Primarie Pd, Gennaro Migliore si ritira, restano in quattro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
miglioreIn fin dei conti, la scelta “migliore” è il ritiro. Il gioco di parole ci sta tutto, perché è quanto si sono detti oggi, in un faccia a faccia a Roma, Matteo Renzi e Gennaro Migliore. L’ex vendoliano, dopo aver collezionato da domenica sera ad oggi una serie di porte in faccia dai notabili del Partito Democratico campano, ha preferito tirare i remi in barca e concordare con il premier una via d’uscita dignitosa. Dunque la corsa alle primarie si farà a quattro: in pole position i Pd Vincenzo De Luca ed Andrea Cozzolino; gli outsider sono il socialista Marco Di Lello e l’Idv Nello Di Nardo.

Ma le acque restano agitate, anche dopo l’estremo, disperato tentativo di delegittimare la consultazione popolare con i venticelli sugli accordi trasversali ed i presunti abbracci colerici che alcuni candidati starebbero facendo con esponenti del centrodestra ed ex cosentiniani in particolare. Ad uscire allo scoperto è stato l’europarlamentare Massimo Paolucci, che ha annunciato le dimissioni da Pd «perché – ha detto- tanti sanno che le primarie saranno un replay peggiore di quelle svolte nel 2011. Tanti sanno che si va incontro a un disastro annunciato.

Tanti sanno che si stanno spendendo montagne di soldi. Tanti sanno che si definiscono accordi con interi settori del centrodestra, con i protagonisti della stagione cosentiniana. Tutti, tanti, sanno ma nessuno interviene». Parole pesanti, forse mirate a far saltare il banco in un altro modo, visto che le correnti anti-primarie non ci sono riuscite raccogliendo le firme per convocare una direzione regionale e stoppare la consultazione. Loro dicevano di avere in mano il 70% del partito democratico campano, ma le firme non sono mai apparse sul documento anti-primarie. E se il segretario regionale del Pd, Assunta Tartaglione, ricorda che vanno rispettate le regole, c’è chi rimane convinto che il primo marzo si voterà comunque. Ma ciò non esclude eventuali, successivi colpi di scena.
Fonte LIRATV

IL PD DI SALERNO SU MIGLIORE

 

 

LA LETTERA DI MIGLIORE: ECCO PERCHE’ MI RITIRO.  “La mia scelta di scendere in campo, dopo essere stato indicato da un ampio schieramento del Pd come candidato unitario,nasceva dalla profonda fiducia in questo istituto della democrazia. E dalla speranza di poter rappresentare una candidatura di rinnovamento per il governo della regione. Nella situazione attuale, entrambe le condizioni sono venute meno”: Gennaro Migliore spiega, in una lettera aperta, i motivi della rinuncia a partecipare alle primarie campane di domenica prossima.

“Sono convinto che le primarie in futuro dovranno essere regolate per legge, così come auspicato da molti, a partire da Raffaele Cantone. Perciò mi impegno a presentare una proposta in tal senso in Parlamento. Per quanto riguarda quelle di domenica prossima auspico e confido nel massimo di partecipazione e nella totale trasparenza, impedendo ogni interferenza di noti rappresentanti della destra”, aggiunge. “La mia breve campagna mi ha consentito di raccontare un progetto di governo diverso, fatto di proposte concrete, entusiasmo, passione civile. È stato un privilegio poter incrociare tanti giovani cosi pieni di futuro e così determinati a contrastare la crisi, a partire da quelli che militano nel Partito Democratico.

Ci sono tanti modi per sentirsi parte del processo di rinnovamento del Pd. Con Renzi si è posta la questione del ricambio generazionale, della lotta alle rendite di posizione, dello sguardo sulla politica estraneo alle vecchie liturgie. Affrontare il futuro senza farsi consumare dal passato, questa è la sfida. Ed è ancora aperta. Proprio per questi motivi l’impegno preso per la mia terra rimane intatto”, dice ancora Migliore. “Certamente sarà indispensabile che si ritrovi compattezza sul candidato a presidente della Campania per vincere le elezioni, nel Pd e recuperando pienamente la forza della coalizione di centrosinistra. Oggi più che mai dobbiamo lavorare per una Campania liberata: da Caldoro, dal cosentinismo e dal post cosentinismo. Non vi scrivo per farmi da parte, ma per fare meglio la mia parte, oggi e domani”, conclude.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Voleva fare le primarie da solo …. Come dice la pubblicita’ ” Ti piace vincere facile? Ponzi Ponzi bo-bo. Sei un poltronista UNICO

  2. si vede che il buon Renzi ha promesso ben altro a Migliore e gli ha consigliato di non bruciarsi con le primarie.
    All’ultimo Renzi caccia sempre l’asso nella manica e credo che non sia finita qui, il fatto che non sia intervenuto nel querelle delle primarie Campane la dice lunga.

  3. Si vede che la paura di arrivare ultimo l’ha illuminato all’ultimo momento.
    E questo doveva essere il candidato condiviso e calato dall’alto per battere il centro-destra ?

  4. La paura di perdere fà novanta………….per chi è voltagabbana di professione è dura competere ed ottenere voti reali e concreti in base a quello che si è prodotto finora!

  5. Cozzolino sta sempre in TV, credo sia l’unico antagonista di De Luca, ma gli altri chi sono?PD fai schifo come tutti gli altri partiti qui in Campania.Secondo me se De Luca si candida senza bandiera come fatto 3 volte a Salerno fa più bella figura

  6. Migliore ha rimediato una figuraccia come poche.

    Dirsi disponibile alla candidatura unica e poi tirarsi indietro quando la candidatura unica non c’è più la dice lunga sulla caratura del personaggio.

    E’ una legge non scritta della politica, se ti vogliono proporre per una carica non ti devi mai dichiarare disponibile a farla prima che ti venga ufficialmente offerta.

  7. per 17.29, e’ da tempo che sto dicendo che Renzi sta aspettando De Luca al varco, gli sta facendo scontare le colpe delle primarie tra REnzi e Bersani.
    REnzi non dimentica e non perdona, mi sa che e’ giunta l’ora di De Luca la fine gliela stra scrivendo Renzi e credo che De Luca lo sappia. Ho letto quanto avrebbe detto questo sera al Grand Hotel piu’ di un comizio mi e’ sembrata una supplica di aiuto a sostenerlo, sta perdendo smalto? domenica sara’ la giornata della verita’, ma credo che abbia perso di credibilita’ e ci sono in giro molte battute sull’emerito…..
    Non fa parte del piano antideluca, e’ il piano antideluca.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.