Donna strangolata a Ravello, arrestata proprietaria casa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

omicidio_carabinieri_Cadavere

E’ stata arrestata dai Carabinieri Vincenza  Dipino,la donna di 55 anni di Ravello  accusata di aver strangolato e ucciso  a Ravello, Patrizia Attruia, 48 anni, originaria
di Castellammare di Stabia.  Attruia, insieme al suo convivente, un 50enne di Ravello, viveva nella casa della Dipino la donna che è stata accusata di omicidio. La Attruia accusava – secondo quanto ricostruisce l’ANSA in base a fonti investigative – la padrona di casa di essere troppo premurosa nei riguardi del suo convivente.

Ieri, durante un litigio, le due donne sono venute alle mani e la padrona di casa  – secondo la ricostruzione dei Carabinieri – ha strangolato Attruia. Subito dopo ha nascosto il cadavere in una cassapanca.

La padrona di casa  era stata sottoposta a fermo dagli stessi Carabinieri ieri sera, è accusata di omicidio preterintenzionale e occultamento di cadavere.  La vittima svolgeva lavori saltuari, mentre il compagno lavora saltuariamente come agricoltore o giardiniere per le ville e i poderi della zona.

Tra i primi a dare la notizia dell’omicidio  il giornale on line della Costiera Amalfitana “Il Vescovado”  che ha raccontato che la proprietaria di casa aveva ospitato nella sua abitazione i due che prima vivevano in alloggi di fortuna
“Conoscevo la donna che  è stata trovata morta. Era una signora tranquilla che non ha mai destato problemi di alcun genere”. A dirlo all’ANSA  il sindaco di Ravello  Paolo Vuilleumier.  “La signora – ha aggiunto il primo cittadino -, si era integrata perfettamente nella comunità ravellese. L’unico problema che poteva avere era dipeso dal fatto che lavorava saltuariamente, ma non ci sono mai state criticità collegate a questa coppia”. “So che non avevano figli – dice ancora il sindaco – mentre il convivente era divorziato e aveva alcuni figli dalla ex moglie che non vive a Ravello. Lui, invece, é di Ravello. Un lavoratore tranquillo che fa il coltivatore e il giardiniere per alcune ville e terreni della zona”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.