Castel S. Lorenzo: al via il progetto “Educazione alla Legalità, Sicurezza e Giustizia Sociale”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
 castel_san LorenzoUna folta platea di giovani studenti di Castel San Lorenzo e Felitto ha preso parte al primo dei quattro incontri del progetto di formazione “Educazione alla Legalità, Sicurezza e Giustizia Sociale” promosso da Sante Massimo Lamonaca, Giudice Onorario del Tribunale di Sorveglianza di Salerno. Il progetto, patrocinato dal comune di Castel San Lorenzo, è rivolto agli studenti di I II e III della Scuola Media Inferiore: durante gli incontri i relatori incontreranno gli allievi per affrontare le problematiche connesse all’illegalità diffusa, cercando di sensibilizzarli prevenendo comportamenti che possano sfociare nell’illegalità.  L’incontro, ospitato nell’aula consiliare del comune di Castel San Lorenzo, ha visto la presenza del sindaco di Castel S. Lorenzo Gennaro Capo, dell’assessore alla Pubblica Istruzione Fiorenzo Valletta e del vicesindaco Angela Capozzolo. Il relatore del primo incontro è stato lo scrittore Angelo Coscia, consulente presso Comunità Terapeutiche e Centri di Accoglienza, Recupero e Reinserimento nella provincia di Salerno e Coordinatore della comunità Emmanuel di Eboli. Tema della prima giornata “Comunicazione, disagio e prevenzione alle disfunzioni sociali: le trappole e gli ostacoli”.

“Stiamo puntando sul tema della legalità che riteniamo importante e molto sentito – afferma l’assessore alla Pubblica istruzione Fiorenzo Valletta – pensiamo che sia importante dare ai giovani un’occasione di confronto su temi fondamentali”.

“Si tratta di un progetto nazionale – ha affermato il giudice Sante Massimo Lamonaca – che coinvolge oltre 200 scuole in tutta la provincia, e ci fa piacere che ci sia molta partecipazione da parte degli studenti”.

Il prossimo appuntamento del progetto è fissato al 12 marzo, alle 10.30 presso l’aula consiliare del comune di Castel San Lorenzo con la Dott.ssa Immacolata Lettieri, Coordinatore del Gruppo Logos Onlus e Famiglie in Gioco Salerno. Si parlerà di “Dipendenza dal gioco d’azzardo: motivazioni e fattori rdi rischio”. Previste anche delle testimonianze.

Il 18 aprile, stessa ora e stessa location, il Dott. Mauro Tomada esperto informatico C.T.U./CTP- Guardia di Finanza e Procura della Rep. c/o il Tribunale di Salerno nelle Indagini di Pirateria Informatica, parlerà dei pericoli di internet “Evoluzione del fenomeno e strategie di contrasto dai social network all’assalto della rete”. Infine il 7 maggio il Dr. Mimmo Santoro Resp. Eventi e Progetti Ass. Verso La Vita Onlus Capaccio San Patrignano a SUD proporrà delle testimonianze di giovani in trattamento. Si parlerà dei comportamenti a rischio legati a consumo di droghe e disagio giovanile nelle sue tante sfaccettature.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.