Pirati strada: Vetrella, introdurre reato omicidio stradale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
sassano_1_incidenteUn appello alla mobilitazione di associazioni, enti pubblici e cittadini comuni per chiedere con forza l’introduzione del reato di omicidio stradale. A lanciarlo è l’assessore ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania, Sergio Vetrella, in occasione del presidio organizzato dai familiari delle vittime della strada in varie città italiane, tra cui anche quelle della Campania, davanti alle prefetture o ai municipi (ore 17).

“Il provvedimento – spiega Vetrella – già approvato alla Camera, sembra non sbloccarsi al Senato. Per questo le occasioni come quella di domani sono fondamentali per sensibilizzare il più possibile l’opinione pubblica, e in particolare i parlamentari, su un tema, quello della sicurezza stradale, sul quale la Regione Campania crede e sta investendo molto, a partire dal piano regionale di settore realizzato pochi mesi fa, fino al finanziamento del primo centro di guida sicura del Sud a Sessa Aurunca, alle campagne di spot con il coinvolgimento di attori e cantanti, e alle risorse erogate a Comuni e Province con i bandi del piano nazionale”.

“L’introduzione del reato di omicidio stradale – spiega Vetrella – ha dunque un’importanza decisiva per un tema di così grande rilevanza sociale, che coinvolge tutti i cittadini. Per parte nostra continueremo, come già fatto, a sollecitare i parlamentari coinvolti nell’approvazione della norma, che contribuirebbe a ridurre significativamente il numero di morti e feriti negli incidenti e il dolore delle famiglie, oltre che i danni economici e materiali che ne derivano”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Non dando più la patente a drogati e cocainomani,forse ridurremmo di molto questo fenomeno.Calerebbero vertiginosamente le vendite di auto,questo è il vostro problema,scegliere tra affari e dare una vita più decente alle persone perbene.Poi questi SUV macchine da lavoro,comprate guarda un pò sempre dai più deficienti,altri invece per proteggersi,ma poi la usano anch’essi in maniera troppo spavalda arrecando danni,tanto si sentono più sicuri.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.