All’Universtià di Salerno “The Blody of Energy”, progetto dedicato alle varie forme di energia contemporanee

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Università_di_SalernoMercoledì 11 marzo farà tappa all’Università degli Studi di Salerno il progetto transnazionale nomade dedicato alle varie forme di energia contemporanee che percorrono i territori europei da nord a sud e da est a ovest, The Body of Energy (of the mind) di Stefano Cagol. L’artista inviterà studenti, docenti, personale dell’Università a prendere parte a quest’azione partecipativa, imprimendo l’energia delle proprie mani e del proprio corpo su pareti, forme, colori, e sull’architettura stessa mentre una videocamera a infrarossi registrerà simbolicamente lo scambio di calore. L’intento è “dare corpo” all’energia, immateriale e invisibile che circola fra coloro che, in vario modo, operano nell’Ateneo mostrando come tale energia sia il motore stesso dell’agire di un’istituzione quale è l’Università.

La performance di Cagol si terrà presso Piazza del Sapere per poi spostarsi presso l’area circostante il Chiostro della Pace e si svolgerà dalle ore 11 alle ore 17. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra UnisArt, il polo culturale dell’Università di Salerno, il Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale/DISPAC e il MUSEO MADRE di Napoli. Il progetto di Stefano Cagol è realizzato con il supporto della Fondazione tedesca RWE Stiftung für Energie und Gesellschaft gGmbH  dalla quale gli è stato assegnato il premio VISIT 2014. A Napoli,il Museo Madre ospiterà la performance il giorno seguente, giovedì 12 marzo:l’artista innescherà interazioni con gli spazi del museo e con i visitatori presenti, per mettere in evidenza intensi ed estemporanei scambi di energia. Il MADRE e l’Università degli Studi di Salerno, con UnisArt, hanno già collaborato nel quotidiano scambio di saperi e innovazione nei settori della ricerca, didattica, formazione e divulgazione dell’arte contemporanea. Le due istituzioni si confermano, così, ancora una volta poli culturali, luoghi di scambio creativo, produttori e mediatori di energie.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.