Salerno: Adinolfi dopo servizio Iene chiede rimozione cartellonistica stradale Via Negri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
via giovanni negri salernoIl consigliere comunale Raffaele Adinolfi dopo il servizio mandato in onda dalle Iene in una lettera inviata al Prefetto, al Questore, al Sindaco ed al comandante dei Vigili Urbani chiede la rimozione cartellonistica stradale relativa al tratto di strada di Via Giovanni Negri.

“In data 5 febbraio – scrive Adinolfi -è stato diffuso in internet da siti di informazione  irpini un video con il tentativo di intervista dell’inviato delle Iene Paolo Calabresi all’ex primo cittadino relativamente ad uno strano caso di segnaletica stradale in via Giovanni Negri;  lo scrivente consigliere comunale in prossimità dell’imbocco di via Giovanni Negri ha verificato l’esistenza di un cartello di pericolo con la dicitura “Veicoli Forze di polizia contro mano”;

In data 18 febbraio  lo scrivente consigliere ha annunciato alla stampa l’intenzione di presentare un’interrogazione consiliare per comprendere le motivazioni dell’anomala segnaletica;

che il giorno 19 febbraio la trasmissione ‘Le Iene’ ha trasmesso diversi passaggi in contro senso dell’auto dell’ex primo cittadino;

che il passaggio in contro senso crea oggettive condizioni di pericolo, testimoniate dallo stesso cartello, che non appaiono in alcun modo giustificate; che oltre all’opportunità di tutelare il decoro e la dignità della città di Salerno e delle Forze di polizia che in essa operano, è necessario rimuovere un’illogica situazione di pericolo  creata volontariamente per finalità assolutamente poco chiare”

Adinolfi chiede alle autorità in indirizzo, ciascuna per la propria competenza, di assumere tutte le iniziative necessarie a rimuovere la cartellonistica, e con essa la situazione di pericolo, ed a presidiare la zona onde evitare possibili infrazioni.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Sig ex Sindaco,
    tutta la vicenda sara’ stata montata ad arte e strumentalizzata a fini politici elettorali, ma Lei se le va proprio a cercare. E’ un provincialotto.

  2. Ogni “alitare” di De Luca è un CAOS… Salernitani, vi rendete conto che è stata ordita propria una bella trama per “distruggere” l’uomo che dà FASTIDIO AI POLITICI?! Se ci fermiamo a riflettere seriamente non è difficile rendercene conto. Non cadiamo nel tranello delle fazioni opposte. Alla regione candidiamo un uomo di Salerno, guardiamo i nostri interessi, non ci facciamo infinocchiare da false promesse. Portiamo Salerno a Napoli dove si spartiscono i poteri e i soldi

  3. Dal comune nessuno mi risponde anche su una situazione analoga creata in via zara e via carucci. Nel 2009 furono messi i segnali di zona rimozione per il divieto di sosta su uno dei due lati della strada. Il sindaco in persona, vedete la cronaca di quell\’anno che io conservo e consegnerò anche io alle Iene, fece eliminare i segnali di rimozione forzata con divieto di sosta, pur in presenza del divieto imposto dal codice della strada. Di fatti ha consentito e consente ancora oggi il parcheggio abusivo su di un lato. In quella strada ci sono probabilmente suoi amici. Legende metropolitane? Con questo sindaco tutto è possibile. Ma vedremo.

  4. Ma che braco…questo è il famoso modello Salerno che vuoi portare alla Regione Campania?
    EMERITA VERGOGNA di un politico politicante della più bieca specie.
    Fatti chiamare come ti pare, ma per la realtà dei fatti sei solo un ex Sindaco, CONDANNATO, DECADUTO e SOSPESO.
    Amen

  5. Ennesimo reato di abuso del caro De Luca.
    Grazie alle iene che hanno denunciato il fatto, probabilmente il cittadino che si e’ rivolto alle iene e’ stato costretto, forse non e’ stato ascoltato o non avra’ avuto risposta esauriente, quando avra’ chiesto la motivazione di quel cartello di pericolo.
    Bene ha fatto a denunciare, de luca con la sua arroganza e convizione che Salerno sia casa e cosa sua ha utilizzato un cartello per i propri interessi, si vergognasse.
    Continua a dire in telvisione anche nazionale, che la condanna per abuso di ufficio e’ solo perche’ ha utilizzato un nome al posto di un altro, ne siamo sicuri? le motivazioni della sentenza non sono ancora state pubblicate, attendo fiduciosa poi se ne riparlera’.
    Perche il PM aveva chiesto tre anni di carcere? forse il reato e’ piu’ grave di quello che vuol far credere?

  6. Adinolfi se fosse per me non ti farei calpestare nemmeno il suolo della citta che tu denigri da sempre,io non so come ti sopportano i tuoi amici ,tu ti credi che fai l’eroe con queste iniziative e intanto i salernitani piu ti odiano politicamente se ti stiss zitt guadagnasti voti,per questo il centro destra a Salerno non va avanti,troppi quaquaraquà.

  7. X tutti i denigratori, siete proprio un branco di coglioni, quel segnale di divieto esiste da oltre dieci anni,perchè ne parlate solo oggi.

  8. Davvero strano che nessuno abbia ipotizzato che il cartello stradale si sia magicamente formato con l’addensarsi di polveri sottili di qualche fonderia…..

  9. Lo vedi Rita che appena vedi scrivere una strunzata subito ne approfitti e poi fai na figurella,te lo sto dicendo da tempo fai funzionare il cervollo, tutti i PM chiedono condanne,poi vale quello che decide il giudice,le motivazioni sono state motivate,ha mi dimenticavo dirti se per la Regione è il favorito ,quando se si presenterà per le Comunali credo che tu e i tuoi amici grillini scomparirete dalla circolazione,te ne sei accorta che a Napoli e a Roma stanno facenn capa e capa per la sua candidatura,loro lo sanno è l’unico che puo battere Caldoro e io spero anche con i tuoi voti e dei familiari,amici e parenti,grazie Rita.

  10. Zombies salernitana alla riscossa!! insomma adesso vi accorgete che de luca è solo un politico politicante da prima repubblica che è riuscito a riciclarsi alla meglio usando salerno? Le luminarie artistiche (dispendiose, inutili, creano disagi e inquinamento!) sono servite a de luca per farsi conoscere in campania e arrivare alla regione! Niente di più di quello che faceva de mita&C decenni fa! Per favore, aprite gli occhi e quando votate meditate prima di scrivere un nome!!! edddaiii!!!

  11. per quello che De Luca ha fatto per questa città si potrebbe permettere questo ed altro.purtroppo c’è sempre chi ha da dire!!viciè nu da rett a nisciuno!!e alle regionali il primo voto sarà il mio

  12. Adinolfi queste sono le tue proposte!!!!vergognati!!ci sono cose più importanti alle quali dovresti dedicare il tuo tempo

  13. …come dice il prete sul pulpito: fate quel che dico e non fate quel che faccio!! Noi da questo, che continua ad usare risorse umane e strumentali della città NON ACCETTIAMO NESSUN SERMONE!! Abbia almeno la compiacenza di stare ZITTO!! I baba’ stanno venendo tutti a galla!! Altro che cambio di nome x il termovalorizzatore:sono stati spesi migliaia e migliaia di.euro tra incentivi e straordinari e poi?? Cosa hai realizzato?! Dovevamo risparmiare con la differenziata… e poi? Ci hai mandato gli.STROZZINI DENTRO CASA!! E LA TASSA NEGLI ULTIMI 5ANNI SI E’ Più CHE RADDOPPIATA!! VERGOGNA!! VEEGOGNA!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.