Dati Caritas su povertà, Carfagna: “Amministratori ammettano reali condizioni”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
mara_carfagna_foto_grande_salerno«C’è un limite che non andrebbe mai oltrepassato – per onestà intellettuale, dovere morale, responsabilità politica ed istituzionale – che è quello di arrivare a non ammettere il grado ed il livello di difficoltà in cui versa la propria comunità».È così che esordisce l’onorevole Mara Carfagna, Coordinatrice Provinciale di Forza Italia, rispetto alla lettura, drammatica ed allarmante, dei dati resi noti in queste ore da don Marco Russo, responsabile della Caritas Diocesana di Salerno, sul livello di povertà raggiunto in città.

«Diecimila persone aiutate nel 2014 sia a livello economico che alimentare: ma il dato eclatante è che di questi il 52% sono italiani, mentre il 48% sono stranieri. La povertà aumenta soprattutto per la popolazione residente. In generale, rispetto al 2013, secondo la Caritas, la povertà a Salerno è cresciuta del 18%. Senza aggiungere a queste cifre tutte quelle famiglie che, per dignità, non chiedono aiuto».

«Forza Italia Salerno sta puntando molto sul sociale – sottolinea l’ex ministro–. Tanto che abbiamo istituito un “Dipartimento Politiche Sociali” guidato da Sonia Senatore, persona con alle spalle oltre venticinque anni di attività di volontariato e nel terziario, e che conosce in maniera molto approfondita il tessuto economico e sociale non solo salernitano ma dell’intera provincia.

«Dalla nostra esperienza emerge il confronto con persone che, dignitosamente, avvertono la difficoltà, ma che hanno un alto senso del pudore e con molta educazione, cercano il nostro aiuto. Un dato che sfugge, o che viene sottaciuto da tutte le statistiche, è che sono essenzialmente le donne che trovano “il coraggio di chiedere”, ciò che i loro mariti e compagni, per orgoglio non riescono a fare. I dati in concreto: solo da novembre 2014 fino al 30 gennaio 2015, su 35 accessi al nostro sportello ascolto, il 37% ha richiesto occupazione, il 15% era rivolto ad aiuti all’infanzia e maternità, il 38% ha richiesto aiuti per consulenze generiche (equitalia, avvocato per sgombri, visite specialistiche sanitarie), mentre solo il 10% ha richiesto incrementi negli aiuti alimentari per la famiglia. Sottolineo questo aspetto: tutte le persone che si sono rivolte al nostro dipartimento non si sono mai recate agli sportelli Caritas o a segretariati sociali». 

«Mi rivolgo all’amministrazione comunale – è l’esortazione dell’on.Carfagna – che ha evidentemente dato troppo spazio ad una presunta lungimiranza urbanistica e turistica, indossando i paraocchi non solo sulle reali condizioni economiche in cui versano i cittadini salernitani, ma sulle azioni di contrasto e di assistenza, sui cui fronti, evidentemente, non si è fatto abbastanza. Il rischio – conclude Carfagna –  non è solo di avere rappresentanti che cavalcano la mistificazione della realtà, ma anche di avere amministratori preoccupati di più a mantenere le poltrone e ad assicurarsi il potere sulla città. Ritengo, piuttosto, che dovrebbero ammettere le reali condizioni in cui versano i cittadini e lavorare per alleviare le loro sofferenze». 

 

On.Mara Carfagna

Coordinatrice Forza Italia Salerno e Provincia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. La Carfagna che si preoccupa, per la prima volta a memoria d’uomo, della povertà, per dare inizio alla campagna elettorale, è il sintomo di uno squallore che sembra davvero non avere un limite.

  2. Si avverte netto il sapore della promozione politico-sociale della propria figura. Sostanzialmente null’altro. Questo è tutto. Più parlano e più aumentano il favore a DeLuca

  3. Ma cosa dice l’onorevole Carfagna?
    Sono passati ben quattro lustri da quando il capo del suo partito aumentò ad un milione di Lire circa le pensioni al minimo.
    Una delle tante genialate elettorali del suo partito intese ad affabulare e accattivare il popolo e dopo, il nulla.
    Hanno continuato a governare ancora per tanti anni, tagliando sempre più il sociale, ma rimanendo sempre ben attenti a salvaguardare i privilegi della casta. Poi la grande crisi, che oltre a colpire i meno abbienti, ha falcidiato la “middle class”; ma lorsignori continuavano a mantenere e moltiplicare privilegi.
    E adesso di cosa parlate, ma abbiate la dignità di tacere.

  4. “Cara” Carfagna,
    ha fatto il ministro per tanti anni, si è mai preoccupata di Salerno?
    No, mai! E, allora, mi permetta, continui a non farlo, saremmo tutti più felici. Mostri, perlomeno, una sorta di “coerenza” con l’operato fino ad ora messo in opera”

  5. Quando la signora governava insieme a bossi, tremonti, brunetta, la russa, gasparri, meloni, prestigiacomo, gelmini, scaiola e compagnia bella, tanti problemi di limiti se li faceva ??????
    Qualche reponsabilità dovrebbe averla, visto che ha governato da ministro una Nazione ??????
    O forse la colpa è di Vincenzo de Luca che ha impoverito l’Italia da Sindaco di Salerno ???
    Avete governato l’Italia per quasi venti anni e adesso vi meravigliate che il nostro paese si è impoverito ???
    Quando votavate le leggi sul falso in bilancio, sull’abolizione delle tasse di successione per i miliardari, i condoni fiscali, le prescrizioni “cirielli” a cosa pensavate, al bene della Nazione o al bene di qulcuno??????
    O quando tremonti si inventava i tagli lineari, si è per caso opposta ??????
    Mediti signora mediti…………………………………

  6. Non ha fatto nulla ed è sotto gli occhi di tutti per il tema in discussione. Ma non credo cari concittadini che il pd è tutta la sinistra abbia fatto qualcosa. Ricordatevi le parole di quell’essere immorale di Prodi disse quando entrammo nella moneta unica

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.