Primarie PD: De Luca lancia le  5 azioni nei primi 100 giorni di governo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
vincenzo_de_luca_regioneDopo aver presentato il programma al Cinema Filangieri di Napoli, in vista delle primarie in programma domenica 1 marzo ed aperte a tutti i cittadini, Vincenzo De Luca anticipa le 5 azioni da realizzare nei primi 100 giorni di governo per voltare pagina in Campania e non essere mai più ultimi. E non poteva che partire dalla soluzione tecnica definitiva per lo smaltimento delle ecoballe e per la mappatura dei territori da bonificare. “E’ paradossale che la terra una volta chiamata Campania Felix, sia ormai percepita come una terra inquinata e pericolosa.  Ad oggi – spiega Vincenzo De Luca – sono 6 milioni e mezzo le tonnellate di ecoballe presenti nel territorio campano. Entro 100 giorni dall’insediamento della giunta regionale verrà individuata la soluzione tecnica definitiva attraverso la quale procedere allo smaltimento delle ecoballe, sviluppata una mappatura dei territori da bonificare e stabilita un’intesa programmatica con il Comune di Napoli e con il Governo per l’area di Bagnoli”.

La seconda azione riguarda la sanità, con la proposta di riorganizzazione ed eliminazione graduale dei tetti di spesa. “La situazione sanitaria in Campania si identifica con un dato incontrovertibile: il raggiungimento dei tetti di spesa a settembre. Nei primi 100 giorni di governo si procederà ad una riorganizzazione ed eliminazione graduale dei tetti di spesa”.

Il lavoro al primo posto con l’obiettivo di arginare il livello di disoccupazione giovanile, fornire contributi alle imprese che assumono giovani e promuovere il coworking. “Mettere il lavoro al primo posto significa darsi un obiettivo su tutti: arginare il livello di disoccupazione giovanile, pari al 57%. La Regione Campania fornirà contributi alle imprese che assumono giovani, attuerà una formazione professionale a contatto diretto con le imprese, affiderà territori demaniali ai giovani produttori agricoli e procederà alla promozione del coworking investendo su cooperazione e condivisione”.

Quindi, si passa alle soluzioni per l’emergenza del trasporto pubblico in Campania, che attualmente versa in uno stato di totale degrado.

“Il trasporto pubblico campano versa oggi in uno stato di degrado. Entro 100 giorni si procederà a varare un piano che preveda la riattivazione delle Funivie Montevergine/Mercogliano e Castellamare di Stabia/Monte Faito, l’elettrificazione della linea ferroviaria Salerno/Avellino, il ripristino delle corse soppresse per la metropolitana di Salerno e la revisione dei costi dei biglietti, e a riportare i livelli della Circumvesuviana e della Cumana alla situazione ante giunta Caldoro”.

Infine, la quinta azione si concentra sul piano di razionalizzazione delle attività estrattive e sulle strategie di protezione del territorio. “Un rapporto della Società Geografica Italiana indica in 447 i Comuni a rischio frana e alluvione, ubicati nella sola Regione Campania, pari all’86%. Nei primi 100 giorni di governo –conclude De Luca verrà messo a punto un piano di razionalizzazione delle attività estrattive, strategie di protezione del territorio e di gestione del rischio di alluvioni. Azioni prioritarie realizzabili nei primi 100 giorni di governo, per non essere mai più ultimi!”.

Il video sulle 5 azioni da realizzare nei primi 100 giorni di governo,è online sul sito www.cambiareora.it/le-5-azioni-100-giorni/. Il programma completo – con le 10 priorità frutto del risultato emerso dai tavoli tematici di confronto in occasione dell’iniziativa “La Terra delle Idee”, alla presenza di professionisti, imprenditori, docenti ed esponenti della società civile – è disponibile sul portale del cambiamento www.cambiareora.it. 

Vincenzo De Luca interverrà, giovedì 26 febbraio alle ore 19, al Grand Hotel di Salerno.

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Anche di Cozzolino si conosce il programma dei primi giorni…ha detto che vuole fare le primarie…

  2. chieda all’ex sindaco se le ecoballe intende sempre bruciarle nell’inceneritore come ha già proclamato , all’insaputa dei cittadini.
    Se la soluzione è questa potevano arrivarci tutti….e moriremo tutti comunque . Per il resto il modello salerno, corte dei conti al seguito e guai giudiziari pure sbarcheranno in regione dove non sono nuovi .
    della serie dopo i leoni verranno le iene e gli avvoltoi

  3. ma quante balle questo exmegalosindaco …
    vuole solo espandere il suo “regno” fatto di clienti e schiavetti alla regione … ha fatto incetta di gonzi con le luci cinesi ed ora passa a raccogliere

  4. Da salernitano verace mi fa piacere se De Luca viene candidato e, poi, eletto Presidente della Regione Campania. E’ sempre meglio un salernitano, sia pure di origine lucana, che un napoletano. Mi chiedo, però, : una volta eletto Presidente, per la legge Severino, dopo quanti anni potrà mettere piede alla Regione Campania?

