Salernitana, poker per la B: Favasuli, Calil e Gabionetta stendono la Lupa 4-1

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Lupa_Roma_5_esultanzaTermina con un poker come all’andata il match tra Salernitana e Lupa Roma. All’Arechi con due gol per tempo gli uomini di Menichini azzannano la formazione laziale vincendo la prima delle cinque finali per arrivare dritti in Serie B.Ospiti che non hanno demeritato soprattutto nella prima frazione dove sullo 0-0 sfiorano anche il vantaggio con Bariti ma al quarto d’ora Favasuli di sinistro piega le mani a Rossi per l’1-0. La Lupa crolla psicologicamente e sfiora di subire il raddoppio più volte che arriva in chiusura di tempo con Calil che trova il 15° sigillo stagionale. Nella ripresa il doppio cambio di Cucciari non sortisce effetti e anzi la Salernitana all’avvio trova il tris con Gabionetta che ribadisce in rete dopo una bella triangolazione con Negro. Il poker arriva a dieci minuti dal termine dopo due gol divorati da Cristea e Calil con un rigore realizzato ancora una volta da Gabionetta dopo un fallo di mano di Conson. Nel finale c’è spazio per il gol della bandiera laziale realizzato su rigore da Del Sorbo.

Ma non c’è più tempo, ora Moro e compagni si preparano alla battaglia di Castellammare in programma sabato prossimo. Salernitana che dunque affronta la Lupa Roma nella prima di cinque finali che dovranno condurre i granata in Serie B Senza fare calcoli e tabelle e sotto lo sguardo attento di Lotito e Mezzaroma i granata sono chiamati a vincere per conquistare i primi 3 punti dei dieci che servono per l’aritmetica promozione in cadetteria. Potrebbero bastarne anche di meno se il Benevento non dovesse tenere il passo dei granata ma questo ragionamento non piace alla società che continua a ribadire che il destino è solo ed esclusivamente nelle mani dei granata a cinque giornate dal termine e con 15 punti ancora a disposizione.

LE FORMAZIONI. Padroni di casa in campo con il 4-2-3-1. Formazione indedita complici le assenze di Tuia (squalifica) e Trevisan (infortunio) e la diffida che pende sul capo di Pestrin (il capitano potrebbe essere risparmiato in vista del derby con la Juve Stabia). In difesa Bocchetti si adatta al ruolo di centrale al fianco di Lanzaro; Colombo e Franco agiranno sugli esterni. Ma le novità principali si registrano dalla cintola in su. Nel ruolo di mediani Moro e Favasuli. Più avanti, invece, Gabionetta, Negro e Perrulli con Calil unica punta. In caso di necessità basterà arretrare i due esterni alti per schierarsi con un canonico 4-4-1-1. Scivola addirittura in tribuna Mendicino, mentre Cristea partirà dalla panchina pronto alla staffetta con Calil. In panca si rivede anche Bianchi.

Lupa Roma con il 4-3-3 con il tridente rapido e veloce composto da Del Sorbo, Cerrai, Mastropietro, in difesa Capodaglio a dirigiere il reparto arretrato mentre a centrocampo Bariti, Cascone e Raffaello proveranno a fare da cerniera e a impostare. Assenti nei laziali l’ex Tulli e il bravo Tajarol.

LA PARTITA. Dinanzi alla solita cornice di oltre diecimila tifosi Pelagatti di Arezzo da l’inizio alle ostilità alle 16 in punto. Clima primaverile a Salerno, ideale per giocare al calcio. Gli ospiti in maglia bianca attaccano nella prima frazione sotto la Sud granata e subito provano a punzecchiare Gori con un tiro velleitario di Cerrai dal limite. La formazione di Menichini prova a fare a gioco sfruttando la velocità di Negro e Gabionetta sugli esterni. Al 7’ una combinazione Negro Calil porta il brasiliano alla conclusione di destro che termina in curva. All’8’ la partita si sveglia: punizione granata con Perrulli che trova Franco sulla sinistra che di testa la mette in mezzo per il colpo di testa di Bocchetti respinto da Rossi, sulla ribattuta del portiere ospite Bariti si invola sulla destra e arrivato al limite sferra un diagonale sventato da Gori in corner. Il gioco si vivacizza ed è di nuovo la Salernitana che in ripartenza non sfrutta con Gabionetta una buona percussione.

