Truffa all’Asl di Salerno in Ospedali di Nocera e Pagani, nei guai 4 persone

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Guardia_di_Finanza_SpecialeGli uomini della Compagnia Guardia di Finanza di Nocera Inferiore al termine di una complessa attività di indagine, sotto la direzione dell’Autorità Giudiziaria, hanno accertato una truffa perpetrata negli anni dal 2003 al 2013 ai danni dell’Azienda Sanitaria Locale di Salerno da 4 funzionari pubblici in servizio presso il Presidio Ospedaliero DEA III° livello Nocera – Pagani, attraverso l’alterazione dei dati del sistema informatico. L’inchiesta è stata sviluppata su due filoni investigativi, uno riguardante il personale in servizio presso l’Ospedale civile Umberto I° di Nocera Inferiore e l’altro quello del nosocomio di Pagani.

Relativamente al filone investigativo dell’ospedale di Nocera Inferiore, i finanzieri hanno smascherato a quella sede una vera e propria associazione a delinquere, composta da un funzionario amministrativo e dai suoi due diretti collaboratori, che sfruttando l’accesso al sistema informatico dell’Asl  inserivano  a proprio favore ore di straordinario mai effettuate o comunque non autorizzate dal dirigente sovraordinato ovvero dal Direttore Amministrativo del DEA Nocera-Pagani, così da percepire i relativi emolumenti non dovuti, conseguendo un illecito profitto.

Riguardo alla sede dell’ospedale di Pagani sono state accertate le medesime fattispecie illecite in capo ad un solo funzionario amministrativo con incarichi di responsabilità. Nel dettaglio, anche con l’ausilio di personale tecnico altamente specializzato, nominato all’occasione ‘’ausiliario di pg’’,veniva accertata in capo ai dipendenti ,oggetto di indagine, la sistematica manomissione, ripetuta nell’arco degli anni , del sistema informatico aziendale in uso presso le strutture ospedaliere, quasi a volerlo adattare alle proprie esigenze personali.

Nel complesso è stato stimato dai militari un danno economico ai danni dell’Ente pubblico, causato dai quattro indagati, pari a circa € 200.000. Particolare, sopratutto, la facilità con cui i quattro dipendenti operavano indisturbati nel compimento della loro azione criminosa. Le attività investigative, effettuate sotto la continua ed attenta direzione dell’Autorità Giudiziaria, hanno consentito di accertare responsabilità penali a vario titolo, dall’associazione per delinquere alla truffa informatica ai danni dell’ente pubblico, da parte dei quattro indagati nei cui confronti si è già provveduto alla notifica degli avvisi di garanzia a conclusione delle indagini preliminari.

(Comunicato Ufficiale Guardia di Finanza – Comando Provinciale Salerno)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. sarebbe opportuno allargare l\’attivita investigativa anche su Salerno (Ospedale, Comune, altri enti Pubblici) al fine di verificare se eventualmente questo \”andazzo\” sia stato praticato anche da altri funzionari.

  2. Io spero tanto che li buttano fuori. Ad oggi avere la fortuna di un posto statale e non saperselo conservarlo e da emeriti imbecilli. Cortesemente i sindacati si facessereo i ca@@i loro. Perchè sono loro la rovina d’italia.

  3. Caro Lucas, da dipendente privato ti dico quanto segue :
    Li cacceranno ? Noooo, non sia mai, hanno famiglia, i figli, li ammoniranno : cattivoni, non lo fate più ! E\’ rimarrano al loro posto.
    I sindacati ? Non servono a nulla, i sindacalisti sono i primi assenteisti, sfaticati e cazzi loro, pensano a mettere a posto parenti e amici e se ne fottono di noi che paghiamo le quote. Sono iscritto alla CIGL da 30 anni e l\’unica cosa che ho avuto è a Gennaio di ogni anno : un’agendina e una penna. Il sindacato non serve ad altro che a se stesso, ad entrare in politica dalla porta principale (vedi la Polverino, Bertinotti, etc. etc.) per poi prendere di pensione minimo 5.000 €.
    La Camusso ? Altra delusione, disse che i 40 anni di contributi non si toccavano, si è visto. A che serve lo sciopero di un giorno ? Se di deve scioperare si deve fare per settimane, solo cosi i mille ladroni (fra senato e parlamento) capiranno che contiamo qualcosa.

  4. da tutti è riconosciuto che i sindacati oggi non servono a nulla. chi difende i diritti di questi lavoratori (bisogna ovviamente far terminare le indagini) diventa lui stesso un ladro.. Caro Mr Ford se la legge verrà applicata dopo un giusto processo per questi lavoratori non ci sarà sindacato che tenga..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.