene più soldi?

  5. È giusto che in una partita di lega Pro2 Salernitana-Poggibonsi(15 spettatori) spetta al Poggibonsi un rateo incasso del 30%(5 mila paganti), quando il Poggibonsi in tutto il campionato non fà 5000 spettatori?
    Macalli e ghirelli hanno fatto di tutto per creare un Girone Lega pro Sud per far marcire squadre con tifoserie e storia importanti per anni in lega pro.

  6. LOTITO HA RAGIONE E FACCIAMOLA FINITA E COSI SI SA CHI HA I SOLDI VINCE – ALLORA PERCHE NON CREARE UN TETTO MASSIMO DI SOLDI DA SPENDERE PER LE SOCIETA ESEMP. FINO A 10 MILIONI DI EURO PER SQUADRA COSI VEDIAMO QUANTO VALGONO QUESTI ALLENATORI E PROCURATORI CHE SI INGRASSANO…..TROPPO COMODO TROPPI SOLDI GIRANO NEL CALCIO SPERO CHE FACCIATE LA FAME RIDICOLI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.