Riduzione rifiuti: Campania premiata come Miglior Regione d’Italia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Stefano_Caldoro_in_Regione“Il premio ricevuto oggi a Roma da Legambiente e Federambiente per il Piano regionale di prevenzione per la riduzione dei rifiuti rappresenta un importante riconoscimento per la Campania e dimostrache le politiche attuate dalla Giunta Caldoro per la gestione dell’intero ciclo dei rifiuti ci pongono all’avanguardia in Italia”. Così l’assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano, al termine della cerimonia di consegna del premio nazionale. “La nostra strategia – ha spiegato l’assessore – è stata mirata, da subito, alla riduzione a monte dei rifiuti, in modo che si riuscisse ad avere un minor quantitativo di scarti da lavorare e smaltire. Da un lato ci siamo attivati per implementare best practice in materia di raccolta differenziata e, dall’altro, per ottenere una minimizzazione dei rifiuti ex ante. I risultati ci danno ragione: dal 2010 ad oggi, in Campania, si è avuta una riduzione di rifiuti di 240mila tonnellate annue. Siamo passati dalle 2 milioni 790mila tonnellate complessive del 2010 alle 2 milioni 550mila attuali (dati Ispra e Regione Campania) con una raccolta differenziata che ha raggiunto il 50 percento. 

“Il Piano regionale di Prevenzione per la riduzione dei rifiuti che abbiamo realizzato con le sole professionalità interne all’Assessorato e la collaborazione dell’Arpac e che è stato oggi premiato a Roma, sarà ora attuato grazie all’investimento da parte della Giunta Caldoro di 30 milioni di euro: i fondi sono già disponibili e i bandi saranno pubblicati entro aprile. Grazie alle 14 iniziative che saranno messe in campo, stimiamo una ulteriore riduzione del 10 per cento, pari a 260mila tonnellate. “La Campania è la prima regione d’Italia a dotarsi di un tale strumento strategico, in linea con le direttive di Bruxelles. Uno strumento che è già operativo anche perché’ nel 2012 sono stati finanziati interventi concreti di riduzione per 7 milioni di euro realizzati dai Comuni, attraverso le Province.

“Condividiamo il premio con tutti gli enti, le associazioni, i soggetti portatori di interesse, che hanno collaborato attraverso il Tavolo del Partenariato presieduto da Luciano Schifone”, ha concluso Romano“Abbiamo voltato pagina, un riconoscimento significativo. Abbiamo recuperato anni di ritardo e costruito un sistema normativo moderno, una programmazione all’avanguardia, sosteniamo i comuni che sono i veri protagonisti”. 

Così il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro. “Siamo dopo la vergogna del passato un modello”, conclude il Governatore.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. solo che paghiamo la spazzatura come se comprassimo oro ed inoltre non ci danno neanche i sacchetti (parlo di BATTIPAGLIA).

  2. il premio l’hanno vinto i tuoi amichetti:cosentino, cesaro ( ggiggino ‘a purpetta), ed altre personcine…, i 5 capo dipartimento (1 milione di euro all’anno), montemarano (direttore ARSAN), gli scafessi degli uffici alla diretta dipendenza del presidente che hai costituito a santa lucia, i consulenti e le società di consulenza, i comparielli, e le commarelle, i direttori generali e non…………..ma v…………………!!!!!!!!!!!!

  3. Ringrazia De Luca e Salerno che hanno lottato per la raccolta differenziata, nonostante i boicottaggi tuoi e dei tuoi amichetti per screditare Salerno e De Luca durante la sua campagna elettorale per la regione.
    Ma veramente pensate che i salernitani non abbiamo capito che ci avete subbissato di immondizia e avete convito tanti a imbrattare la città per distruggere il sindaco e il suo operato?! I salernitani non sono fessi, ragionano sulle cose e poi tirano le somme…Non toccate Salerno

  4. SOLO CHI TI HA VOTATO TI CREDE SEI RIDICOLO E SPERO CHE DE LUCA TI MANDI A CASA PRESTO LA REGIONE CAMPANIA NON SEI TU DEVI RINGRAZIARE A I COMUNI E PAESI CHE LA FANNO DAVVERO LA DIFFERENZIATA E NON VENGONO PREMIATI PERCHE NON DAI I SOLDI PER RIDURRE LA BOLLETTA DELLA MONNEZZA OPPURE INIZIATE A RIDURVI LO STIPENDIO CAPRONI

  5. Solo palle dite tu e u cumpariello Romano,a proposito perchè nun se ne va da Regione, mo sotto le elzioni e avrè quanta palle cacci fuori Caldoro,si carta conusciuta, ma non credo che stavolta può fa fesso i Campani,na vota ti può andare bene a seconda te ne a i ‘ a casa a Roma,per 5 anni nun e fatt propri niente e mo ti vuoi far credere che fuss nu Pataterno,sient a me pigliati l’ incarico che ti vuol dare Berlusconi e vavattenn,altrimenti gli stessi amici di partito a Maggio contro De Luca ti faranno fare na figura e merda.

  6. speriamo che De Luca ti mandi via subito, se la raccolta differenziata in Campania è al 50% lo si deve solo alle province di Salerno Benevento e Avellino che si aggirano sul 70%, le sue Caserta e Napoli affossano questa media. e poi che dati da : una riduzione dei rifiuti così come la esposta lui vuol dire che i campani buttano via meno cose non che è raccolta, differenziata e smaltita in maniera migliore.E’ solo un pagliaccio

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.