Al 12’ ancora pericolosa la Lupa con Bariti a destra che con il suo traversone mette i brividi alla retroguardia granata che in qualche modo libera. La Salernitana risponde con un bel lancio per Calil anticipato ottimamente da Rossi in uscita. Lo stesso portiere capitolino nulla può un minuto dopo quando Gabionetta ruba l’ennesimo pallone alla difesa ospite che respinge sui piedi di Favasuli che di sinistro dal limite batte Rossi per l’1-0. Arechi in visibilio e gol pesantissimo dell’ex pisano e pupillo di Menichini. Al 20’ primo cartellino di giornata: Moro si becca il giallo per fermare una ripartenza di Celli a centrocampo con la difesa di casa sbilanciata. I granata ora si trovano ampie praterie dinanzi ma non trovano il guizzo giusto. Alla mezz’ora un lancio illuminante di Moro mette solo dinanzi a Rossi l’esterno Negro che si divora il più facile dei gol facendosi respingere il rasoterra dal bravo portiere ospite. La Lupa risponde con un colpo di testa a centro area di Del Sorbo, ma la sfera è alta.

Il match è aperto e molto frizzante, al contrario delle precedenti uscite all’Arechi. Al 35’ gli ospiti intensificano la loro pressione ma senza trovare spunti importanti. Anzi è la Salernitaba ancora pericolosa con due conclusioni in un minuto: la prima con Favasuli e la seconda con un destro a giro alto di Calil. Al 42’ è il solito Bariti che dalla destra crossa in area per Mastropietro che cicca il tiro che termina fuori da buona posizione. Si infortuna Raffaello nei laziali e nei tre minuti di recupero Cucciari lascia gli ospiti colpevolmente in dieci subendo il raddoppio granata:il solito Moro lancia Calil che salta Rossi e infila il pallone in rete con un preciso diagonale. Il 2-0 è servito proprio allo scadere del primo tempo.

SECONDO TEMPO. Ripresa che comincia con la Lupa che manda in campo Margarita per l’infortunato Raffaello e Conson che entra al posto di Martorelli. Gli uomini di Menichini iniziano con ritmo blando ma puniscono subito la Lupa in contropiede con una triangolazione Negro – Gabionetta con il brasiliano che di sinistro non concede scampo a Rossi in diagonale. Tre a zero e partita in freezer. Cucciari si gioca la terza e ultima sostituzione inserendo Leccese per Mastropietro mentre l’Arechi diventa una bolgia brasiliana. Al 10’ un cross di Conson trova Del Sorbo a centro area che non inquadra la porta sfiorando il gol della bandiera. I padroni di casa iniziano a gestire la gara lasciando il pallino del gioco nei piedi dei biancorossi cercando il poker con una bell’iniziativa di Perrulli a sinistra, ma l’ex Lupa si trascina la palla fuori.

Menichini risparmia Moro e inserisce al 23’ Andrea Bovo. Gli uomini di Cucciari non ammainano bandiera bianca e continuano a produrre gioco ma è sempra la Salernitana pericolosa con una triangolazione Negro Calil con il bomber che salta Rossi ma si allunga la sfera sul fondo. Dopo un azione non sfruttata da Negro, Menichini rileva proprio l’ex molosso inserendo Cristea. E proprio il bomber rumeno servito da un’altruista Calil si divora il poker con un destro che esce di poco fuori. Ma il gol è solo rimandato: Gabionetta lavora un bel pallone sulla sinistra e crossa in area dove Conson intercetta la sfera con un braccio: rigore ineccepibile che Gabionetta con freddezza realizza di sinistro proprio sotto la curva Sud.

Al 36’ Menichini toglie un’esausto Perrulli e lancia Grillo nella mischia: Calil ha sul piede l’occasione per il pokerissimo ma manda fuori. Al 90’ rigore per la Lupa per un fallo di Bocchetti in area, Del Sorbo sigla il gol della bandiera ma finisce qui: 4-1 e ora sotto a chi tocca.

LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1° TEMPO

1’ – Comincia il match all’Arechi, Lupa in avanti;

2’-   Cerrai dalla distanza con il sinistro, sfera fuori;

7’ – Combinazione Negro-Calil che porta il brasiliano alla conclusione di destro che termina in curva.

