La Salernitana schianta il Benevento all’Arechi: 2-0 e sorpasso effettuato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
28
Stampa
salernitana_benevento_2015_11_speciale_1Vittoria volevano i ventimila dell’Arechi e vittoria è stata. La Salernitana batte nel big-match dell’anno la capolista Benevento disputando la classica partita perfetta. Dopo un primo tempo tattico ma con gli uomini di Menichini pericolosi in almeno quattro circostanze, nella ripresa Gabionetta prende in mano finalmente la squadra e al 6’ porta in vantaggio i granata con un destro al volo che batte l’ottimo Pa ne.I sanniti faticano a ritrovarsi nonostante l’ingresso di Marotta e anzi sono proprio i padroni di casa a trovare il raddoppio grazie ad un rigore concesso dall’arbitro per una gomitata di Scognamiglio a Colombo in area: Calil dal dischetto sancisce il 2-0 per l’apoteosi granata.

Salernitana dunque che lanciava l’assalto al Benevento in un Arechi stracolmo di tifosi. Abbattuto il muro dei ventimila per sostenere i granata nell’operazione sorpasso (18.000 di fede granata, 2.000 giallorossi). Il Benevento alla vigilia con 2 punti in più in classifica. La Salernitana, vincendo andrebbe a più uno sui sanniti che hanno la possibilità di giocare puntando su due risultati su tre. Di fronte la miglior difesa del campionato (quella granata) contro il secondo attacco del girone. Il Benevento è in serie utile da 13 giornate ed è imbattuti nelle 13 partite fuori casa, nel ritorno ha conquistato venti punti. La Salernitana è in serie positiva da otto giornate (18 punti conquistati) con una partita in meno in casa ma proprio in casa ultimamente ha accusato qualche difficoltà: due vittorie e due pareggi nel ritorno, 7 gol segnati e 5 subiti, quarto rendimento interno ma con una gara in meno rispetto all’avversario, rendimento che diventerebbe pari in caso di vittoria.

Squadra granata in campo con il 4-2-3-1. Gori tra i pali, Colombo e Franco sugli esterni; Tuia e Lanzaro al centro. Davanti alla difesa, invece, toccherà a Moro e Favasuli fare il pieno di ossigeno per cercare di raccordare i reparti. Poco più avanti il centrocampo offensivo di fosforo, tecnica e fantasia composto da Nalini e Gabionetta sulle fasce con Calil sottopunta e Mendicino vertice alto. Il tecnico di Ponsacco è praticamente senza alternative in panchina. Assenti Trevisan, Pestrin, Negro, Bianchi e Bocchetti che andrà in panchina per fare numero. In casa sannita Brini sistema l’ex Mazzeo dietro Eusepi. Marotta parte dalla panchina nel 4-4-2 pensato dal tecnico marchigiano.

A sorpresa Vitello non c’è al suo posto Agyei, in difesa la spunta Pezzi su Celjak. Chiavi del centrocampo nelle mani del geometrico D’Agostino con Campagnacci tra le linee a cercar scompiglio. Som sulla fascia proverà a imbeccare il capocannoniere Eusepi. Bello il duello a distanza tra i due centrali migliori della categoria: Lanzaro tra i granata e Scognamiglio nei sanniti. In tribuna presenti Marco Mezzaroma, la famiglia Lotito con il figlio del co patron sempre più tifoso ma anche l’ex sindaco di Salerno De Luca fresco vincitore delle primarie. Presente anche il presidente ospite Vigorito.

LA PARTITA. Alle 15 esatte Serra di Torino dà il via alla partita più attesa dell’anno: nella bolgia dell’Arechi parte subito propositivo il Benevento ma la difesa granata fa buona guardia. Primi minuti di studio tra due formazioni che si temono molto e giocano un calcio simile fatto di lanci lunghi e poco pressing. All’8’ i padroni di casa hanno un sussulto: lancio di Nalini, stop errato di Mendicino che serve Colombo che si aggiusta la palla di destro e di sinistro conclude a botta sicura: Pane risponde alla grande deviando in corner. Dalla bandierina opportunità per Franco che di testa gira bene ma non trova lo specchio.

