Vola la Salernitana: sbancato il “Torre” di Pagani grazie ad un’autorete. Inizia la fuga B…uona

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
paganese_salernitana_specialeLa Salernitana è un rullo compressore. Non stecca un colpo la squadra di Menichini e soprattutto lontano dall’Arechi si conferma una schiacciasassi. Battuta di misura anchela Paganese al termine di un derby difficile e pieno di insidie. Decide l’incontroun’autorete al 10’ della ripresa di Moracci che devia nella sua porta un cross velenoso di Franco. Una vittoria che poteva essere ben più larga con almeno 6 occasioni da gol non sfruttate dai granata che hanno tentato in tutti i modi, soprattutto nella ripresa di rimpinguare il punteggio legittimando comunque il risultato. La Paganese dura solo un tempo contro la capolista che nei primi 45 minuti era riuscita comunque a sbloccare il risultato con Colombo ma la rete viene ingiustamente annullata per off side. I granata volano a 73 punti a +5 dal Benevento impegnato nel pomeriggio sull’otico campo del Lecce e chiamato a rispondere con una vittoria al successo della Salernitana.

FORMAZIONI. Dinanzi a circa 1.600 tifosi (indetta la giornata azzurrostellata), di cui 300 ospiti la Salernitana si schiera in campo con il modulo anticipato in settimana da Menichini: 4-3-3, senza Pestrin e con Moro in cabina di regia. In difesa torna Lanzaro. Calil dietro il duo Gabionetta-Calil con Cristea che va in panchina. Nella Paganese l’ex difensore Perna si fa male durante il riscaldamento ed al suo posto Sottil schiera in extremis Donida come terzino e Tartaglia che fa il centrale. Si passa al 4-3-1-2 e senza Aurelio in avanti viene schierato l’altro ex Girardi che sarà l’ariete dietro Deli e Russini.

DERBY BLINDATO. Al Torre presente anche il Questore di Salerno Anzalone che con i suoi uomini ha preparato nei minimi dettagli il derby sul piano dell’ordine pubblico “Attenzione ma non tensione” aveva detto alla vigilia. Effettuata anche ieri una bonifica dell’area attorno allo stadio. Il pullman della Salernitana è stato preso in consegna dagli agenti della squadra tifoserie della Digos. La Polizia ha scortato anche i 3 pullman, le auto e gli scooter dei circa 3oo tifosi presenti: la carovana granata ha seguito un percorso dedicato e tutto  filato liscio.

Paganese_Salernitana_20_tifosi_Curva_trasfertaLA PARTITA. Calcio d’inizio per la Paganese e Salernitana che attacca da sinistra verso destra dove sono stipati i propri tifosi. Dopo poche battute di gioco, in seguito ad un contrasto sulla tre quarti, Bovo subisce un colpo al volto che lo costringe a lasciare il campo per qualche minuto. Al 4’ prima sortita offensiva dei granata con un traversone di Gabionetta dalla sinistra che non trova Calil. La Paganese reagisce e sul capovolgimento di fronte si rende pericolosa con Deli che servito dalle retrovie stoppa in area di rigore ma Gori è bravo in uscita a chiudergli lo specchio costringendo l’attaccante a calciare sull’esterno della rete.

Dopo una prima fase di studio la Salernitana prendere le redini del centrocampo con Moro che sale in cattedra facendo alzare il baricentro dei compagni. La pressione granata aumenta e la Paganese si chiudere nella propria metà campo preferendo il gioco in ripartenza. Al 17’ traversone velenoso di Negro per Colombo che piomba a terra trattenuto: per l’arbitro è tutto regolare. Un minuto più tardi bello scambio tra Bovo e Negro con l’ex Nocerina che calcia sul primo palo ma trova la parata di Casadei. Sul capovolgimento di fronte reazione dei padroni di casa che trovano un calcio di punizione dal limite per un fallo di Colombo che viene anche ammonito. La battuta però si infrange sulla barriera.

La Salernitana non si scompone e con il passare dei minuti trova più volte la possibilità di far male soprattutto dalle palle inattive. Al 27’ punizione battuta in velocità e palla per Negro che dalla linea del fondo effettua un tiro cross con la palla che colpisce prima il portiere Casadei e poi finisce sul palo. Per ritrovare una azione bisogna aspettare il 42esimo quando sugli sviluppi di un calcio di punizione del solito Negro alla Salernitana viene ingiustamente annullato il gol del vantaggio. La palla arriva a Tuia che fa da sponda al centro per Lanzaro il quale tocca con il ginocchio indirizzando la sfera in rete. Sulla linea però c’è il tocco di Colombo considerato in off side. In realtà il terzino granata era partito da dietro. Dopo un minuto di gioco si chiude il primo tempo.

