Legge Severino, De Luca: «Mi candido e legge me lo consente»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
26
Stampa
De_Luca_conferenza”Della legge Severino non mi interessa. Sono un cittadino italiano che si candida alla presidenza della regione Campania perchéla legge glielo consente”. Cosi Vincenzo De Luca ad Avellino in una manifestazione per ringraziare gli elettori irpini, oltre 7000 preferenze alle Primarie di domenica scorsa. “Non mi ha chiamato, adesso è impegnato in Russia, ma statene certi: Matteo Renzi sostiene la mia candidatura”. L’ex sindaco di Salerno  non ha voluto replicare a Mara Carfagna, di Forza Italia, che lo aveva accusato di “reclutare esponenti cosentiniani”. “Non mi occupo della Carfagna, e in ogni caso – ha detto rivolto ai giornalisti – andate a chiederlo a lei e poi fatemi sapere”.

”Parlerò e interloquirò con tutti, ad una condizione: che non ci sia mercanteggiamento e che non siano coinvolti poteri criminali”.  De Luca ha poi aggiunto di ”avere piacere che Renzi voglia sostenerci: siamo la seconda regione italiana e c’è bisogno anche del Governo per risolvere i problemi che affliggono la Campania ma il riconoscimento più grande è stato quello di 90 mila cittadini che mi hanno votato in base ad una motivazione ideale, senza avere nulla in cambio”. “Chi viene eletto dai cittadini governa, il resto sono chiacchiere. Se dopo la vittoria dovesse intervenire questa legge bislacca, subito dopo interverrá il Tar che mi reinsedierà. Le primarie sono un discorso chiuso, adesso è il tempo dell’unità”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

26 COMMENTI

  1. Non si è ancora visto fare qualcosa per il Sud a Renzi, in Campania se De Luca ha vinto c’è un motivo, non siamo impazziti ma abbiamo la consapevolezza che De Luca è l’unico a dare la speranza nella palude Regionale. Renzi deve solo prendere atto dei motivi del popolo Campano, se non vuole ce ne faremo una ragione.Dobbiamo avere la consapevolezza che anche se saremo soli come sempre, abbiamo una volta tanto la possibilità di decidere la rottura con interessi che sono alla base di tanti mali.

  2. delirio totale: non mi interessa la legge,mi candido lo stesso renzi mi appoggia…chiamate la QUIETE!

  3. viciè condanne e rinvii a giudizio sei un pregiudicato indagato in diversi procedimenti, fai una cosa senti a me stat a cas.

  4. Sindaco il primo passo è stato fatto. Continui così, a testa alta ed arri vedremo alla meta. 🙂

  5. Ma La SSSSSS di Salerno di Straordinario che fine a fatto?
    non c’e’piu nemmeno nei cessi pubblici ahahahahahahahahahahahaha

  6. e’ grave che un ex sindaco ed eventuale futuro governatore della Campania, che dovrebbe essere un rapprensentate delle leggi italiane e da esempio ai suoi cittadini, si senta autorizzato a deridere una legge dello stato e ad istigare il popolo a non rispettare le leggi.
    E’ vergognoso e offensivo, la legge va rispettata piaccia o non piaccia.
    O meglio piace quando riguarda gli altri, non piace quando riguarda noi stessi, la legge si deve applicare solo quando ci fa comodo.
    A questo punto ci siamo di fronte ad una dittatura, Antonello Caporale oggi l’ha definito feudo, quando sara’ eletto, se sara’ eletto, emanera’ leggi regionali ad personam che aiutino se stesso e i suoi amici, come ha fatto a Salerno, ha amministrato per se stesso e per i suoi cortigiani.
    Il suo slogan “Cambiare ora”, forse e’ il caso di sostituirlo “non cambiare mai, se proprio si deve cambiare meglio a mio favore e dei miei amici di merenda”.
    Per i sostenitori deluchiani spero che state ascoltando la trasmissione di Santoro su La7 stanno parlando del vostro emerito……stanno sostenendo cose che scrivo da tempo e che voi cercate di coprire di ridicolo affinche’ nessuno mi legga…
    I giornali e la televisioni e’ da giorni, dalle primarie che sta sostenendo quando io denuncio da sempre, anche questi signori dicono palle?
    Ah, dimenticavo l’hanno votato in Campania 78.000 persone non 90.000 come sostiene l’emerito.

  7. Da brividi ascoltare queste parole deliranti,pronunciate da un uomo delle istutuzioni .Eì totalmente pazzo,da rinchiudere il un manicomio criminale è un inno al non rispetto delle leggi che per lui non hanno nessun valore. PROVO IMMENSA VERGOGNA AD ESSERE RAPPRESENTATO DA UN CONDANNATO,FASCISTA ,XENOFOBO,che ha narcotizzato un popolino ignorante,da sistemare nelle municipalizzate fallite.

  8. Cosa ha detto di male De Luca? La legge non gli impedisce affatto di non candidarsi. Questa è la follia di questo paese dove uno dovrebbe ritirarsi sulla base di una presunta colpevolezza ancora da dimostrare. E se poi è innocente? Poi saltano fuori quelli che vogliono far rispettare la legge solo da un lato.

