Expo: De Luca, emblema nullismo Giunta Caldoro. Più di quattro anni di letargo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
de Luca_primarie_salerno”La vicenda Expo è l’emblema del ‘nullismo’ della Regione Campania. E pensare che Caldoro ha speso 4,5 milioni di fondi europei per finanziare le squadre di calcio”. Così il candidato alla presidenza della Regione Campania Vincenzo De Lucadurante l’iniziativa ”Terra Buona e di Eccellenze” organizzata a Caserta dal partito democratico. All’evento doveva partecipare anche il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina che però ha dato forfait inviando un video-messaggio su skype. De Luca ha attaccato duramente la giunta Caldoro parlando di ”politici che per 4 anni e mezzo sono stati in letargo per poi svegliarsi negli ultimi mesi prima della campagna elettorale. Se fossi stato io governatore avrei allestito all’Expo lo stand più grande”.

 

L’ex sindaco di Salerno ha poi spiegato di voler fare della Campania ”la più grande piattaforma logistica d’Europa nel settore agroalimentare”; ”ma per convincere investitori stranieri a venire da noi – ha proseguito – c’è bisogno di bonificare sul serio il territorio; penso alle sei milioni di ecoballe che sono ancora a Giugliano come reliquie. Basta una fotografia di quell’area per far scappare ogni imprenditore”. ”Dobbiamo valorizzare le varie filiere produttive – ha aggiunto – da quella vinicola a quello lattiero-casearia e proteggerle dall’invasione di prodotti stranieri; per questo ci vogliono persone cariche di entusiasmo.
Se ritenete che in questi cinque anni di governo regionale di Caldoro e sei suoi assessori siete stati bene – ha poi concluso – allora teneteveli ma ci vuole della propensione al masochismo”. “Dobbiamo valorizzare i prodotti locali, in particolare la mozzarella Dop, per generare economia e di conseguenza occupazione – ha affermato il presidente regionale del Pd Stefano Graziano – è nostro dovere, inoltre, riscoprire quei produzioni agricole tipiche di Terra di Lavoro, soprattutto quelle in via d’estinzione, attraverso il sostegno della Regione Campania. In questo modo, oltre a mantenere vive colture tramandate da anni, potremmo creare piccole aziende agricole in tutta la Provincia di Caserta”.
(ANSA).
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Imbonitore e bugiardo, doveva dimostrare la validità delle sue idee con cinque anni di opposizione che doveva fare alla Regione Campania, visto che ne aveva avuto l’opportunità, oggi sarebbe più credibile.
    E’ semplicemente un politicante come tanti, che vuole a tutti i costi vincere e in questo momento sarebbe capace di vendere tutto come un qualsiasi agente di commercio che deve convincere il potenziale cliente ad acquistare.
    Sicuramente ci sarà chi lo crede, in questi 5 anni ha lavorato per far credere che il modello Salerno è il miglior in Italia e le luminarie sono state per lui il cavallo di battaglia per far credere a chiunque è venuto che non c’è in Italia una città meglio amministrata di Salerno.
    Solo che chiunque è venuto a Salerno richiamato dalle luminarie ha fatto una toccata e fuga, non ci vive a Salerno e con i suoi reali problemi.

  2. cara rita rinunciando al suo ruolo alla regione ha rinunciato anche ad un sostanzioso compenso e ha fatto, secondo i risultati elettorali che gli hanno dato ragione, il bene di Salerno. E anche se a te non piace, è così.

  3. Per 11.17, ma mi faccia il piacere, è la barzelletta che vi continuate a raccontate e che raccontate, solo che fa ridere!

  4. Intendo dire, che è una barzelletta che non fa ridere, che ha stancato e che è ora di cambiare repertorio.

  5. Se per te aver rinunciato ad uno stipendio di oltre 10mila euro e che la gente lo ha votato in maniera massiccia è una barzelletta vuol dire hai qualche problema di troppo! A me sembrano fatti che altro che ridere, ti fanno piangere. Sei ridicola.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.