IL SECONDO TEMPO. La ripresa si apre con gli stessi undici in campo e con la Salernitana che tenta di sbloccare il match. Ci prova Moro a 7’ con un tiro velenoso dalla distanza che si spegne di poco sul fondo. Il gol è nell’aria e due minuti dopo al Torre si sblocca il risultato a favore dei granata: Negro lavora un buon pallone ed allarga sull’out per Franco che mette al centro un pallone forte e teso sul quale interviene il difensore Moracci che spinge il pallone in rete per il più classico degli autogol. La Salernitana trova un fortunoso ma preziosissimo vantaggio. Menichini decide subito di richiamare in panchina uno spento Favasuli inserendo Perrulli.

I granata legittimano il vantaggio al quarto d’ora con Tuia che sfiora il raddoppio dopo una bella azione personale: il difensore in percussione parte dalla propria metà campo e dal limite lascia partire un destro violento che finisce alto. Inizia la girandola delle sostituzioni e si presenta puntuale la staffetta tra Calil e Cristea con il rumeno che fa il suo ingresso in campo tra gli applausi dei tifosi granata. Il gol spezza gli equilibri e la Salernitana trova maggiori spazi in avanti: spunto di Gabionetta che va via sull’out ed entra in area ma Casadei lo ferma proprio un attimo prima di calciare. Un minuto più tardi è ancora Gabio a sfiorare il raddoppio con un tiro smorzato dal limite che lambisce il palo.

Paganese_Salernitana_24_battibecco_Cristea_GabionettaI granata hanno voglia di chiudere la pratica Paganese e ci provano in tutti i modi: al 25’ è Perrulli – che ha avuto un ottimo approccio alla gara – ad impegnare Casadei chiamato ad un prodigioso intervento sul tiro dell’ex Lupa Roma. A 15 minuti dalla fine anche Menichini si gioca l’ultimo cambio: dentro Mendicino per l’ottimo Negro. Prima della fine della partita con una Paganese ormai alle corde, c’è il tempo di segnalare una doppia occasione per i granata: prima un tiro su punizione finito alto e poi una ripartenza non sfruttata dalla coppia Mendicino e Gabionetta con il brasiliano che in area si libera per il tiro ma non trova lo specchio.

Dopo 4 minuti di recupero finisce il derby del Torre con la Salernitana che conquista una vittoria pesante quanto l’oro in termini di classifica. La festa in campo però è “sporcata” da un battibecco inspiegabile tra Gabionetta e Cristea. Il brasiliano preferisce abbandonare il campo senza festeggiare con il resto della squadra che va a salutare i tifosi. Adesso tocca al Benevento…

TABELLINO   –   PAGANESE–SALERNITANA 0-1

PAGANESE (4-3-3): Casadei; Donida, Tartaglia, Moracci, Djibo; Vinci, Bergamini (16’st D.Franco), Russini (23’st Biasci); Deli (8’st Calamai), Girardi, Longo.

A disposizione: Novelli, Coulibaly, Baccolo, Malaccari.

Allenatore: Sottil.

SALERNITANA (4-3-3): Gori; Colombo, Lanzaro, Tuia, M. Franco; Bovo, Moro, Favasuli (11’st Perrulli); Gabionetta, Calil (17’st Cristea), Negro (32’st Mendicino).

A disposizione: Russo, Bocchetti, Pezzella, Tagliavacche.

Allenatore: Menichini.

Arbitro: Paolini di Ascoli Piceno (Sangiorgio/Cipressa)

NOTE. Marcatori: 10’st aut. Moracci

Ammoniti: Colombo, Tuia (S), Longo (P). Angoli: 2-6. Recuperi: 1’pt; 4’st. Spettatori: 1600 circa, di cui 275 da Salerno.

LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

1° TEMPO

1’ – Inizia la partita con la Paganese che batte il calcio d’inizio

2’ – Colpo al volto per Bovo dopo un contrasto di gioco, il mediano deve lasciare il campo per farsi medicare.

4’ – Paganese pericolosa con Deli, palla in area per l’attaccante ma Gori è bravo a chiudergli lo specchio della porta.

11’ – Ci prova Gabionetta dalla distanza, il sinistro non prende il giro giusto e si spegne sul fondo.

