Salerno: i Vigili del Fuoco sfilano per la dignità, corteo contro tagli ai precari

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa

Protesta_Vigili_del_Fuoco_precari_2Corteo in mattinata a Salerno dei Vigili del Fuoco precari che non vengono assunti nonostante ne abbiano ottenuto i diritti.  Promosso dal sindacato Usb i caschi rossi hanno sfilato per protestare contro “i notevoli tagli adottati dal Ministero”. Secondo il sindacato, infatti, ” il personale è stato ridotto al minimo e diventa persino difficile garantire i normali soccorsi”. Al presidio hanno partecipato alcune decine di Vigili del Fuoco, anche quelli permanenti. “Si tratta di una questione di dignità ma anche di sicurezza verso tutti i cittadini” gridano i manifestanti. Concetti chiari da urlare al mondo e un volantino da distribuire ai passanti: “Aiutateci ad aiutarvi – scrivono i Vigili del Fuoco – non vogliamo essere costretti a decidere chi deve vivere e chi deve morire”.

E’ una vertenza lavorativa e non solo, visto che la popolazione della provincia di Salerno non può più contare su un servizio efficiente dopo i tagli al personale e le mancate assunzioni dei precari, laddove secondo gli standard europei riguardanti il soccorso, impongono un vigile del fuoco ogni 1500 abitanti, “Il Comando di Salerno – dice un Vigile permanente – è in carenza di personale. Questa situazione riguarda tutta la Regione e l’Italia. I tagli fatti dal Ministero non riguardano solo i permanenti ma anche per i precari. Ci hanno tagliato i fondi per i richiami. Questi ragazzi devono essere assunti perchè servono a farci una mano ed a a garantire la sicurezza di tutti i cittadini”.

Protesta_Vigili_del_Fuoco_precari_1 Protesta_Vigili_del_Fuoco_precari_3

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. se questi signori vanno sul sito dei vigili del fuoco nella sezione lavora con noi c’è scritto in modo chiaro che per entrare a far parte del corpo si deve sostenere necessariamente un concorso pubblico!!! e invece loro vogliono entrare semplicemente perchè hanno fatto i volontari… le solite macchiette all’italiana

  2. Non condivido questo pensiero nel 2007 e’ stata indetta una graduatoria di stabilizzazione riservata al personale discontinuo dopo 7 anni questa graduatoria è quasi esaurita cn l’assunzione di tutti i discontinui , non vedo perché il ministero dell ‘ interno non ne debba bandire in altra per far si che stabilizzano anche gli altri ovviamente con i requisiti di legge è tutto questo andrebbe a vantaggio dell amministrazione avendo meno sgravi s fronte di un concorso pubblico ….

  3. indipendentemente da tutto i vigili del fuoco,come gli enti di soccorso e le forze dell’ordine del resto,sono sotto organico e vittime di taglii su tagli e spesso si ritrovano a lavorare in condizioni che è meglio lasciar perdere…. ma i signori che decidono le sorti di un paese,di una realtà non si rendono conto nemmeno di questo? fino a che punto vogliamo arrivare?

  4. caro marco il problema è proprio questo secondo me è proprio l’idea della stabilizzazione che è sbagliata! perchè ci devono essere 2 strade per entrare? in tutti gli altri corpi si accede esclusivamente per concorso.. che sono questi sotto e fuggi basta che fai 1 mese all’anno (magari con qualche preferenza di chiamata perchè hai i santi in paradiso..) e dopo qualche anno sei dentro così magicamente.. poi c’è gente che ha buttato il sangue per fare un concorso pubblico e si vede passato avanti… uhmm non è molto bello!

  5. Non hanno chiesto di essere assunti perchè volontari, ma che sia indetto di nuovo il concorso(l’ultimo fu annullato per brogli e non se ne seppe più niente) o che si riprendano le chiamate: i percari, cosiddetti discontinui, vengono chiamati perchè gli “effettivi” sono insufficienti, ma i discontinui, se non ci sono i soldi, non vengono chiamati. Mio cognato è discontinuo quindi ne so qualcosa

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.