Asi Salerno: Il Consiglio di Stato respinge il ricorso della Provincia  

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
asi_salerno_iniziativaIl Consiglio di Stato, con ordinanza emessa nella giornata di ieri, ha respinto il ricorso presentato dalla Provincia di Salerno contro l’ordinanza cautelare con cui il Tar di Salerno ha sospeso il provvedimento di sospensione dei rappresentanti dell’Ente in seno al consiglio generale del Consorzio Asi.

In particolare la V Sezione del Consiglio di Stato ha evidenziato che “le deduzioni a base del presente appello non si presentano, almeno prima facie, sorrette dal necessario fumus boni iuris”.

Il Consiglio di Stato ha infine condannato la Provincia di Salerno al pagamento delle spese di giudizio.

“Accogliamo con soddisfazione –dichiara il presidente del Consorzio Asi, avv. Gianluigi Cassandra- questa terza pronuncia dei giudici amministrativi. Vediamo così confermate pienamente validità e legittimità del nostro operato e, al contrario, lo scarso rispetto delle regole della correttezza istituzionale da parte di chi, con protervia, sembra confondere l’interesse delle istituzioni con quello di parte.

Dalla Provincia ci aspettiamo non sterili ed onerosi ricorsi giurisdizionali, ma che inizi a lavorare ed a coadiuvare chi come noi sta cercando di trasformare un Ente che, negli ultimi vent’anni, si è mosso nel territorio come un pachiderma, anziché essere promotore dello sviluppo imprenditoriale.

In quest’ottica chiediamo alla Provincia di recedere dal suo atteggiamento ostruzionistico, basato su vecchie logiche formali e burocratiche, in merito a quei progetti e programmi in corso d’esame, strumenti attesi con ansia dalle imprese che operano nel nostro territorio.

Mi riferisco in particolar modo all’esame della variante al Ptcp, la cui approvazione definitiva in conferenza di servizi è stata oggetto di ben tre rinvii.

Inoltre ci aspettiamo un importante contributo per aiutarci a realizzare gli interventi a servizio delle imprese nell’area del Cratere, i cui progetti sono stati redatti a cura del Consorzio Asi, nell’ambito del contratto d’area”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. mi sembra che forse è vero il contrario, cioè sto Cassandra lavora e quelli di prima no e vogliono continuare a non farlo….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.