La copertina di Crozza: «Ma il Pd non sapeva che De Luca era condannato?» – [VIDEO]

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
crozza-salernoNella copertina di Crozza nella puntata “di Martedì” in onda ieri su La 7 il comico parla di Mattarella, Mentana e Renzi. Su Salvini a Roma: “Fa un po’ l’effetto di Gigi D’Alessio che canta lo yodel a Bolzano”. E su De Luca aggiunge: “Ma il Pd non sapeva che De Luca era condannato?”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. poveraccio. ormai non fa ridere più nessuno. con Berlusconi non l’ha mai spuntata perché il nostro presidente lo ha sempre ridicolizzato. mo ci prova con de luca e farà la stessa fine. sei il niente

  2. vi brucia il culo eh …….? appena uscite fuori dalla provincia dove non c’e’ contraddittorio vi fanno un mazzo cosi

  3. Crozza non ti curar di loro, chiunque nomina l’emerito e’ il peggio.
    Lasciomoli nella loro ignoranza e non temiamo di dire la nostra.

  4. A me piace di più quando prende in giro Casaleggio, l’uomo preferito da Rita, attenzione alle scie chimiche

  5. Ma a sto tizio chi lo paga per dire ste stronzate???
    Perche’ non dice se e come La7 prende i contributi dallo Stato italiano per pagare un lauto compenso a lui ed al suo mentore FLORIS?
    E’ comodo sparlare di tutto e sparare su DE LUCA senza contraddittorio e senza aver detto in toto la verità. Perché non ha detto anche della analoga vicenda relativa all’attuale Sindaco di Napoli DE MAGISTRIS, anche lui sospeso dalla carica di sindaco con provvedimento del Prefetto (per effetto della legge Severino) e riammesso alla carica di Sindaco dopo il ricorso al TAR?
    Ma la legge Severino non si applica ad una condanna definitiva (cioè dopo i tre diversi gradi di giudizio!) oppure per DE LUCA vi deve essere una diversa applicazione e/o interpretazione???
    Boh!!!

  6. A livello locale sono incandidabili i condannati in via definitiva con una pena non inferiore a due anni. Ma per chi è già in carica basta una condanna definitiva per essere sospesi fino a un massimo di 18 mesi. ECCO PERCHE’, TECNICAMENTE, DE LUCA PUO’ CANDIDARSI ALLE ELEZIONI ( non essendo stado condannato in via definitiva), MA SE ELETTO SAREBBE IMMEDIATAMENTE SOSPESO.
    Il problema è che per “il soldato De Luca”, per salvarlo la soluzione più rapida andrebbe trovata in Parlamento, con un intervento invocato da più parti, ma che oggi, OLTRE SVELARE IL MORALISMO A INTERMITTENZA DEL PD, APPARIREBBE DECISAMENTE AD PERSONAM.

  7. Ancora a tirar in ballo il contraddittorio?Ve lo volete mettere in testa che è un’usanza squallida solo nostra?La satira non ha e non deve avere contraddittorio,o vi aspettate che chi fa satira ad esempio sull’islam conceda il contradditorio ai tagliagole dell’isis?Charli Hebdo non v’ha insegnato nulla?Tutti a piangere e a scrivere je suis charlie e poi volete censurare persino Crozza!Un ventennio di televisione berlusconiana vi ha reso dei lobomizzati…

    Mario

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.