8’- Punizione granata con perrulli che trova Franco che di testa la mette in mezzo e trova il colpo di testa di Bocchetti respinto da Rossi;

9’ – Sulla ribattuta del portiere ospite Bariti si invola sulla destra e arrivato al limite sferra un diagonale sventato da Gori in corner;

12’ – Ancora pericolosa la Lupa con Bariti a destra che con il suo traversone mette i brividi alla retroguardia granata che in qualche modo libera;

14’ – Risponde la Salernitana con una progressione di Calil fermata in uscita da Rossi;

15’ – GOOOL Favasuli. !!! Gabionetta ruba palla alla difesa ospite che respinge sui piedi di Favasuli che di sinistro dal limite batte Rossi per l’1-0;

20’ – Cartellino giallo per Moro, fallo da dietro su Celli;

30’ – Negro che divora il più facile dei gol facendosi respingere il rasoterra dal bravo portiere ospite Rossi dopo un lancio di Moro;

31’ – Del Sorbo di testa manda alto da centro area;

35’ – Due conclusioni in un minuto: la prima con Favasuli e la seconda con un destro a giro alto di Calil;

42’ – Il solito Bariti che dalla destra crossa in area per Mastropietro che cicca il tiro che termina fuori da buona posizione;

45’ – Tre  minuti di recupero, infortunato Raffaello della Lupa Roma;

48’ – GOOOL RADDOPPIO GRANATA!!! Moro lancia Calil che salta Rossi e infila il pallone in rete con un preciso diagonale. Il 2-0 è servito proprio allo scadere del primo tempo;

2° TEMPO

1’ – Ripresa che comincia con la Lupa che manda in campo Margarita per l’infortunato Raffaello e Conson entra al posto di Martorelli;

3’ – Gool 3-0 Salernitana. Triangolazione Negro – Gabionetta con il brasiliano che di sinistro non concede scampo a Rossi in diagonale. Tre a zero e partita in freezer;

7’ – Cucciari si gioca la terza e ultima sostituzione inserendo Leccese per Mastropietro;

10’ – Cross di Conson che trova Del Sorbo a centro area che non inquadra la porta sfiorando il gol della bandiera;

17’ – Ammonito Perrulli per fallo su Del Sorbo;

20’ – Ammonito Margarita per fallo su Negro lanciato in contropiede;

21’ – Bell’iniziativa di Perrulli a sinistra, ma l’ex Lupa si trascina la palla fuori;

23’ – Menichini risparmia Moro e inserisce al 23’ Andrea Bovo;

29’ – Buona triangolazione Negro- Calil con il bomber che salta Rossi ma si allunga la sfera sul fondo;

30’ – Negro non sfrutta un indecisione tra Cascone e Rossi e manda fuori;

31’ – Proprio Negro lascia il campo a favore di Cristea;

33’ – Proprio il bomber rumeno servito da un’altruista Calil si divora il poker con un destro che esce di poco fuori:;

34’ – Gabionetta crossa in area e Conson ferma la sfera con la mano: rigore!!!

35’- GABIONETTA DAL DISCHETTO: 4-0 – Spiazza di sinistro Rossi per il poker granata;

36’ – Menichini toglie un’esausto Perrulli e lancia Grillo nella mischia;

40′ – Calil sfiora il pokerissimo ma il suo destro a giro termina fuori;

45′ – Rigore per la Lupa per fallo di Bocchetti: Del Sorbo implacabile dal dischetto fissa sul 4-1

47′ – Termina il match, Salernitana che vola a 76 punti.

TABELLINO   –   SALERNITANA-LUPA ROMA 4-1

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Colombo, Lanzaro, Bocchetti, Franco; Moro (23’st Bovo), Favasuli; Gabionetta, Negro (30’st Cristea), Perrulli (37’st Grillo); Calil. A disp: Russo, Bianchi, Pezzella, Pestrin. All: Menichini

LUPA ROMA (4-3-3):  Rossi, Martorelli (1’st Conson), Celli, Capodaglio, Pasqualoni, Cascone, Bariti, Raffaello (1’st Margarita), Del Sorbo, Cerrai, Mastropietro (‘9st Leccese). A disp: Di Mario, Faccini, Prevete, Ferrari. All: Cucciari.

Arbitro: Pelagatti di Arezzo (Vecchi/Pancaldi Trifirò)

 NOTE. Marcatori: 16’pt Favasuli, 48’pt Calil, 4’st e 35’st rig. Gabionetta (S), 46’st rig. Del Sorbo (L). Ammoniti: Moro, Gabionetta e Perrulli (S), Del Sorbo e Margarita (L). Angoli: 2-3. Recupero: 3’pt; 2’st. Spettatori totali: 10509.

 

 

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.