Salerno: la crisi senza fine del commercio salernitano, confronto a più voci per una soluzione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Cammarota_commercio_2La crisi del commercio e della produzione salernitana al centro dell’incontro svoltosi questa mattina nelle sale del Polo Nautico. Tra i relatori il responsabile città di Confcommercio Sabatino Senatore, il presidente provinciale della Confesercenti Enrico Bottiglieri,il presidente provinciale della Cna Sergio Casola, il presidente provinciale della Compagnia delle Opere e vicepresidente della Camera di Commercio Antonio Ilardi e il presidente di Confindustria Mauro Maccauro. Le conclusioni sono state affidate ad Antonio Cammarota. La crisi del commercio e della produzione salernitana è sotto gli occhi di tutti, tra saracinesche che si abbassano, attività che chiudono, giovani che non lavorano e vanno via. E’ colpa della crisi, ma non solo. E’ necessario fare sistema, con la partecipazione e il coinvolgimento di chi produce, per difendere con scelte coraggiose l’economia della nostra terra e della nostra gente.

“Mentre altri discutono di tavoli e di potere, noi affrontiamo i problemi veri della nostra terra e della nostra gente”, afferma Cammarota, “e lo facciamo con le categorie produttive, che vanno rese partecipi e protagoniste delle decisioni, perché solo con la concertazione tra mano pubblica delle istituzioni e l’interesse privato di chi produce si realizza la sintesi del bene comune”. E’ necessario dunque “fare sistema, valorizzare le eccellenze e l’artigianato, adottare misure fiscali di vantaggio, creare un marchio di qualità del commercio salernitano di promozione e di tutela, attivare iniziative e manifestazioni mirate e condivise. Ed è il senso di questa manifestazione, per costruire insieme proposte concrete e vincenti”.

Cammarota_commercio_1

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Matteo, la cosa buffa è stata …….ma hai capito chi c’era a rappresentare i commercianti?

  2. Ecco quà ci risiamo con “la nostra libertà” e con i SUOI manifesti abusivi affissi sopra a quelli di altri commercianti e su ogni posto. Ma questa secondo voi è civiltà ???
    Che vergogna !!!

  3. Ma cosa voleva Cammarota?
    Solo chi non capisce nulla di commercio poteva organizzare un incontro il Sabato Mattina alle 11,00.
    Probabilmente voleva organizzare un incontro con i pensionati, vista la platea.

  4. Ma non ho capito e chi erano quelli che rappresentavano il commercio salernitano? Come siamo caduti in basso.

  5. Come, gli aerei sono pieni, i ristoranti sono pieni, gli alberghi sono pieni, le banche sono piene, la mensa dei poveri pure piena è … io non vedo crisi !

    Vi ricordate le parole di un ex “premiato” e dei suoi ministri e alleati di governo?

    I soldi sono finiti tutti da una parte. subito una patrimoniale.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.