Salerno, De Luca: “Io Sindaco emerito ed eterno sempre in giro per i cantieri”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
26
Stampa
Tratto_Lungomare_Piazza_Liberta_9_De_Luca_primo“Io sindaco emerito della città ed eterno ieri ho fatto un giro tra i cantieri della città di Salerno”. Lo ha detto Vincenzo De Luca a margine di un incontro sulla Sanità all’Ospedale Ruggi di Salerno.  “Sono andato a vedere i lavori al rione Zevi che vanno avanti, al Quartiere Italia dove stiamo facendo un parco di 7mila Mq, sono andato a vedere la rotatoria alla zona industriale dove facciamo il viale monumentale. Poi sono tornato a santa Teresa per vedere come procedono i lavori per la spiaggia di Santa Teresa che sarà una bomboniera. Per fare questo mestiere ci vogliono due cose: l’essere uomini liberi, senza padroni, avere capacità amministrativa, passione e non avere paura degli avvisi di garanzia o degli abusi d’ufficio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

26 COMMENTI

  1. Questo è fissato per i cantieri…ma lo vuol capire che bisogna aprire fabbriche non mostri di cemento fini a se stessi?

  2. Visti gli ultimi arresti al NORD.

    Aveva o no ragione VDL quando affermava che la sua presenza era sgradita ai faccendieri che da 20 anni “bazzicavano” al ministero delle infrastrutture ?

    E i deficienti qui a litigare sul doppio incarico !

    Uguale per la Regione Campania.
    E i deficienti qui a litigare per la legge Severino !

    Attenzione al porto di salerno che presto ci scipperanno a vantaggio dei porti del NORD. Uguale l’aeroporto.

  3. grazie per tutto quello che fai … grazie per non averci abbandonato senza di te eravamo ancora un piccola città che nessuno conosceva.
    grazie

    per Fissazione per i “Cantieri” il sindaco di una città non è un imprenditore , può incentivare la realizzazioni di comparti sia industriali che altro, non può aprire le fabbriche

  4. De Luca non poteva stare al Ministero delle Infrastrutture; avrebbe dato fastidio agli affari della “Cricca”
    Per questo motivo il ministro???!!! Lupi………no non dava le deleghe al vice-ministro.
    Ora anche a Salerno occorre che De Luca faccia un po di pulizia; es. manda via i “filosofi” della SOGET e fai fare gli accertamenti direttamente agli impiegati dell’ufficio TARSU

  5. Al ministero delle Infrastrutture, corruzione, concussione, peculato, e tanto, tanto, tanto ABUSO D’UFFICIO.

  6. Ormai è un disco rotto. Il solito campionario di banalità ripetute da venti anni; mancano solo ” straordinario” ed ” europeo”. Meglio di Stanlio e Ollio. In materia di populismo al suo confronto Berlusconi è un dilettante.

  7. Ormai è un disco rotto. Il solito campionario di banalità ripetute da venti anni; mancano solo ” straordinario” ed ” europeo”. Meglio di Stanlio e Ollio. In materia di populismo al suo confronto Berlusconi è un dilettante.

  8. Gentile Rita come mai ancora non hai fatto il tuo commentino da strapazzo? Ti lamentavi del doppio incarico, quale? Hai visto perchè non volevano DE LUCA realmente come vice ministro, dovevano fare i loro…!!!!!!!!! Invece con DE LUCA NON LI POTEVANO fare più, in quanto è uno che pensa solo a lavorare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! CAPITO HAI RITA???? FORZA DE LUCA!!!!!!!!!!!!!!!!! Ora anche CANTONE si è reso conto che la SEVERINO va MODIFICATA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! CIAO GENTILE RITA, sono sicuro che a Maggio voterai x DE LUCA!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. è totalmente pazzo, malato ,,pericoloso come un nerone,qualsiasi,da rinchiudere in un manicomio criminale.nonostante tutto questo, il popolino ignorante e narcotizzato, gli da ancora credito.Pazzesco.