  5. Vi ricordo che l’ex sindaco di Salerno deve sempre rispondere e sottostare alla legge Severino.

  6. Non mi suonano nuove questi 5 punti.
    Se non ricordo male sono le stesse di De Magistris.
    Come al solito parole vuote.

  7. La legge severino per una condanna già avuta, quando arriveranno il resto delle condizanne avrà l’interdizione a vita dai pubblici uffici…governerà la regione da Poggioreale…

  8. I primi 100 giorni??? Tranquillo in carcere li trascorrerai e qst momento è sempre più vicino…

  9. Indipendentemente da quello che combina privatamente da ex Sindaco, condannato, decaduto e sospeso..non ci riguarda….dicesse, invece, a quel tizio che ha piazzato al Comune come facente funzione, di mettersi SERIAMENTE a lavorare per la risoluzione di tante vertenze e problematiche che riguardano la Città.
    Il supporter con gli sms lo facesse pure la domenica.

  10. A quello che è sotto l’effetto di delirium tremens, ricordo che la condanna ”terminologica” (Ridicola) avuta è stata sospesa dal TAR. Se poi fa previsioni sul futuro, ne posso fare una per lui, sicuramente, tra un pò, avrà bisogno di un ricovero per il delirium tremens che lo affligge!

  11. perchè a salerno c’è..
    …lavoro in abbondanza, e badate bene, sono tutti salernitani eh. mica i titolari fino all’ultimo commesso vengono da fuori? no..
    …i trasporti pubblici funzionano perfettamente
    …non c’è alcun segno di dissesto idrogeologico e le strade ricevono una manutenzione adeguata…
    …i rifiuti non vengono inceneriti inquinando le campagne circostanti. i cittadini di salerno pagano una tassa davvero bassa rispetto alle altre città. le campane per la raccolta del vetro non sono assolutamente delle discariche a cielo aperto, segno evidente che la differenziata FUNZIONA!!!
    ricordate gente. il sistema salerno FUNZIONA!!! e non ci sono opere incompiute. i cantieri come quello del palazzetto dello sport è solo un miraggio.
    votate gente, votate…

  12. il modello Salerno ha prodotto gente come quel veggente delle 9,29 che ha già letto la sentenza di condanna del suo Boss dall’alto della sua immaginazione.
    Altro che delirium tremens, le sostanze psicotrope hanno effetti più deleteri. DISINTOSSICATI!

  13. La sospensione della condanna non è immaginazione, e la sentenza la conoscono tutti. E’ il il delirium tremens che ti affligge che non ti lascia ragionare! Cerca di bere un po’ di meno!

  14. l’uomo-bile ha imparato finalmente una nuova patologia, ora chi gli tocca il PADRONE è affetto da delirium tremens.

  15. Vorrei ricordare qualche punto importante:
    1) Il crescent: invece di buttare i soldi pubblici per un’opera illegale e orrenda non si potevano investire per RISTRUTTURARE il carcere femminile convertendolo in altro (hotel,biblioteca,centro culturale,casinò,etc etc)
    2) La cittadella giudiziaria: la logica e il buonsenso sono stati messi da parte per cementificare il centro cittadino, chiunque con un po di cervello capisce che invece di costruire una piramide inutile era meglio ampliare la stazione, costruire un parcheggio multi livello e creare un polo per i trasporti. Una “cittadella giudiziaria” andrebbe costruita lontano dal centro …
    3) Porti e tunnel: costruire un porto turistico all’inizio della litoranea invece di spostare l’attuale porto commerciale è da mentecatti, se veramente si punta al turismo per Salerno che senso ha accogliere i turisti in un porto commerciale orrendo? Oltretutto si sta costruendo un tunnel che mette in comunicazione il porto con l’accesso alle autostrade con relativa intossicazione di tutti i residenti delle vicinanze (basta andare a guardare le auto parcheggiate nei dintorni dello scavo che sono ricoperte da uno strato di polvere perenne). E ancora indovinate chi è il fortunato gestore del nuovo porto turistico … il figlio di de luca
    4) Luci cinesi: ha sperperato milioni di euro per la sua personalissima propaganda elettorale creando disaggi a tutti i cittadini. E non parlo solo del fatto che Salerno viene sistematicamente invasa dai barbari/gonzi abbagliati dalle luci cinesi (pacchiane e fuori contesto), ma del fatto che per assecondare le manie di grandezza dell’ex megalosindaco non si provvede alla manutenzione ordinaria di tutto il resto (strade,fognature,lungomare,arredi urbani,etc etc)
    5) Opere architettoniche: avete mai fatto un giro dietro le quinte del teatro Verdi? avete mai visto i camerini del teatro Verdi? Siete mai stati al “Complesso di Santa Sofia”? Avete mai frequentato le palestre dello stadio Vestuti? Potrei andare avanti per metri con l’elenco delle opere salernitane che andrebbero restaurate e valorizzate …

  16. Il delirium tremens e le conseguenti risate sono sintomi gravi, dovuti al fegato ammalato, per cui l’uomo bile è quello che ti fa venire il versamento della stessa bile! curati!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.