14’ – Spiovente in area di rigore della Salernitana, Tuia nel tentativo di liberare concede il corner alla Paganese. Sugli sviluppi la palla termina direttamente sul fondo.

17’ – Cross di Negro dalla sinistra, Colombo in area va giù ma l’arbitro lascia proseguire.

18’ – Ci prova Negro dai 25 metri, destro velenoso sul primo palo che viene bloccato da Casadei.

19’ – Punizione dal limite dell’area per la Paganese ed ammonizione per Colombo, la battuta si infrange sulla barriera.

23’ – Da un calcio di punizione dalla destra, stacca di testa Calil che colpisce bene ma non imprime la giusta forza al pallone.

28’ – Occasione Salernitana. Palla in area di rigore per Negro che dal fondo effettua un tiro cross con la sfera che rimbalza sul portiere e poi tocca il palo.

42’ – GOL annullato alla Salernitana. Punizione di Negro, sponda di Tuia e tocco di Lanzaro verso la porta ma sulla linea spinge in porta la sfera Colombo la cui posizione viene considerata ingiustamente in off side.

 

2° TEMPO

1’ – Inizia il secondo tempo con gli stessi undici in campo

7’ – Tiro di Moro dai 30 metri, palla che sfiora il palo.

8’ – Prima sostituzione della partita: nella Paganese entra Calamai per Deli che si infortuna.

9- GOOOLL della Salernitana!! Al termine di una bella azione corale partita da Negro i granata passano in vantaggio: cross dal fondo molto teso e forte di Franco e Moracci infila nella propria porta per il più classico degli autogol.

10’ – Entra Perrulli per uno spento Favasuli

15’ – Tuia sfiora il raddoppio dopo una bella azione personale: il difensore in percussione parte dalla propria metà campo e dal limite lascia partire un destro violento che finisce alto.

16’ – Cambia anche Sottil: entra Franco ed esce Bergamini

18’ – Staffetta anche nella Salernitana con Cristea che rileva un Calil apparso ancora non in forma.

19’ – Percussione di Gabionetta sulla destra, il brasiliano entra in area ma Casadei lo ferma prima di calciare.

20’ – Ancora Gabionetta vicino al raddoppio: il tiro dal limite del brasiliano viene deviato da un difensore con la palla che lambisce il palo.

22’ – Nella Paganese Sottil conclude i cambi a disposizione facendo entrare Biasci per Russini.

25’ – Occasione gol per la Salernitana con Perrulli che prova a chiude i conti: il tiro dell’ex Lupa Roma viene deviato in corner dal portiere della Paganese.

31’ – Ultima sostituzione nella Salernitana: entra Mendicino per Maikol Negro.

32’ – Calcio di punizione di Gabionetta dai 25 metri, palla alta di poco.

37’ – Ancora Gabionetta si divora il raddoppio: il brasiliano si libera al centro dell’area ma calcia male non trovando la porta.

41’ – Mendicino gira verso la porta un traversone dalla destra, Paganese che si rifugia in angolo.

45’ – Saranno 4 i minuti di recupero.

49’ – Finisce la partita.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Il Benevento è stato sconfitto a Lecce. La Salernitana è passata a 5 punti di vantaggio dal Benevento….è presto ancora ha sono convinto
    che siano in serie B……….AUGURI ALLO STAFF TECNICO CALCIATORI DIRIGENTI I PRESIDENTI TIFOSI E SALERNO NOTIZIE

    BUONA PASQUA DA PADOVA

  2. Grande festa promozione nel piazzale abbandonato del Crescent! Ospiti Gigi D’Alessio e Angelo Di Gennaro! Grazie ragazzi!

  3. sembra che Cristea abbia dato un pacchero a Gabionetta. Finalmente qualcuno che gli ha spiegato che gioca con altri 10 giocatori e non ci sono due palloni

  4. Grande Salernitana auguri da un vecchio ultras che vive in provincia di Roma e che ti ama e ti amera’ sempre

  5. che grande giocatore Moro. La differenza si vede e pensare che in A e B giocano calciatori che ai miei tempi non avrebbero giocato nemmemo in promozione

  6. negli ultimi 30 anni certe zoze tecniche spacciate per “giocatori” janno preso il sopravvento…quando ci capita di vedere uno come moro…o uno come nalini….si gode!

  7. Mi sembra che Gabionetta ha rimproverato Cristea perchè ha perso palla a centro campo e da li a poco e nato l’ultimo calcio D’angolo che poteva finire male.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.