Salernitana brutta, bella e sciupona: all’Arechi termina 2-2 con il Foggia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Salernitana_Foggia_31_applauso_delusioneTermina 2-2 il match all’Arechi tra Salernitana e Foggia. Partita dai due volti: prima frazione con i dauni padroni del campo a fare gioco e Salernitana attendista che cerca ripartenze. Satanelli pericolosi in almeno tre nitide circostanze salvate da Gori
con interventi magistrali e sul secondo il portiere granata si infortuna dopo un duro scontro con Iemmello. Il numero uno granata è costretto a lasciare il campo in barella, al suo posto Russo, all’esordio. E proprio l’ex portiere scuola Parma salva su Cavallaro un doppio tiro in porta. Ma nulla può al 38’ quando una punizione di Sarno imbecca Iemmello a centro area che di testa porta in vantaggio il Foggia. Salernitana che tenta una timida reazione ma non c’è tempo e prima frazione che termina tra i fischi dell’Arechi verso una squadra rinunciataria. Nella ripresa scende in campo un’altra squadra con maggiore aggressività e Favasuli trova il pari al 16’ con una sassata di destro. L’Arechi si scalda e la squadra pure che con l’ingresso di Mendicino trova maggior brio. E proprio superMendo alla mezz’ora trova il vantaggio con una girata sottomisura dopo un tiro cross di Nalini. Pubblico in visibilio e Foggia ormai alle corde, ma Iemmello dopo un palo di Minotti trova il diagonale giusto per il 2-2 finale.

Salernitana di scena dunque all’Arechi nell’anticipo del venerdi contro l’ostico Foggia di De Zerbi. Menichini ha chiesto una gara perfetta ai suoi contro un avversario difficile. Vigilia agitata sul fronte infortuni. Il mister che deve fare i conti con i forfait di Pestrin e Negro ha rischiato di perdere in un sol colpo anche Colombo e Franco recuperati in extremis. Partita da vincere assolutamente per restare in scia del Benevento. Formazione locale con il 4-3-3 con Gabionetta, Calil e Nalini nel tridente offensivo. Moro prenderà il posto di Pestrin in mezzo al campo con Favasuli e Bovo ai suoi lati. Difesa confermata quella di Melfi. Sono diciotto i convocati di De Zerbi. Rientra al centro della difesa Potenza, fermo tre giornate per squalifica. E rientra in avanti Pietro Iemmello che ha recuperato dall’infortunio al piede. Al suo fianco Cavallaro e Sarno a destra. A centrocampo l’ex Agnelli agirà in compagnia di Quinto e dell’ultimo arrivato Minotti. Tra i pali il promettente Narciso. La prevendita si impenna negli ultimi minuti e all’Arechi al fischio di inizio sono presenti almeno 10000 spettatori con una cinquantina di supporters foggiani. In tribuna Lotito e Mezzaroma ad assistere al match. Il patron laziale scuro in volto ancora per la vicenda Iodice.

LA PARTITA. Alle 20.45 Caso di Verona dà il via alle ostilità: Salernitana subito aggressiva che attacca gli spazi ma Foggia con personalità nei primi minuti. Agostinone cerca di creare scompiglio sulla sinistra ma la difesa granata fa buona guardia. Al 10’ un errore di Lanzaro permette al Foggia di ripartire e il tiro di Minotti deviato da Moro costringe Gori al salvataggio in angolo con un colpo di reni. Satanelli che prendono il pallino del gioco in mano e padroni di casa che cercano il gioco di rimessa.

Al 20’ Nalini cerca di risvegliare la squadra con un cross a centro area preda facile per Narciso. Al 22’ punizione dauna dal vertice destro, palla tagliata di Sarno e Gori di pugno sventa la minaccia ma nell’occasione si infortuna scontrandosi con Iemmello. L’estremo difensore granata esce in barella al suo posto il secondo Russo. Al 27’ ancora Foggia in avanti, cross di Sarno deviato forse con un braccio da Trevisan in angolo. Il cross dalla bandierina trova l’incursione di Cavallaro che batte a rete sicuro ma Russo dice no anche sulla successiva ribattuta. Nel finale di azione Cavallaro commette carica sul portiere e viene ammonito. Ma in campo una sola squadra quella di De Zerbi.

