Salernitana, il pari dell’andata a Foggia brucia ancora

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Foggia_Salernitana_5Il pareggio rimediato nella gara d’andata brucia ancora in casa della Salernitana. La beffa subita allo “Zaccheria” un girone fa non è ancora andata giù ai granata che, passati in vantaggio dopo pochi minuti di gioco, si ritrovano a subire il gol del pari allo scadere. A Foggia la squadra di Menichini si presenta, com’è spesso accaduto in questo campionato, in emergenza. I granata dovevano fare i conti con varie assenze per infortunio, quelle di Trevisan e Franco in difesa e quelle di Gabionetta e Mendicino in attacco. Inoltre, a centrocampo c’era da fronteggiare il caso Castiglia, lasciato a casa dopo il battibecco di cui era stato protagonista in allenamento nei giorni precedenti il match in Puglia. Nella sfida allo “Zaccheria”, tra l’altro, la Salernitana non poteva ancora fare affidamento su Bovo, il cui ingaggio sarebbe stato ufficializzato di lì a poco.

Dunque, nella tana dei rossoneri, i granata si presentano con gli uomini contati e si affidano ad un 4-2-3-1, con Pestrin e Favasuli in mediana, Volpe avanzato sulla trequarti alle spalle di Calil, e con Nalini e Negro esterni. La rete i granata riescono a trovarla in apertura di match, con il brasiliano bravo a sorprendere Narciso. Foggia e Salernitana combattono ad armi pari, sebbene De Zerbi a fine partita dirà che il suo Foggia aveva dominato. La gara nella ripresa di fa piuttosto tesa, complici alcune decisioni arbitrali alquanto discutibili. I granata, in particolare, si ritrovano a recriminare per il fallo di mani non sanzionato a Cavallaro, che poteva costare l’espulsione all’attaccante avversario già ammonito, e per una punizione che poteva essere anche un penalty. Nel finale Menichini, che aveva ben poche alternative in panchina inserisce Mounard, Svonja e Giandonato ed al 45′ della ripresa arriva la doccia fredda per la Salernitana. Iemmello, servito in corridoio da Agnelli, batte con un diagonale Gori e firma il pareggio. Il Foggia chiude in crescendo nel recupero, senza trovare la rete del ko. Ai granata resta un retrogusto amaro che solo il dolce sapore della vittoria nella sfida di ritorno all’Arechi potrà eliminare.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.