I fatti del giorno: mercoledì 8 aprile 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiITALICUM, OGGI AL VIA ESAME IN COMMISSIONE CAMERA
RENZI PRESENTA IL DEF: NE’ TAGLI NE’ NUOVE TASSE

Inizia oggi pomeriggio in commissione Affari costituzionali
l’iter alla Camera dell’Italicum, atteso in Aula il 27 aprile;
appello al dialogo dai riformisti Pd. In commissioni al Senato
invece la prescrizione e la riforma della Rai. Ieri la
presentazione del Def: né tagli né aumento delle tasse, assicura
Renzi.
—.
   ‘BLITZ ALLA DIAZ FU TORTURA’,CORTE DIRITTI UE CONDANNA ITALIA
   ACCOLTO RICORSO DI UNO DEI FERITI. DA GIOVEDÌ CAMERA VOTA DDL
Quanto compiuto dalle forze dell’ordine nell’irruzione alla Diaz
“deve essere qualificato come tortura”: lo ha stabilito la Corte
europea dei diritti umani, condannando l’Italia anche per non
aver una legislazione adeguata a punire tale reato. Accolto
quindi il ricorso di un uomo ferito nell’irruzione della Polizia
a Genova. Da giovedì la Camera vota il ddl sul reato di tortura.
—.
   ISIS: SIRIA; ‘YARMOUK COME SREBENICA,3.500 BIMBI IN TRAPPOLA’
   YEMEN, OMS: GIA’ 560 MORTI. GENTILONI RICEVE MINISTRO EGITTO
Almeno 3.500 bambini in trappola nel campo profughi palestinese
di Yarmouk in mano all’Isis, divenuto ormai una nuova
Srebrenica: è l’allarme di Save the children e Unicef. Sarebbero
invece già 560 i morti e 1.800 i feriti nel conflitto in Yemen,
secondo l’Oms. Gentiloni incontra oggi a Roma il ministro degli
Esteri egiziano e il ministro algerino agli Affari maghrebini.
—.
   GRECIA, UE STRIGLIA ATENE: MISURE IN DIREZIONE SBAGLIATA
   OGGI EURO WORKING GROUP. TSIPRAS VOLA A MOSCA DA PUTIN
Nessun passo avanti nello stallo sulla Grecia, con la Ue che
striglia Atene: le misure necessarie per sbloccare gli aiuti
“vanno nella direzione sbagliata”. Oggi a Bruxelles riunione
dell’Euro working group per fare il punto sulla situazione; il
premier greco Tsipras incontra il presidente russo Putin a
Mosca. Attesi i dati Ue sulle vendite al dettaglio.
—.
   USA: VIDEO LO INCASTRA, AGENTE INCRIMINATO PER OMICIDIO NERO
   HA SPARATO A UN 50ENNE AFROAMERICANO CHE FUGGIVA DISARMATO
Un video girato da un passante lo mostra sparare a un
afroamericano di 50 anni che fugge disarmato, uccidendolo:
incriminato per omicidio un poliziotto del South Carolina.
L’agente aveva parlato in un primo tempo di legittima difesa, ma
le riprese smentiscono la sua versione. Tutto era nato dopo un
diverbio per una semplice violazione stradale.
—.
   COPPA ITALIA: 0-3 A FIRENZE,JUVE IN FINALE. OGGI NAPOLI-LAZIO
   SERIE A, C’E’ PARMA-UDINESE. STRISCIONI CIRO, PALLOTTA:IDIOTI
A Firenze la Juventus ribalta il ko per 2-1 dell’andata battendo
3-0 la Fiorentina e conquistando così la finale di Coppa Italia;
gol di Matri, Pereyra e Bonucci. Stasera si decide l’altra
finalista, nel match Napoli-Lazio: si parte dall’1-1
dell’andata. Oggi in campo anche il recupero Parma-Udinese di
Serie A. Pallotta sugli striscioni: puniti per pochi idioti.
(Fonte ANSA).
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.