‘Metropolitanìa’: al San Demetrio in proiezione il Docufilm della Metro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa
Locandina_MetropolitanaIncompleta, costosissima, lenta, con fermate fantasma e senza dati ufficiali su quanti passeggeri ne usufruiscono: questa è la pseudo metropolitana di Salerno. Un’occasione mancata e uno spreco di soldi pubblici messo sotto la lente d’ingrandimento nel “Docufilm” prodotto dai Figli delle Chiancarelle. “Metropolitanìa”, realizzato da Giovanna Testa e Luca Forte, sarà proiettato in anteprima sabato 11 aprile alle ore 10.30 presso il cinema San Demetrio di Salerno.  L’ingresso alla proiezione è gratuito e dopo seguirà il dibattito. Il treno urbano, o monorotaia, di Salerno ad oggi è costato circa 90 milioni di euro, i lavori sono  parzialmente completati, dopo 11 anni di attesa, manca il collegamento con la zona Ovest della città (centro storico), con l’Università di Fisciano e l’aeroporto di Pontecagnano.

Servirebbero altri 20 milioni per terminare l’infrastruttura. Avere dati ufficiali sul numero di cittadini che usano il servizio è stata un’impresa, come dimostrerà il docufilm. E le cifre sono ben lontane dai 10 mila utenti al giorno propagandati dal Comune. In realtà l’amministrazione comunale, per bocca dell’assessore alla Mobilità Luca Cascone, non ha dati ufficiali sui passeggeri. Anche quelli forniti da Trenitalia sono alquanto approssimativi. Alla proiezioni sono stati invitati il sindaco Facente Funzioni Enzo Napoli, l’assessore alla Mobilità del Comune, Luca Cascone, l’assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella e Trenitalia.

GUARDA IL TRAILER DEL DOCUFILM

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. Vorrei fare solo una piccola precisazione ai cari amici chiancarellari.
    Dunque il trasporto non è quasi mai esclusivamente di competenza comunale in quanto il trasporto pubblico ha dei costi di gestione esorbitanti, non certo sostenibili da un singolo comune o dagli utenti, ma bensì regionale. Inoltre Salerno di per sè intesa come singolo comune forse della metro non ne avrebbe nemmeno bisogno, ma essa andrebbe vista come già considerata come asse di collegamento con i poli attrattori (vedi università), quindi la metropolitana la si potrebbe immaginare come una circumvesuviana che da salerno collega cava nocera roccapiemonte san severino fisciano baronissi salerno (lato nord) idem per il lato sud fino a pontecagnano aeroporto.
    Quindi se cari amici publicizzate questo “Film” per screditare l’innominato, secondo il mio modesto parere le persone con un po’ di giudizio ben presto si accorgeranno che i veri ostacoli allo sviluppo della metro vengono dalla nostra cara Regione!!!!

  2. ma veramente credete che persone di buon senso possano abboccare? Il Comune di Salerno ha effettuato i lavori per creare le stazioni lungo i binari. HA FATTO CIO’ CHE ERA NELLE SUE COMPETENZE PER CREARE UN SERVIZIO PRIMA INESISTENTE. Ogni disservizio è dovuto agli enti che gestiscono il servizio, in primiis Regione e FFSS. Ma chi volete incantare???

  3. Per il CSTP, quindi, un certo Franco D’Acunto era un dirigente regionale vicino al sud-tirol wolfspartei?
    Informiamoci prima di venire qui sopra a raccontare cose inesatte e vatti a vedere il film e ti accorgerai quanto sto’ binarietto e’ venuto a costare e quanto hanno impiegato. Poi, ti renderai pure conto che i lavori erano gestiti dall’amministrazione dell’innominato e di quella di quel suo pupazzetto.

  4. e con questo cosa si vuol dimostrare? che la metro non andava fatta? e allora ABBATTIAMOLA distruggiamola tanto non serve.

  5. sui tempi e sui costi non credo che sia colpa del comune visto che i finanziamenti sono del governo nazionale.

  6. Ma voi davvero ancora criticate l’UNICO mezzo di trasporto pubblico della città??? Siete malati!!!!
    benvengano questi soldi pubblici spesi!…saranno sicuramente stati tanti…ma almeno UN mezzo di trasporto finalmente lo abbiamo!
    E basta con questa tiritera…avete stufato…andate a lavorare ridicoli chiancarellari

  7. Ancora con questa litania. Ma come, una volta che una cosa funzione e non per merito dell’assessore Vetrella, ci venite a dire che non va bene, le fermate non ci sono, è costata troppo ecc… Scusate ma Napoli era necessario fare per forze le regate dell’America’s Cup ?? Tutti quei milioni di €uro che si potevano spendere per ben altro. Ecco questo è sempre il Vs. discorso: con i soldi spesi per Salerno si poteva fare ben altro. Con questo atteggiamento non si risolvono i problemi, si fa solo demagogia. Fatti concreti non le Vs. chiacchiere da Bar. Questa città ha bisogno di servizi all’altezza, li potete fornire Voi che assieme ai Vs. 4 amici ambientalisti non fate fare i parcheggi in città (vedi piazza Cavour). Andate via dalla ns. città!! E non lo stiamo chiedendo!!

