I fatti del giorno: 4 aprile 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiPAPA, CRISTIANI UCCISI COL NOSTRO SILENZIO COMPLICE
IN VIA CRUCIS AL COLOSSEO RICORDA VITTIME ATTACCO KENYA

Nella tradizionale Via Crucis al Colosseo, ieri sera il papa ha
ricordato i cristiani uccisi nel campus in Kenya, condannando il
silenzio di tanti fedeli sulle persecuzioni dei loro
confratelli. “La sete del tuo padre misericordioso che in te ha
voluto abbracciare, perdonare e salvare tutta l’umanità – ha
detto Francesco – ci fa pensare alla sete dei nostri fratelli
perseguitati, decapitati e crocifissi per la loro fede in te,
sotto i nostri occhi o spesso con il nostro silenzio complice”.
—.

BIMBO SCOMPARSO A BRESCIA E’ IN SPAGNA COL PADRE
DUE ANNI FA PORTATO IN ITALIA DA MADRE, INDAGATA PER QUESTO

E’ stato individuato venerdì sera in Spagna Christian Fernandez,
il bambino di 9 anni scomparso da Brescia giovedì sera. Il
piccolo era stato prelevato ai giardini dal padre e portato a
casa di questo ad Alicante. Christian era d’accordo col genitore
di andare con lui. Il bambino in Spagna era stato affidato al
padre, ma due anni fa era stato portato in Italia dalla madre
cubana, che per questo era stata indagata per sottrazione di
minore dalle autorità spagnole.
—.

AL ZAWAHRI POTREBBE SCIOGLIERE AL QAIDA
LASCEREBBE LIBERTA’ SCEGLIERE ALTRI GRUPPI, ANCHE ISIS

Un ex membro di Al Qaida ha detto di aver sentito da un gruppo
jihadista siriano che il capo della rete terrorista, l’egiziano
Ayman al Zawahri, lascerebbe liberi i gruppi in ogni Paese,
compreso il Fronte al Nusra in Siria, di slegarsi
dall’organizzazione e “fondersi con altri movimenti jihadisti”.
Compreso l’Isis. Secondo Ayman al Din, definito “spia dei
servizi segreti britannici”, al Zawahri “potrebbe decidere di
sciogliere Al Qaida entro quest’anno”.
—.

DELRIO, A MINISTERO INFRASTRUTTURE LAVORERO’ CON CANTONE
AL LAVORO IN BICI. “FARE OPERE, MA COMBATTERE CORRUZIONE”

Primo giorno di lavoro ieri per il nuovo ministro delle
Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, che è arrivato
al ministero in bici. Subito ha indicato il percorso che intende
seguire: “Lavoreremo a strettissimo contatto con il presidente
dell’Autorità anticorruzione, Raffaele Cantone, sull’Expo, sul
Mose, su tutte le grandi opere italiane”. Con “molta
trasparenza” e “in costante collegamento per la vigilanza” sui
lavori pubblici, “per portarli a termine”, ma anche “per
rafforzare tutti i meccanismi anticorruzione”.
—.

FABRIZIO CURCIO E’ IL NUOVO CAPO DELLA PROTEZIONE CIVILE
SUCCEDE A FRANCO GABRIELLI, NOMINATO PREFETTO DI ROMA

Fabrizio Curcio è il nuovo capo della Protezione Civile.
Subentra a Franco Gabrielli, nominato prefetto di Roma. Il
dipartimento della Protezione civile – ha detto Curcio, attuale
direttore delle Emergenze – “continuerà ad affrontare i problemi
del Paese, in perfetta continuità con la gestione precedente” e
in maniera “chiara e trasparente”.  (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.