  10. Non votero’ mai De Luca, l’ho fatto alla sua prima candidatura a sindaco, poi ho capito che non era diverso dagli altri, forse peggio e gli ho tolto subito la fiducia.
    La vicenda Lupi e corruzione appalti al Parlamento, mi ha convinto di una cosa, De Luca aveva ben capito come andavano le cose, ha tentato il tutto e per tutto per entrare nel meccanismo (infatti, non voleva rinunciare al suo mandato, ha chiesto piu’ volte le deleghe).
    Si sa che due galli nel pollaio non possono stare, la posta in gioco era molto alta e si e’ scelto Lupi al posto di De Luca (inviso a molti).
    Potete decantarmelo come volete, alla buona fede di De Luca non ci credo e non ci credero’ mai, ha ben dimostrato a Salerno le sue capacita’ di manovratore, ha fatto venire alla luce cio’ che gli interessava far venire fuori.
    E’ un ottimo venditore di fumo, questa situazione sicuramente la usera’ per attirare ulteriori voti. A me non incanta.
    Inoltre, questa vicenda dimostra che la legge Severino deve essere modificata, bisogna farla diventare piu’ rigida e severa, estendere la incandidabilita’ e ineliggibilita’ a tutti senza distinzione tra sindaci, parlamentari, ministri e menager con incarichi parlamentari e ministeriali.
    Incalza ha avuto ben 14 procedure concorsuali, anche se uscito prosciolto, e’ stato, comunque, un uomo indagato e questo doveva bastare per tenerlo lontano dagli appalti delle grandi opere.
    Gli appalti delle grandi opere sono appettibili a tutti, si gestiscono soldi pubblici, si fanno lievitare i costi in modo esponenziale, piu’ passano gli anni e piu’ i costi per la realizzazione delle opere aumentano, anzi il passare degli anni e’ meglio, serve a giuistificare e coprire gli interessi e i guadagni privati dei singoli.
    Il punto e’ sempre uno e rimarra’ tale, la politica sia di sinistra che di destra, sia che il politico si chiami De Luca, Lupi o pinco pallo se ne frega del bene pubblico, tutti indistintamente quando si trovano a gestire il bene pubblico si dimenticano completamente quale sia la loro funzione, tutelare il bene pubblico, invece, prevale un solo interesse, il proprio arricchimento.
    Non ditemi che De Luca ne e’ immune, non ci credo e non ci credero’ mai e’ un vecchio politicante cresciuto e formatosi nelle varie sedi del PCI esistenti a Salerno, un volpone che ben conosce come usare la politica per il proprio arricchimento, visibilita’ e, intanto, apparire il miglior amministratore, il meccanismo lo conosce molto bene.
    Abbiamo bisogno di volti nuovi e giovani che non siano ancora contaminati dal sistema, che lavorino per il bene della comunita’, di tutti i cittadini.
    L’unica soluzione e’ il turn over della politica, dei manager, dei consulenti ministeriali e una legge Severino piu’ dura e restrittiva, solo cosi’ si puo’ evitare ogni collusione tra politica e malaffare.

  11. Forse, un giorno, sulla sua lapide sara’ scritto:
    “Qui giace Vincenzo De Luca grande ed eccelso sindaco emerito ed eterno di Salerno”.
    Ha gia’ lasciato ai posteri l’epitaffio che dovra’ essere scritto.
    Pura follia di un megalomane.

  12. Rita ormai se continui cosi’, solo la struttura del C.I.M. potra’ ospitarti , ormai la tua grande ossessione ti provoca disturbi mentali ed insonnia che di sicuro starai curando con farmaci. Riposati un po. stai proprio messa male riesci a vedere De Luca in qualsiasi discussione che sia politica o culinaria riesci sempre a trovare un difetto .

  13. Con De Luca la città di Salerno è cambiata solo in meglio e chi lo nega è un bugiardo e un ottuso. Per i soliti chiancarelli la risposta alla loro acidità gastrica è solo il Malox che ormai scarseggia in città. Grazie Sindaco per aver reso la città di Salerno una perla in una Regione come la Campania sottosvillupata e degradata

  14. Stupendo! ora Rita ci espone anche le lapidi! una cosa del genere non si era mai vista! Fatevi avanti, chi vuole ordinarne una?

