Dehors sotto inchiesta, Cammarota: «Cronaca di una morte annunciata»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
movida_salerno_comune_parcheggiLa vicenda dei dehors salernitani con gli avvisi di garanzia della Procura della Repubblica e i sequestri degli scorsi mesi, così come riportato dagli organi di informazione, ripropongono un problema serio e antico mai risolto dalla giunta del Comune di Salerno.

A denunciarlo è l’avvocato Antonio Cammarota, che più volte nel corso degli ultimi tre anni ha evidenziato “la gravissima discrasia tra la normativa comunale che consentiva le autorizzazioni e le occupazioni di suolo pubblico e la legge, quella del dpr 380/2001, che imputa assenza della concessione edilizia in caso di aumento di cubatura o di mutamento di destinazione d’uso degli spazi occupati, con i provvedimenti penali di sequestro che avevano determinato l’inasprimento della già grave crisi del commercio salernitano”.

Si era chiesto in consiglio comunale che “si procedesse a un tavolo di concertazione nelle forme istituzionali possibili con la stessa Procura della Repubblica, affinchè in sede di interpretazione “autentica” si individuassero rimedi che evitassero il contrasto tra la norma comunale, di rango inferiore, e la legge dello Stato, competendo l’azione penale esclusivamente alla Procura della Repubblica, e quindi una volta e per tutte risolvendo sia il problema della cubatura e della copertura di spazi esterni senza concessione edilizia, sia rispetto alla destinazione d’uso per gli ombrelloni coperti da tendine”.

“I nodi vengono al pettine”, conclude Cammarota, “con le contraddizioni anche con la normativa sanitaria che non consente il passaggio delle vivande in luoghi scoperti e pubblici così come invece lle autorizzazioni comunali impongono, tutte vicende che si prestano ad azioni di risarcimento del danno da parte degli esercenti nei confronti dello stesso Comune di Salerno”; per questi motivi Cammarota rivolge urgente interpellanza all’assessore competente e formale istanza al presidente della commissione consiliare di riunire ad horas i consiglieri, in quanto “la crisi del commercio salernitano non può più attendere”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Cos’è questa di Cammarota, una supercazola?

    E’ vero che qualche esercente si è allargato, ma cosa vogliamo fare, chiudere tutti i bar e ristoranti all’aperto del pianeta terra?

  2. Chi è il responsabile di tutto questo?
    votatelo esportera il modello Salerno alla Regione.

  3. Storia dell’anno scorso, riportata da tutti i giornali. IL riesame ci ha dato ragione, dissequestrando i gazebo. Ora di cosa si parla???

  4. Mi chiedo ancora di più. Ma con l’aumento della cubatura questi esercizi pagano la tassa sulla spazzatura in maniera doppia o ugualmente agli altri esercizi senza queste strutture chiuse ?

  5. x gianluca, io sto serena.
    Forse in questo ore lo e’ meno l’emerito ed eterno sindaco, il figlio Piero e’ indagato per bancarotta fraudolenta per il fallimento dell’IFIL, societa’ finanziaria ed immobiliare collegata al Crac Amato e creata insieme a Del Mese, leggi anche altre testate giornalistiche, visto che Salerno Notizie non ne parla.

  6. volevo vedere se ci lavorava lei o qualche suo familiare nei locali….non c’è niente da fare: ‘O sazio nun crere ‘o riuno !!

  7. Che tristezza ,ma possibile che ogni volta che ci sono elezioni il centro destra,mette zizzanie per turbativa,ma Cammarota pensasse a quello che sta succedendo al Ministero dei trasporti e ai suoi amici,a proposito la signora Rita che dice di Lupi e compagni,per lei il pregiudicato è sempre De Luca,o si sta rendendo conto chi sono i delinquenti,altro che abuso d’ufficio,mazzette su un giro d’affari di 25 milioni.quelle sono opere incompiute e fruttano soldi , fate indagare sulle opere incompiute di De Luca e vediamo quanti milioni tiene in banca,POVERI STOLTI SIETE BUONI SOLO A MILLANTARE,PER UNO DICITURA CONTROVERSA CHIAMATE PREGIUDICATO E CONDANNATOUN PERSONA PERBENE E I VOSTRI AMICHETTI COME LI GIUDICATE……..

  8. x 17.37, e’ molto bravo a stravolgere il mio commento.
    Io sono con tutti i proprietari di quei locali che sono a Via Roma e hanno investito i propri capitali, hanno creduto in un progetto di lavoro e danno lavoro a tante famiglie.
    La responsabilita’ e’ dell’emerito e della gestione comunale che prima ha incentivato ad investire nella movida salernitana, poi, ha tolto i parcheggi, ha concesso di mettere gazebi non a norma pretendendo tasse esose.
    Infine, nel caso il Crescent dovesse essere finito li uccidera’ defintivamente, perche’ l’emerito ha piu’ volte dichiarato che la movida e il commercio dovranno essere concentrati tutti li’ con requiem del centro storico e locali di via Roma.
    Forse sa che il caro De Luca ha interessi personali nella realizzazione di Piazza della Liberta’ e del Crescent, e’ su tutti i giornali che la IFIL societa’ dichiarata oggi fallita dalla Corte di Appello di Salerno e di cui fa parte Piero De Luca aveva grandi interessi per la realizzazione di Piazza della Liberta’, chissa’ perche’.
    Ora mi dica chi e’ il sazio e chi e’ il digiuno, impari a leggere!

  9. Signora Rita, continua a fare sempre polemiche cretine, io ho un parente con annesso bar nel centro storico,se i giovani scelgono oggi quel locale per la movida per quale motivo devono andare a piazza Libertà,lo stesso vale chi oggi frequenta la rotonda ma non va a largo campo, lei è abituata a fare polemiche e nel contesto millanta sempre sul Sindaco per me è scostumatezza e mal costume,specialmente se fatto da una, credo, signora perbene,la prego eviti questo attrito che per lei è diventato un cabaret giornaliero, per lei ogni occasione è buona per denigrare,poi quando gli viene chiesto di discutere diei fatti del Ministero di Lupi,o per quale motivo e stato condannato De Luca,o vedendo quelle foto di quei 4 stupidi delle 5 S,o dare una sua opinione sui commenti di Iannone, Cirielli, Cammarota ,lei glissa sempre e lei crede pure che in tanti la assecondano

  10. X salernitano doc, ma hai qualche problema mentale? Fatti vedere credo che la tua patologia sia demenza senile.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.