Dopo 2 minuti buono spunto di Gabionetta che si beve in velocità due avversari e viene atterrato al limite: punizione granata che Tuia non sfrutta. Al 18’ ancora Gabionetta prova una semirovesciata dopo una sponda di Mendicino ma la sua conclusione termina alto. Benevento che arretra il proprio baricentro con la Salernitana che sembra prendere in mano le redini della partita. Al 27’ fiammata prima granata con Favasuli che conquista una bella palla a centrocampo e prova il sinistro in diagonale che si spegne fuori dopo un minuto Tuia controlla male in area, Campagnacci ruba palla e tutto solo dinanzi a Gori si fa ipnotizzare dal portiere granata che sventa in uscita. La squadra granata inverte gli esterni Nalini passa a sinistra e Gabionetta a destra: e proprio Nalini si confeziona una bell’azione che conclude di sinistro ma Pane si distende in angolo. Al 41’ ci prova ancora Gabionetta dai 25 metri, ma il suo sinistro termina alto. I padroni di casa chiudono in crescendo un buon primo tempo ma a differenza degli stregoni hanno speso più energie fisiche.

SECONDO TEMPO. Ripresa che comincia con gli stessi ventidue in campo e Salernitana votata all’attacco così come ha concluso la prima frazione. Al 2’ Colombo conquista un calcio d’angolo che Nalini manda in area ma la difesa ospite libera. Al 6’ Salernitana in vantaggio: ripartenza granata dopo un’azione d’attacco sannita con Nalini a destra, cross a centro area con Gabionetta che di destro al volo insacca alla sinistra dell’incolpevole Pane. Arechi in visibilio e sanniti gelati. Il Benevento cerca la pronta reazione, cross di Campagnacci palla ad Alfageme che fa sponda per Eusepi che batte a botta sicura ma Tuia miracolosamente libera. Il match si infiamma. Le due squadre si aprono e ora i varchi sono praterie per le sgaloppate degli esterni delle due compagini. Al 14’ bella azione in ripartenza della Salernitana: palla a Favasuli che si fa respingere il destro in angolo da Lucioni. Brini ridisegna la squadra al quarto d’ora inserendo Melara e Marotta al posto di Alfageme e Mazzeo.

Dopo un minuto un indemoniato Gabionetta in azione personale si accentra e prova la botta di sinistro: Pane si distende in angolo e salva la sua porta. Al 20’ ingenuità di Scognamiglio che sgomita in area Colombo: rigore per i granata e ammonizione per il centrale sannita. Dal dischetto Calil manda la sfera nel sette per il 2-0. I ventimila di Salerno saltano tutti di gioia mentre i sanniti faticano a ritrovare il bandolo della matassa. Anzi è la Salernitana a sfiorare il tris: contropiede con Calil egoista che conclude debolmente nelle braccia di Pane. Brini inserisce Kanoutè per D’Agostino mentre Menichini risponde inserendo Perrulli per un applauditissimo Gabionetta. I sanniti si tuffano in avanti ma le loro azioni sono fermate quasi sempre per fuorigioco di Marotta o Eusepi. La Salernitana tiene palla rendendosi pericolosa con Perrulli e Nalini in contropiede. Mendicino stanchissimo al 35’ sfiora il tris: la difesa giallorossa riesce a liberare. Menichini alza la linea Maginot inserendo Bovo proprio per Mendicino. Sull’Arechi inizia a soffiare un fastidioso vento che impedisce gli ospiti di manovrare azioni degne di nota. Dopo 4 minuti di recupero termina tra il tripudio dell’Arechi l’atteso big-match: Salernitana che diventa la nuova capolista del girone C di Lega Pro volando a 61 punti.

LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1°TEMPO

1’ – Inizia il big match tra Salernitana e Benevento;

5’ – Benevento che si adopera in un buon possesso palla;

8’ – Lancio di Nalini, stop errato di Mendicino che serve Colombo che si aggiusta la palla di destro e di sinistro conclude a botta sicura: Pane vola in corner;

9’ – Corner granata, cross per Franco che di testa gira bene ma non trova lo specchio;

12’ – Buono spunto di Gabionetta che si beve in velocità due avversari e viene atterrato al limite: punizione granata;

13’ – Tuia batte la punizione rasoterra deviata da un proprio compagno sul fondo;

18’ – Ancora Gabionetta prova una semirovesciata dopo una sponda di Mendicino ma la sua conclusione termina alto;

26’ – Favasuli conquista una bella palla a centrocampo e prova il sinistro in diagonale che si spegne fuori;

27’ – Tuia controlla male in area, Campagnacci ruba palla in area e tutto solo dinanzi a Gori si fa ipnotizzare dal portiere granata che sventa in uscita;

35’ – Nalini si confeziona una bell’azione che conclude di sinistro ma Pane si distende in angolo;

41’ – Cross di Nalini sul secondo palo per Mendicino che di testa batte a botta sicura ma Pane compie un vero miracolo respingendo sulla linea di porta, la ribattuta termina sui piedi di Gabionetta che ostacolato da Lucioni non trova il tapin vincente;

45’ – Termina il primo tempo all’Arechi ma più Salernitana che Benevento.

2° TEMPO

1’ – Parte la ripresa con gli stessi schieramenti in campo;

6’ – GOOOL SALERNITANA!!! Ripartenza granata con Nalini a destra cross a centro area con Gabionetta che di destro al volo insacca alla sinistra dell’incolpevole Pane;

8’ – Cross di Campagnacci palla ad Alfageme che fa sponda per Eusepi che batte a botta sicura ma Tuia miracolosamente libera;

14’ – Ottima azione in ripartenza di Favasuli, la difesa ospite salva in corner;

15’ – Doppio cambio per il Benevento al 15′ st: fuori Alfageme e Mazzeo per Melara e Mazzeo;

16’ – Gabionetta in azione personale si accentra e prova la botta di sinistro: Pane si distende in angolo e salva la sua porta;

20’ – RIGORE: Cross in area sannita per Colombo che viene sgomitato da Scognamiglio: ammonizione e rigore per i granata;

21’ – GOOOL 2-0: Dal dischetto implacabile Calil, spiazza Pane per il 2-0;

25’ – Contropiede granata con Calil che conclude debolmente nelle braccia di Pane;

26’ – Ammonito Marotta per fallo su Favasuli;

27’ – Brini inserisce Kanoutè per D’Agostino;

28’ – Perrulli per Gabionetta nella Salernitana;

30’ – Azioni sannite fermate per off-side

35’ – Salernitana pericolosa nelle ripartenze;

36’- Mendicino ha la palla buona per il tris ma la sciupa;

37’ – Bovo per Mendicino nei granata;

40’ – Salernitana che si chiude e riparte;

45’ – 4’ minuti di recupero

49′ – Finita!!! SALERNITANA BENEVENTO 2-0 granata capolista del girone.

TABELLINO   – SALERNITANA-BENEVENTO 2-0

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Colombo, Lanzaro, Tuia, Franco; Moro, Favasuli; Nalini, Calil, Gabionetta (28’st Perrulli); Mendicino (42’st Bovo). A disp: Russo, Bocchetti, Grillo, Tagliavacche, Cristea. All. Menichini

BENEVENTO (4-4-2): Pane; Pezzi, Lucioni, Scognamiglio, Som; Alfageme (15’st Melara), Agyei, D’Agostino (26’st Kanoutè), Campagnacci; Mazzeo (15’st Marotta), Eusepi. A disp: Piscitelli, Celjak, Padella, D’Angelo. All. Brini.