  9. La ricreazione è finita!!! Arriva Vincenzo de Luca e non avrete scampo poveri contestatori sfigati. L’uomo del fare sta arrivando dopo Salerno anche la Campania si godrà il suo decisionismo.

  10. Scusate…
    Ma il sindaco di Napoli De Magistris, se non ricordo male, non è stato il primo ad andare contro la legge Severino, facendo ricorso al TAR……??? E stiamo parlando di un ex magistrato, di colui che dovrebbe essere il primo a rispettare ed a far rispettare le leggi…
    Però di questo, nessuno ne parla… Chissà perché la Severino tocca solo DE LUCA….
    Il fatto è che, come diceva il buon ANDREOTTI, il potere logora chi non è l’ha… DE LUCA ora ha dalla sua parte una fetta di cittadini campani che vogliono un radicale cambiamento nelle istituzioni. ..
    Basta con i giochetti di partito, delle clientele accaparrate con sotterfugi quali elargizioni dell’ultima ora, di nomine nei vertici di enti agli amici degli amici, ecc., ecc.
    Hanno paura che se DE LUCA va a Palazzo S.LUCIA, farà un po’ di piazza pulita…
    Un’ultima cosa… ieri sera, guardando il programma di Santoro su La7, ho ascoltato le farneticazioni di quello pseudo giornalista di Marco TRAVAGLIO … Gettata infamia su un amministratore ed una citta’ senza contraddittorio non è eticamente corretto. SANTORO (e La7) dovrebbero cacciare a calci TRAVAGLIO e non consentirgli di diffamare gratuitamente le persone perbene!!

  11. A tutti i rosiconi state sereni a maggio ribaltiamo la regione de luca l’unica ed ultima speranza per la Campania avanti cosi !!!!!!!!!!!!!!!!!!

  12. Voglio vedere se dopo l’approvazione della responsabilità dei giudici questa parte della magistratura, che ha screditato e danneggiato l’intera categoria che pure è valorosa, continua con questo andazzo ridicolo. Non so se qualcuno, senza furori partigiani, ma sa spiegare COME SI FA AD EMETTERE UNA SENTENZA DI CONDANNA DI ABUSO D’UFFICIO QUANDO NON C’E’ DANNO PATRIMONIALE. Allora senza danno patrimoniale in cosa si sostanzia l’abuso? potrebbe darsi che l’ abuso, quello vero, sia stato commesso proprio da chi ha emesso la sentenza, questo dubbio non vi assale?

  13. Siamo alle solite, Rita non può trattenersi dal raccontare la realtà non per quella che è, e sta nei fatti, ma la interpreta secondo il suo personalissimo e fazioso punto di vista. E come si fa a parlare di feudo di dittature di un uomo che avuto AMPI,PROLUNGATI e DEMOCRATICI consensi per circa 25 anni? e vi sembra giusto che venga dichiarato abuso una terminologia, peraltro ampiamente usata dagli amministratori pubblici, senza che vi sia stato danno patrimoniale? Dov’è la sostanza dell’abuso? e come al solito rita si esercita sui numeri, già ciha fatto sbellicare dalle risate, giorno precedente, con altri numeri, se ce li vuol ripetere, così continueremo a ridere.

  14. Il vuoto della legge Severino è proprio questo, dovrebbero si modificarla ma per impedire una cosa del genere.
    Non può un condannato candidarsi, anche se in primo grado, per ricoprire cariche pubbliche!
    Ma questo è il paese dei balocchi…. 🙁

  15. La legge Severino non si deve applicare a Salerno perchè non la vogliamo.Noi sudditi vogliamo De Luca al potere,noi salernitani siamo contro la legge e non vogliamo rispettarla.

  16. Grande Rita, i ridicoli sono gli altri sistemati dal loro padrone nelle municipalizzate

  17. Siamo alle solite: Qualcuno non può trattenersi dal raccontare la realtà per quella che è, e stare ai fatti, ma la interpreta secondo il suo personalissimo e fazioso punto di vista: come si fa a parlare di feudo, di dittature, da parte di un uomo che avuto AMPI, PROLUNGATI e DEMOCRATICI consensi per circa 25 anni? e vi sembra giusto che venga considerato ’’ abuso’’ una terminologia, peraltro ampiamente usata dagli amministratori pubblici, senza che vi sia stato danno patrimoniale? Dov’è la sostanza dell’abuso? e come al solito questo qualcuno, se capisce da i numeri. Già ci ha fatto sbellicare dalle risate, giorno precedente, con altri numeri, se ce li vuol ripetere, così continueremo a ridere.