La Salernitana tenta qualche cross in aventi alla ricerca dell’episodio decisivo ma gli ospiti compatti non si lasciano intimorire e anzi al 38’ trovano il meritato vantaggio: punizione nella trequarti battuta da Sarno e Iemmello pescato a centro area senza marcatura di testa porta meritatamente in vantaggio il Foggia, poi Agostinone esulta provocatoriamente sotto la Sude viene ammonito. Gli uomini di Menichini tentano la reazione ma si procurano nel finale di tempo solo un corner e una punizione calciata alta da Nalini. Termina la prima frazione tra i fischi dei tifosi campani.

SECONDO TEMPO. Ripresa che comincia con gli stessi schieramenti del finale di primo tempo. Salernitana che cerca la reazione di orgoglio ma il tiro di Moro termina fuori. Il Foggia cerca di controllare la partita partendo in velocità come al 9’ con Sarno steso da Trevisan che rimedia il giallo. Menichini tenta la carta Mendicino al posto di Bovo, Salernitana a trazione anteriore. Proprio Mendicino si conquista subito una punizione dai 30 metri che Calil si incarica di battere: palla ribattuta e lo stesso Calil rimette al centro con la difesa ospite che rinvia corto su Favasuli che senza pensarci su due volte di destro batte Narciso per l’1-1. Salernitana che ritrova l’entusiasmo e costruisce manovre pericolose con Mendicino prima e Nalini poi che conclude sull’esterno della rete. De Zerbi corre ai ripari e rileva Cavallaro con Sainz-Maza e Bencivenga con Grea ma è la Salernitana ora a fare la partita. Al 23’ Mendicino trova il raddoppio ma l’arbitro ferma tutto per fallo di mano del centravanti.

Ma l’appuntamento è solo rinviato di pochi minuti: alla mezz’ora un cross di Gabionetta attraversa l’area e trova Nalini alla conclusione, il tiro cross dell’esterno termina sui piedi di Mendicino che trova il 2-1 per l’esplosione dell’Arechi. Il Foggia accusa il colpo ma dopo due minuti sfiora il palo con Minotti che centra il palo dopo un uscita indecisa di Russo. La gara sembra spegnersi ma Iemmello rimette tutto in gioco trovando al 34’ il pareggio con un diagonale chirugico che batte Russo. Rabbia Salernitana con Calil che tenta senza fortuna la botta dal limite. Intanto De Zerbi prima del pari aveva sostituito Minotti con Barraco e si ritrova ora di nuovo con le tre punte. Al 39’ cross di Nalini, inserimento dell’attaccante brasiliano Calil e paratona di Narciso che salva il risultato. Al 42’ ancora Nalini per Mendicino a centro area ma il suo tiro debole in mano a Narciso. Le due squadre terminano stanchissime e dopo tre minuti di recupero finisce il match all’Arechi con un 2-2 tutto sommato giusto.

LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1°TEMPO

1’- Inizia il match con la Salernitana che aggredisce subito gli spazi;

5’ – Agostinone cerca spazio sulla sinistra, chiuso dalla difesa;

10’ – Errore di Lanzaro permette al Foggia di ripartire e il tiro di Minotti deviato da Moro costringe Gori al salvataggio in angolo con un colpo di reni;

16’ – Salernitana che concede il pallino del gioco al Foggia;

22’ – Punizione dauna dal vertice destro, palla tagliata di Sarno e Gori di pugno sventa la minaccia ma nell’occasione si infortuna scontrandosi con Iemmello;

23’ – Gori costretto ad uscire al suo posto il dodicesimo Russo;

Al 27’ ancora Foggia in avanti, cross di Sarno deviato forse con un braccio da Trevisan in angolo;

28’ – Il cross dalla bandierina trova l’incursione di Cavallaro che batte a rete sicuro ma Russo dice no anche sulla successiva ribattuta.

29’ – Ammonito Cavallaro nel Foggia;

31’ – Ammonito Minotti per fallo su Calil;

32’ – Nalini cerca lo spunto il suo cross non è raccolto da nessuno;

38′GOL FOGGIA!!! Iemmello pescato da Sarno su punizione di testa porta meritatamente in vantaggio il Foggia, poi Agostinone esulta provocatoriamente sotto la Sud e viene ammonito;

40′ – Prova a reagire la Salernitana che guadagna un corner;

44’- Favasuli si procura una punizione dal limite che Nalini conclude alta:

45’- Due minuti di recupero;

47’– Termina il primo tempo con Foggia in vantaggio all’Arechi.

