Nocera Superiore: arrestati dai Carabinieri gli aggressori di Bruno Lordi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
carabinieri_radio_controlliMorì dopo alcuni giorni dal suo ricovero in ospedale Bruno Lordi, 45 enne di Nocera Superiore che la sera del 26 dicembre 2014 venne aggredito da due vicini di casa della vittima, al culmine dell’ennesima lite innescata dai difficili rapporti condominiali. Nella serata di ieri i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato S. M., 53 anni ed il figlio S. C., 33 anni, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Nocera Inferiore per l’omicidio del 45 enne nocerino. Le indagini condotte dai Carabinieri e coordinate dal Pubblico Ministero – dott. Roberto Lenza, hanno accertato la responsabilità dei due congiunti in ordine alla violenta aggressione che portò al decesso del LORDI Bruno.

Padre e figlio, infatti, il giorno di Santo Stefano dello scorso anno decisero di affrontare definitivamente il loro vicino di casa, colpendolo con una bombola del gas al capo. Un triste epilogo per una vicenda che si trascinava da anni, segnata da continui screzi, minacce e provocazioni da parte dell’uomo che continuava ad occupare – nonostante lo sfratto – un piccolo appartamento nella corte condominiale di proprietà della famiglia dei due congiunti. Causa scatenante della violenta aggressione, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, una perquisizione domiciliare ai loro danni, rivelatasi poi infondata, effettuata quel pomeriggio dalle FF.OO. su sollecitazione dello stesso LORDI. Gli arrestati sono stati associati al carcere di Salerno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che nei prossimi giorni procederà al loro interrogatorio.

COMUNICATO UFFICIALE CARABINIERI NOCERA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. e finalmente per uno sfratto non si puo’ agire cosi’, pero’ neanche il comune di Nocera ha pensato a dare un alloggio popolare al povero Bruno! Screzi che sono arrivati a questo punto.Mamma mia che schifo!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.