  18. E’ bello vedere che c’è un solo commentatore del forum che ha la certezza in tasca,ed è sicuro che l’abuso d’ufficio non ci sia stato e che la condanna a De Luca sia nulla.Sono certo,tra l’altro,che da fine giurista qual è avrà letto tutte le pagine della sentenza e non il trafiletto scritto dai soliti giornalisti di parte.Giusto?Viene da chiedersi com’è che gli avvocati scelti da De Luca non sono stati alla stessa altezza,consiglio al nostro decaduto sindaco di scegliere chi lo rappresenta in tribunale su internet,ora sarebbe incensurato

    Mario

  19. Ah tra l’altro,dimenticavo,le motivazioni della sentenza ancora non sono state depositate,quindi qui parliamo dell’aria fritta e di personalissime opinioni basate sul nulla cosmico.La realtà è una:con la Severino De Luca,in caso di elezione,sarà il primo governatore d’Italia ad essere sospeso ancor prima di entrare nel palazzo della Regione.Ma se è questo che i Campani vogliono contenti loro.Del resto il plebiscito c’è sempre stato anche per Bassolino,è il classico masochismo campano

    Mario

  20. L’emerito falsamente continua a dire che e’ stato condannato perche’ ha usato una terminolgia al posto di un’altra e lo sta propinando continuamente come un mantra affinche’ la gente si convinca che ha ragione e che e’ una povera vittima della giustizia, ha subito un’ingiustizia (un suo fedelissimo quando gli ho fatto notare la cosa, mi ha risposto che e’ una tattica politica, uno spot a fini elettorali).
    L’emerito e’ stato condannato per abuso di ufficio perche’ ha dato incarico ad una persona che non aveva i titoli per poter svolgere le funzioni alle quali era stato nominato con gravi danni erariali, questo e’ abuso d’ufficio. L’emerito ha avuto la responsabilita’ di danaro pubblico e detto in modo elementare ha pagato con danaro pubblico una persona che non aveva i titoli con grave danno alle casse dello stato. Piu’ chiaro di cosi’ non so come spiegarvelo, ma credo che non sapete cosa significa avere la responsbilita’ di amministrare il danaro pubblico.
    Gia’ la Corte dei Conti l’ha condannato due mesi fa per lo stesso motivo e l’ha condannato al pagamento dei danni all’erario.
    L’emerito abbia la bonta’, per quanto gli e’ possibile, di non mentire e stravogere i fatti per propri interessi.
    Se siete contenti di volere alla Regione un bugiardo e un imponitore, contenti voi, la Campania non cambiera’ mai e non crescera’ mai, pero’ qui sono in ballo gli interessi di 5.870.000 abitanti della Campania.
    I numeri che ho citato nei giorni scorsi, l’ho fatto per dimostrare che non e’ vero che tutti i cittadini salernitani e campani sono a favore di De Luca, come continuate falsamente a sostenere voi e l’emerito.
    Non l’avete capito o meglio non lo volete capire? siete abituati a chi vi mente e vi fa vedre cio’ che non e’, non siete abituati alla dimostrazione dei fatti, siete come l’emerito negate anche l’evidenza pur di difendere i propri interessi, che non sono comuni all’intero popolo salernitano e campano e le elezioni delle primarie ne sono la dimostrazione, ha avuto solo 78.000 voti in tutto la Campania su circa 5.000.000 di abitanti elimanando i bambini, gli adolescentii, gli extracomunitari e chi ha perso il diritto al voto.

  21. Gentilissimo ed esimio giurista tanto di scappellamento per sue argute osservazioni però poteva rispondere alla mia, che era una semplice domanda, rivolte a persone erudite come lei, per fare chiarezza su un dubbio legittimo. Ripeto: Senza danno patrimoniale come si sostanzia l’abuso? ha notato che nella mia precedente a cui lei si riferisce c’erano dei punti interrogativi che esprimevano dubbi non certo le granitiche certezze che ha lei, forte delle sue competenze. Mi invii la sua parcella per il parere legale che vorrà inviarmi, la saluto e mi scappello.

  22. Caro mio,la sua domanda non ha risposta semplicemente perché è una domanda mal posta.Il fatto che manchi il danno patrimoniale è UNA SUA OPINIONE,supportata dal nulla più assoluto,perché se non fosse così gli avvocato difensori avrebbero vinto a man bassa.Basta cercare “De Luca danno patrimoniale” su google ed escono solo i suoi post,si chieda perché.Per conoscere le ragioni della sentenza e se tale danno c’è stato e perché De Luca è stato condannato dovrà attendere le motivazioni della sentenza stessa,di cui ora nessuno ne è a conoscenza.Ma fatto salvo tutto ciò l’abuso d’uffcio è punibile anche senza danno patrimoniale,poiché può sottintendere che ci sia stato un vantaggio per chi lo ha commesso.Per saperlo,di nuovo,tocca attendere le motivazioni.Sarebbe un reato di entità modesta,ma pur sempre un REATO per la legge italiana.Criticabile,sono d’accordo,ma è un reato.Risponda invece alla mia domanda:la sentenza è valida?O Lei ha ragione di pensare che non lo è?Se non lo fosse o Lei fosse a conoscenza di elementi che noi comuni mortali non conosciamo si rivolga immediatamente ai carabinieri e faccia denuncia,farebbe un piacere anche al governo nazionale.

    Mario

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.