2°TEMPO

1’– Squadre in campo con lo stesso undici;

2’– Granata che partono a testa bassa in avanti;

3′ – Moro da lontanissimo, palla a lato;

8′ – Bovo dalla distanza, il suo destro si spegne fuori; 

9’ – Ammonito Trevisan per fallo su Sarno;

12’ – Fuori Bovo al suo posto Mendicino, Salernitana a trazione anteriore;

15′ – Ammonito Gigliotti, fallo di mano;

16′PAREGGIO!!!! Palla vagante in area, arriva Favasuli, destro secco e pareggio della Salernitana!

18′ – Mendicino pericoloso, destro sul cross di Nalini, palla alta! Si è svegliata la Salernitana;

21’ – Bell’azione di Nalini sulla sinistra che porta scompiglio ai foggiani, ma conclude sull’esterno;

20′  – Esce Cavallaro entra Sainz-Maza, primo cambio per il Foggia

23′ – Mendicino segna, ma si era aggiustato il pallone con un braccio: annullato il gol al centravanti;

29′ – Ammonito Minotti per fallo su Colombo;

31′GOOL !! Assist di Nalini, Mendo deve solo spingere il pallone in rete, 2-1 SALERNITANA!!!

33′ – Papera di Russo che perde il pallone, incredibilmente a porta vuota Minotti centra il palo;

35′ – Cambio per il Foggia, esce Minotti ed entra Barraco;

36′PAREGGIO FOGGIA 2-2!!! Diagonale di Iemmello, Russo è battuto, l’Arechi gelato;

37′ – Ci prova Calil con il destro a giro, palla a lato;

39′ – Narciso salva tutto su Calil! Cross di Nalini, inserimento dell’attaccante brasiliano e paratona del portiere foggiano;

42’ – Mendicino ha la palla del tris ma conclude da centro area debole e centrale;

45’ – Tre minuti di recupero;

48’ – Termina il match 2-2.

TABELLINO

SALERNITANA (4-3-3): Gori (25’pt Russo); Colombo, Lanzaro, Trevisan, Bocchetti; Bovo (12’st Mendicino), Moro (46’st Tuia), Favasuli; Nalini, Calil, Gabionetta.

A disp: Franco, Tagliavacche, Perrulli, Cristea.

Allenatore: Menichini.

FOGGIA (4-3-3): Narciso; Bencivenga (27’st Grea), Potenza, Gigliotti, Agostinone; Agnelli, Quinto, Minotti (35’st Barraco); Sarno, Iemmello, Cavallaro (21’st Sainz-Maza).

A disp: Micale, D’Angelo, D’Allocco, Leonetti.

Allenatore:De Zerbi.

Arbitro: Caso di Verona (Benedettino/Sechi)

NOTE. Marcatori: 38’pt e 35’st Iemmello (F), 16’st Favasuli, 31’st Mendicino (S).

Ammoniti: Cavallaro, Quinto, Agostinone, Gigliotti, Minotti, Grea (F), Trevisan (S). Espulso Gigliotti (F) al 49’st per doppia ammonizione. Angoli: 3-4. Recuperi: 2’pt; 3’st. Spettatori totali: 9465.

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Potevamo vincerla e perderla allo stesso tempo, pareggio giusto, visto che non abbiamo saputo amministrare il vantaggio e buttato via un tempo. Non dobbiamo mollare, perché anche il Benevento prima o poi rallenterà, magari cominciando proprio da Salerno. Quindi avanti tutta ed i conti si fanno alla fine.

  2. Caro menihini io il biglietto lo pago…e posso dire con certezza ormai che non solo sei incompetente tatticamente ma anche nella lettura emotiva della partita…come si fa ….si regala un tempo grazie a 25 minuti buoni si ribalta il risultato e non cambi subito per chiudervi e metterla un po sulla rissa?? Credevi che il foggia accettasse passivamente la sconfitta??….ma dimenticavo tu ti difendi sullo 0-0 in casa…non quando si vince… Dimissioni subito sei inutile un sierv a nient!!!! …stiamo buttando il campionato per colpa tua Vatteneeeeeeee

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.