Ricigliano: sequestrato sito comunale stoccaggio abusivo rifiuti speciali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
sigilli_Noe_carabinieri_scavi_discarica_I Carabinieri del NOE di Salerno, agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone, unitamente a quelli della locale Stazione, a Ricigliano, hanno apposto i sigilli di sequestro ad un’area comunale di complessivi diecimila metri quadrati circa adibita in parte minore a sito di stoccaggio abusivo di rifiuti speciali e per la maggiore superficie a vera e propria discarica di rifiuti speciali.

L’attività di polizia giudiziaria eseguita dai Carabinieri e che ha portato al sequestro preventivo odierno in esecuzione a decreto del GIP del Tribunale di Salerno, dott.ssa Dolores Zarone, è stata coordinata dal sostituto Procuratore dott.ssa Marinella Guglielmotti, della sezione reati ambientali della Procura Salernitana, guidata dal Procuratore Capo Corrado Lembo.

 

La Procuratore della Repubblica, in esito alle attività investigative poste in essere dai Carabinieri dello speciale reparto a Tutela dell’Ambiente, ha anche emesso informazione di garanzia a carico di tre persone, due pubblici amministratori comunali ed un pubblico impiegato del comune, per le violazioni in ordine ai seguenti reati:

–         art.256, comma 1, lett.a) del D.L.vo n.152/2006, per avere effettuato alla località Convento, area P.I.P. del comune di Ricigliano, in un’area di circa 400mq, attività di stoccaggio abusivo di rifiuti speciali non pericolosi classificati con il CER 150101 “imballaggi in carta e cartone”, CER 150102 “imballaggi in plastica”, CER 200301 “rifiuti urbani non differenziati” e CER 150106 ‘imballaggi in materiali misti non selezionati costituiti da plastica dura, vetro e metallo”, in assenza della prescritta autorizzazione;

–         art.256, comma 3 del D.L.vo n.152/2006, per avere realizzato e gestito, alla località Convento, area P.I.P. del comune di Ricigliano, in un’area di circa 9.000mq, una discarica di rifiuti speciali non pericolosi, quali rifiuti misti dell’attività di costruzione e/o demolizione frammisti a terra e rocce da scavo, rifiuti di imballaggi in plastica, imballaggi in metallo, rifiuti di legno, pneumatici fuori uso, rifiuti di vetro, rifiuti di barattoli in banda stagnata, rifiuti biodegradabili di cucine e mense, sfalci di potatura e cassonetti per la raccolta di R.S.U. rotti e inutilizzabili, tutti depositati alla rinfusa direttamente sul nudo terreno, privi di alcuna copertura e completamente esposti agli agenti atmosferici, in assenza della prescritta autorizzazione;

 

Tra l’altro lo stesso GIP ha evidenziato che “il Comune di Ricigliano, contravvenendo alle norme sulla gestione dei rifiuti, ha costituito da anni una vera e propria discarica non autorizzata sul terreno P.I.P. in cui riversa anche i rifiuti derivanti dalla propria attività di gestione del territorio; inoltre, ammassando i rifiuti che derivano dalla raccolta differenziata di plastica, carta e indifferenziata, oltre le 48 ore previste per legge, ha creato un sito di stoccaggio degli stessi, non idoneo e non autorizzato.”

 

Il Giudice per le Indagini Preliminari, pertanto, accogliendo la richiesta del Pubblico Ministero che ha condiviso le risultanze investigative dei Carabinieri, al fine di non consentire il protrarsi o l’aggravarsi del reato, con ulteriore inquinamento del suolo, del sottosuolo e dell’area circostante,ha ritenuto di disporre il sequestro preventivo di quanto descritto.

COMUNICATO UFFICIALE CARABINIERI NOE

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.