Cinque round alla fine ma dal Sannio avvertono: “Non abbiamo sentito la campana!”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
salernitana_benevento_2015_27La sconfitta di Lecce è stato un gancio in pieno volto per il Benevento, mandato al tappeto da Papini. Eppure gli stregoni, già dalla trasferta di Salerno si erano ritrovati nell’angolo dove i colpi bassi di Gabionetta e Calil stavano facendo vacillare il pugile giallorosso ormai sulle gambe, testimoniato anche il mercoledi dopo quando l’Aversa al Vigorito sfiora addirittura il colpo del ko. Diop del Matera sul finale di gong con un montante potente e preciso riapre i giochi e Gori e compagni, come nel film di Rocky, iniziano a girare intorno allo stregone che sembra riprendere fiato grazie alla vittoria in quel di Lamezia.

Ma tre ganci sinistri consecutivi (Catanzaro, Reggina e Paganese) fanno piegare le gambe al boxer giallorosso, che ora si ritrova nell’angolo in attesa degli ultimi cinque round. “Non ho sentito la campana” sembra dire il Presidente del Benevento Oreste Vigorito, proprio come diceva Stallone al russo Ivan Drago. Ed anche la stampa sannita è dello stesso avviso del suo patron: in queste ore si cercano corsi e ricorsi storici per alimentare una flebile, ma esistente speranza di rimonta. Dal presidente del Perugia Santopadre che ricorda ai cronisti beneventani della remuntada del suo Perugia ai danni del Frosinone avanti come i granata di cinque punti ed azzerati alla fine dai grifoni, alle parole di conforto di Di Costanzo ex trainer giallorosso – ora a Messina -, all’ex tecnico cosentino Cappellacci per passare a Masciantonio (ex Lupa Roma e Benevento).

Insomma si cerca in ogni modo di mettere la giusta paura e pressione ai granata, sperando nel passo falso dei ragazzi di Menichini, nell’harakiri decisivo per riaprire un sogno che è rimasto nell’armadietto dell’Arechi e che ha visto smarrite le chiavi al Via Del Mare di Lecce. Ed a Salerno dove si mangia pane e scaramanzia in molti giurano: mai pronunciare la lettera fatidica prima della matematica. Manca poco, suona la campana, al via il prossimo round…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Il Perugia non è un precedente parificabile.
    Aveva sì 5 punti di svantaggio a 5 giornate dal termine ma il Frosinone aveva una partita in più non avendo ancora riposato e c’era lo scontro diretto a Perugia all’ultima giornata. Mica poco.

  2. Gli facciamo mangiare un bel limone altro che remuntada….si concentrassero sui play off senza disperdere inutili energie in fantasiose rincorse……cari beneventani, noi siamo Salerno!!!

  3. Non avete sentito la campana… eppure a Salerno ve le abbiamo suonate… spilateve ‘e rrecchie!

  4. Gli facciamo mangiare un bel limone altro che remuntada….si concentrassero sui play off invece di disperdere inutili energie rincorrendo irrealizzabili sogni…….cari beneventani, noi siamo Salerno!!!

  5. Si infatti…la campana non è suonata…… e io sono il figlio di Berlusconi, Cicciolina è Vergine e il Papa è musulmano……

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.