  15. Come ha fatto a Salerno, dove i costi delle opere messe in campo negli ultimi vent’anni sono decuplicati perchè non si finiscono mai, così voleva fare anche al ministero delle infrastrutture. Voleva inserirsi nei meccanismi degli appalti come ha fatto a Salerno, dove ha fatto il bello e cattivo tempo. Intanto gira per i cantieri e chissà per quanto tempo dovrà farlo ancora, perchè qui i cantieri sono eterni, con costi delle opere, come ho detto, decuplicati! E nel cantiere del trincerone di via Nizza non è andato? E’ chiuso da oltre cinque mesi! Qual’è l’importo dell’opera appaltata? Quanto costerà la variante quando e se i lavori riprenderanno? Intanto, un punto nevralgico e trafficatissimo della città continua ad essere un grosso ostacolo per la circolazione ed un pericolo per i pedoni costretti ad attraversare nel traffico impazzito. E noi cittadini costretti a vivere da oltre vent’anni tra i disagi dei cantieri perenni! L’unico cantiere che difficilmente si apre è quello del rifacimento dell’asfalto sull’intera rete stradale comunale, ove si può circolare solo con mezzi da cantiere e non con normali vetture. E noi paghiamo la TASI con l’aliquota più alta possibile: che fine fanno questi milioni di euro destinati proprio alla manutenzione delle strade ed alla pubblica illuminazione? W l’incantatore di serpenti e quanti, ahimè, si lasciano incantare: QUANDO PENSATE DI SVEGLIARVI per capire a chi avete affidato la città (e le vostre tasche, dove ha pescato alla grande!!!) negli ultimi vent’anni?

  16. de luca grande uomo e grande sindaco, chi lo disprezza è solo perchè vuole appoggiare il suo amico politico di turno!!

  17. Nessuno alla sua altezza, grande e lungimirante, con intelligenza indubbiamente superiore ai suoi predecessori.
    Il guaio è che non c’è nessuno del suo carisma e della sua personalità che possa sostituirlo. Magari fosse possibile clonarlo.
    Gli altri: solo arrampicatori, nullafacenti e sfessati.

  18. QUANTE LODI SPERTICATE MERITATE O MENO NON LO SO. MA MI VIENE UN DUBBIO SE UNO TI LODA TROPPO………TI VUOL FREGARE! A MENO CHE NON SIA UN ADULATORE PREAPPAGATO O ASPIRANTE AL BENEFICIO. CREDO – CON TUTTO IL RISPETTO CHE MERITIAMO TUTTI – CHE QUESTA VOLTA CALDORO VINCA A MANI BASSE. SENTO IN GIRO PERSONE CHE NE TESSONO LE LODI PER IL BUON GOVERNO REGIONALE. AL BANDO I SOLITI LAGNONI. AL NETTO DEI SOLITI LACCHE’ ONESTAMENTE CREDO CHE SIA DIFFICILE SE NON IMPOSSIBILE SCALZARE CALDORO. HA BEN GOVERNATO DOPO LE MACERIE DEL PRECEDENTE GOVERNO. ORA SI INCOMINCIANO A VEDERE I BENEFICI. NON FATEVI PRENDERE IN GIRO DA CHI PROMETTE MARI E MONTI. QUESTE PERSONE DOVE ERANO DURANTE IL DISASTRO BASSOLINIANO? PERCHE’ NON PROTESTAVANO ALLORA? PERCHE’ APPROVARONO LA CHIUSURA DEGLI OSPEDALI? PERCHE’ NON PROTESTARONO ALLORA? ORA FANNO I COYOTE CHE ABBAIANO ALLA LUNA NON SAPENDO CHE DIRE NE CHE INVENTARSI. UNA COSA E’ CERTA CHE E’ DAL BILANCIO SANATO CHE NASCE TUTTO. E COME CERTIFICATO DALLA CORTE DEI CONTI IL BILANCIO – DOPO ANNI DI SACRIFICI CHE ABBIAMO FATTO TUTTI IL BILANCIO E’ STATO RISANATO. SFIDO TUTTI A NEGARE QUANTO ATTESTATO DALLA CORTE DEI CONTI.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.