Era a Rovigo il killer di Pergine, arrestato Marco Quarta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
uccide_la_ex_moglie_a_coltellate_salernoL’assassino di Pergine è stato arrestato. Marco Quarta è stato bloccato dai carabinieri a Rovigo, all’interno di una abitazione, dopo una fuga durata sette giorni. Proprio giovedì scorso, infatti, Quarta aveva massacrato a coltellate l’ex moglie Carmela Morlino con quindici coltellate.Questa mattina anche a Salerno erano proseguite le ricerche con un elicottero in perlustrazione  tra la stazione, Torrione ed il rione Carmine. Ricerche scattate dopo che l’omicida era stato visto a Salerno dal  titolare di un bar che  aveva contattato la redazione del programma “Chi l’ha visto”, riferendo che l’uomo era entrato nel suo locale la sera di sabato mente era in corso la partita di calcio Inter-Cesena.

elicottero_salerno_1 (1)L’uomo – ha riferito il gestore – si è sentito subito osservato dai clienti, tutti abituali frequentatori del bar, e, innervosito, sarebbe giunto alle mani con il titolare del locale. Poi sarebbe scappato facendo perdere le sue tracce. Oggi la sua fuga è terminata dopo una caccia all’uomo serrata da parte delle forze dell’ordine.

La cattura del killer è stata annunciata dal papà di Carmela, Matteo Morlino, durante la fiaccolata di Zivignago, proprio davanti alla casa della figlia: questa sera, infatti, centinaia di persone si erano ritrovate nella frazione di Pergine in segno di solidarietà alla famiglia.

Alla vista delle pattuglie dei militari dell’Arma  Marco Quarta non avrebbe opposto alcuna resistenza lasciandosi catturare. Le forze dell’ordine polesane erano state attivate qualche giorno fa da alcune segnalazioni che davano il latitante Quarta presente nel Ferrarese, e quindi non distante dalla provincia di Rovigo. L’immobiliarista peraltro è persona che non passa certo inosservata. E’ molto alto, un metro e 98 centimetri, ha corporatura robusta, capelli corti e castani.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Scusate ma se invece di pubblicare 2 foto dell’elicottero ne pubblicaste almeno una del ricercato,in modo da agevolare nel riconoscimento e quindi nella denuncia chi dovesse incontrarlo?

  2. 1) L’elicottero tracciava la lungoirno da monte a mare in vista della prossima apertura del sottopasso di Torrione.

    2) A terra non c’è stata nessuna battuta di caccia all’uomo intesa in questi termini dai Carabinieri; tutto tranquillo.

    3) L’uomo ricercato non sa neanche dove si trova Salerno e sta tranquillamente nelle sue montagne del Trentino.

    “Viciè caccia a curreia!”

    Saluti e baci

  3. alla luce di quello che è successo l’intervista la gestore del bar adesso fa ridere. E pensare che qualcuno ha creduto di poterselo trovare di fronte mentre passeggiava per il corso V.Emanuele!!! ahahahahah

  4. Ma chi ha visto il gestore del bar?Forse stava ubriaco lui!Cosi si mette in pericolo la vita altrui,chi stava in pericolo lo credeva lontano dalla propria abitazione,appunto a Salerno,ed invece …!!!

  5. Ma cosa o chi ha fatto credere al barrista di avere avuto a che fare con l’assassino?kist nu stann buon proprio!!!Fate morire le persone cosi,prendendo fiaschi per fischi,finitela di drog….!!!Non si scherza su queste cose,nel senso che si deve essere sicuri prima di sparare cazz…cosi facendo si mette in pericolo la vita di chi realmente stava in pericolo,come il padre della vittima,pensava di stare tranquillo visto che credeva che stava a salerno.

  6. Chi l\’ha visto non lo conosce,ma voi gli avete fatto almeno il doping a costui che ha affermato d\’avere avuto a che fare con l assassino,prima di spendere soldi e risorse inutili per dare la caccia ad un fantasma.ha fatto correre seri rischi a chi era davvero stato preso di mira dalla\’assassino. Ma come si fa?

  7. vi dico che, dopo aver commesso il brutale omicidio, l’assassino ha deciso di coronare il sogno della sua vita : venire a Salerno, in un bar situato in una traversa di Torrione, per gustare il suo drink preferito senza pagarlo. Quindi si e’ rimesso subito in viaggio per Rovigo dove poi e’ stato arrestato.

  8. ma cosa ha visto quel gestore del bar? gli occhi del cattivo…di chi non sta bene…la colluttazione…
    …revocategli la licenza prima che si finisce di bere il bar.

  9. Ma questo del bar voleva farsi un pò di pubblicità? Poi i giornali quante bugie dicono,il DNA era del ricercato e hanno creato panico inutilmente.Pagliacci,buffoni.

  10. Non ci sono parole,pur di fare cronaca i giornali prendono tutto per buono…….nel vedere il servizio del presunto incontro col presunto omicida non ho potuto che ridere……..

  11. E vero l’uomo era lì sabato sera dalle 10:45 alle 11:30 circa, ieri (giovedì) a sabato scorso sono passati 5 giorni abbastanza per andare in belgio e tornare.
    I giornali riportano le notizie prese dagli inquirenti, quindi

  12. E vero l\’uomo era lì sabato sera dalle 10:45 alle 11:30 circa, ieri (giovedì) a sabato scorso sono passati 5 giorni abbastanza per andare in belgio e tornare.
    I giornali riportano le notizie prese dagli inquirenti, quindi

  13. il gestore ha riferito che ha preso un Campari con vodka, a suo dire una tipica bevanda del Nord. Ok, ma che accento aveva? di Montecorvino e di Pontecagnano?

  14. il gestore ha riferito che ha preso un Campari con vodka, a suo dire una tipica bevanda del Nord. Ok, ma che accento aveva? di Montecorvino o di Pontecagnano?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.