  8. i chiancarellari e italiettanostra sono un movimento creato dal potere politico di centrodestra e lo dimostra il tempismo” di questa iniziativa proprio a ridosso delle elezioni regionali.
    è del tutto evidente l’UNICO scopo politico dell’iniziativa,

  9. Quoto chiancarellari e italiettanostra sono un movimento creato dal potere politico di centrodestra
    La battaglia contro la metro o ferrovia metropolitana è una cosa ridicola e riprovevole. Spero che il m5s non vi segua nella lotta contro ai mulini a vento!

  10. Siete la rovina della città ambientalisti chiancarellari italia nostra verdi , non vi sopportiamo più andate via da salerno ridicoliiiiiiiiiiiiiiii

  11. Ma che senso ha questo documentario? Ma sapete quante linee delle ferrovie sono sottoutilizzate? Allora andrebbero chiuse tutte. Piuttosto si facesse una battaglia seria per l’aumento delle corse e dell’inserimento delle stazioni di via duomo e via monti che renderebbero più appetibile il servizio

  12. Merita di vivere in questo cesso di città.Questi servi ignoranti,al soldo del condannato, che per un posto nelle municipalizzate fallite accettano di vivere in un paesone con una qualità della vita pari allo zero ,un’offerta culturale inesistente,una città al dissesto finanziario ,con le tasse più alte d’Italia,che ben presto sarà commissariata e saremo noi tutti e le future generazioni a pagare il conto.Ma il popolino ignorante delle luci cinese e degli ecomostri è contento lo stesso.

  13. Penso che ora state sfiorando il ridicolo, sarebbe opportuno che vi fermino definitivamente.
    Se non avete nulla da fare cercatevi un lavoro serio e produttivo che di parassiti come voi ne abbiamo già troppi.

  14. Tu sei il classico esempio di popolino ignorante. Con De luca invece si è cominciato a fare cultura, se poi tu non te ne accorgi è un tuo problema, la cultura non deve venire a casa tua ma te la devi cercare negli eventi che si susseguono in città. E poi oi con questa solfa delle municipalizzate! come se si potesse prendere il75% dei consensi con le municipalizzate, la cultura ce l’hai sotto i piedi!

  15. Tu sei il classico esempio di popolino ignorante. Con De luca invece si è cominciato a fare cultura, se poi tu non te ne accorgi è un tuo problema, la cultura non deve venire a casa tua ma te la devi cercare negli eventi che si susseguono in città. E poi oi con questa solfa delle municipalizzate! come se si potesse prendere il75% dei consensi con le municipalizzate, la cultura ce l’hai sotto i piedi!

  16. Questi figli delle chiavichelle si sono superati….rassegnatevi e sorbitevi una bella tazza di caff…ciofeca albionese corretta alla sventurelli …Ha ha haaa…Ma andatevene da Salerno ridicoli. CHIAVICHELLE !!!!!!!!!!!!!!!!!

  17. AHAHAHAHAHAHAAAAAAAAA…. complimenti……e adesso la sventurelli-eddy- travvy-beppy-gianly scorporation PRESENTA: I CAFONI PER SALERNO prossimamente sui peggiori schermi!!!! Già candidato alla sciamarrella d’oro per il peggiore protagonista …

  18. Siamo veramente alla frutta..io penso solo ke ci vorrebbe un ente super partes ke gestisse e regolamentasse queste pseudo associazioni a volte di stampo filo politico,ke avesse l autorità ed il coraggio di sciogliere ed escludere definitivamente tali raggruppamenti qualora questi fossero palesemente fuori luogo e lontano dalla volontà dei cittadini.. altrimenti città come new.york valencia o dubay non avrebbero mai avuto possibilità di esistere… magari avessimo 100 de Luca in Italia

  19. Ma li avete visti? Erano circa 15. Neanche i familiari. E questi sono i figli di chi blocca le opere? Questo il movimento dei 15?.quattro gatti. A vederili mi veniva su una gran pena a vederli soli e delusi che nessuno li segue. A Nessuno frega di loro. Mi spiace. A saperlo venivo a fare numero. 4 gatti

  20. su come si frusciano i soldi di papà….o su come ci si ubriaca la moda, nei locali alla page,,,,

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.