Arbitro: Serra di Torino (Fraschetti/Chiocchi)

Marcatori: 5’st Gabionetta, 21’st rig. Calil. Ammoniti: Agyei, Scognamiglio, Marotta (B). Angoli: 6-2. Recuperi: 0’pt; 4’st. Spettatori totali: 20846.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

28 COMMENTI

  1. CAVA DEI TIRRENI PRESENTI CON I CUGINI DI BENEVENTO!
    SIETE STATI COME AL SOLITO PORTATI DA LOTITO!

  2. ancora i cavaiuoli, pensavo fossero una specie estinta. In gola vi è rimasto ed in gola vi deve rimanere. Visto che da veri dinosauri del tifo, vi comportate ancora così spero che rimaniate nella serie dove siete e che ora non ricordo.

  3. Ormai puoi fare solo questo, la prossima con i cugini pecorini, gemellaggio di montagna!

  4. Oggi ho visto una grande squadra, naturalmente la Salernitana. Mi viene un sospetto, che quel volpino di Lotito ne sa una più del diavolo. Perché? Ero preoccupato per il centrocampo, ridotto all’osso e senza gladiatori. Invece, come dice il presidente, il grande pubblico ha responsabilizzato tutti. (esemplare) redatto ieri alle ore 21,21 ??? In Voglio far notare una cosa, Menichini ha quasi imparato la lezione proprio dal Foggia, oggi abbiamo mantenuto sempre noi la palla e fatto passaggi veloci, come dire li abbiamo fatto correre, stancati e al momento giusto colpiti. Sciapò.

  5. per la REDAZIONE
    vediti la partita e poi parli. A proposito ma a Cava si vede Sportube?

  6. cavaiuò grazie per aver portato i tuoi 12 euro alle casse della Salernitana, tuttavia ti consiglio una bella visita oculistica, non so che partita hai visto, e sinceramente non capisco cosa voglia dire il tuo “portati da Lotito”, ma cmq grazie ancora e torna più spesso!

  7. Se desideri vi porto nel bagno dove avete sradicato i sanitari per poi scaraventarli nelle scale distruggendoli…. Invidio il coraggio che avete avuto nel mettere le mani in tale schifo per lanciarli…. complimenti a voi ANIMALI “civilizzati”

  8. oggi ha vinto lo sport due club di lega pro hanno dato esempio di fairplay a tutto il calcio italiano.
    Stadio gremito,cornice spettacolare con famiglie sugli spalti a tifare per i propri beniamini.
    Complimenti a mister menichini il quale ha gestito in modo magistrale la gara e cancellando ogni sospetto per quanto riguarda il gioco della squadra.
    Grandi i protagonisti granata, ora bisogna essere concentrati per la sfida di mercoledì contro il Lecce.
    Dieci partite difficili per entrambe ma con questo cuore la spunteranno i granata.

  9. cavaiuolo e da quando non vedevi una partita cosi’…dici a verita’….t’e’ piaciuta ehhhhhhhhh……..a pecorone ca si’………ma a proposito il campionato dell’oratorio quann finisce……..

  10. Figli di lotito….il campionato e’ lungo ancora. Infine, vi mettete i messaggi da soli: quando mai a salerno con le streghette, noi veniamo al seguito della CAVESE oltre i quattromila, ricordi?

  11. Ma ancora che parlano sti cafoni di cava ….. mail posto di dire dai buon che i granata salgono di categoria che la domenica vi andate a vedere un po di calcio buono che no i pulcini di cava ma poi che ci penso ma con chi parlo con chi non essiste propio cambia squadra che anche se ai il sangue blu …..

  12. VOI INVECE SIETE SUPER ! HO GIA’ DETTO CHE I CAVALLI VINCENTI SI VEDONO ALL’ARRIVO “CIOE ALLA FINE DEL CAMPIONATO FATE POCHE CHIACCHIERE!

  13. zappatò voi 22mila spettatori in serie b li totalizzate in 4 partite! ma avete ragione: il sabato pomeriggio dovete coltivare l’orto,poi dare da mangiare le mucche,quindi pascolare le pecore e poi se resta un po di tempo dopo aver fatto il bagnetto nella tinozza salta sul mulo e vai al campo a vedere i lupini! figli di HEIDI!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.