“Ferma la Banca”: da Salerno parte la mobilitazione degli Agenti Immobiliari

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Fermare_la_Banca_protesta_3“Ferma la Banca”. Questo il nome scelto per la mobilitazione che si è svolta oggi a Salerno da parte degli Agenti Immobiliari che hanno contestato duramente con un presidio in Piazza Portanova e poi con una conferenza alla Camera di Commercio, quella norma che prevede di aprire l’intermediazione immobiliare anche agli Istituti di Credito. Federazioni ed Agenti che aderiscono alle associazioni di Confcommercio, hanno poi incassato anche il sostegno dei notai salernitani. Difendono il loro lavoro, difendono, precisano, anche i clienti. Questi i motivi della protesta per spiegare ai cittadini le loro motivazioni. La mobilitazione contro l’ingresso dei bancari nelle intermediazioni immobiliari parte da Salerno: “Siamo in piazza per i nostri diritti – dicono gli Agenti – con il nostro lavoro che viene calpestato da un’entità così grande. Noi siamo una categoria che mira a tutelare le parti ma quando c’è un potere così forte che cerca di metterci alla porta è logico che ci difendiamo”.

La solidarietà dal Consiglio notarile di Salerno agli agenti immobiliari. “Liberalizzare sì, confondere no”

Fermare_la_Banca_protesta_1“Gli agenti immobiliari denunciano i riflessi distorsivi in termini di concorrenza ed i danni per i cittadini conseguenti all’ingresso delle banche nel settore dell’intermediazione immobiliare. Alla concentrazione del mercato immobiliare nelle mani di pochi operatori conseguirebbe il rischio dell’espulsione dal mercato di almeno 35.000 piccole imprese del settore immobiliare e di un numero imprecisato di lavoratori nell’indotto. In nome delle “liberalizzazioni”. Le vere liberalizzazioni semplificano la vita ai cittadini ed eliminano le inefficienze del sistema, determinando risparmi, e non fanno confusione.

Si tratta di un altro aspetto del DDL all’esame del Parlamento che attribuisce agli avvocati la possibilità di stipulare una percentuale rilevante di transazioni immobiliari, e consente a soci di capitale (non avvocati, né professionisti) di partecipare a società tra avvocati: alla fine, attribuisce ai soci di capitale le transazioni immobiliari. Non si prevede la necessità di una preparazione né di controlli equivalenti a quelli previsti per i notai, e si lasciano all’iniziativa delle parti le verifiche ipotecarie, catastali, di regolarità urbanistica, etc. Non si tiene il alcun conto che il sistema Italia (anzi, il sistema del Notariato latino, diffuso in tutto il mondo) è fatto per proteggere, tutelare e garantire la proprietà privata immobiliare, e che i controlli servono alla certezza di una circolazione immobiliare garantita. Le fasce più deboli dei cittadini saranno esposte ad abusi e frodi. In sintesi, la riforma non garantisce né il cittadino, né la collettività. Chi pagherà?”

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Ma qualetutela delle parti, puntate solo alla vostra provvigione e qualcuno fa anche cose poco corrette pur di vendere. spero che il web vi tolga il lavoro comunque con le transazioni tra privati

  2. CARO LELLO NON SO’ CHI TI HA MESSO IN TESTA QUESTE COSE. DA ANNI LOTTO PER OTTENERE RISULTATI IMPORTANTI E CAUTELA PER I CLIENTI. SE TI TOGLIESSERO IL LAVORO COSA DIRESTI. PTIMA DI PARLARE PENSA

  3. Caro signor Lello, dispiace che lei abbia una visione del tutto distorta del ruolo e della “missione” di un vero agente immobiliare professionista. Questa manifestazione è stata fatta ovviamente per preservare il nostro lavoro, ma anche per tutelare e salvaguardare i clienti, coloro che usufruiscono dei servizi di noi agenti immobiliari, ma agenti che fanno di una passione una professione e che con serietà, lealtà ed onesta, cercano di esaudire i desideri delle persone, delle famiglie, di coppie che coronano il sogno di una vita. Questo siamo noi, e vi invito a denunciare tutti coloro che in maniera scorretta deturpano l’immagine e la professionalità di una figura che non potrà mai scomparire, poichè vera e reale bilancia che media tra le parti per il raggiungimento degli scopi.

  4. Caro signor Lello, dispiace che lei abbia una visione del tutto distorta del ruolo e della \”missione\” di un vero agente immobiliare professionista. Questa manifestazione è stata fatta ovviamente per preservare il nostro lavoro, ma anche per tutelare e salvaguardare i clienti, coloro che usufruiscono dei servizi di noi agenti immobiliari, ma agenti che fanno di una passione una professione e che con serietà, lealtà ed onesta, cercano di esaudire i desideri delle persone, delle famiglie, di coppie che coronano il sogno di una vita. Questo siamo noi, e vi invito a denunciare tutti coloro che in maniera scorretta deturpano l\’immagine e la professionalità di una figura che non potrà mai scomparire, poichè vera e reale bilancia che media tra le parti per il raggiungimento degli scopi.

  5. Il caro Renzi paga le cambiali ai “poteri forti” che lo hanno issato al potere senza passare da elezioni democratiche e fra le varie controriforme del suo governo spicca questa per la totale mancanza di trasparenza e garanzie di legge nei confronti dei cittadini…..altro che liberalizzazioni! Fanno bene le associazioni degli agenti immobiliari e il notariato a denunciare le distorsioni di questo nuovo sistema dell’intermediazione ove le banche la faranno da padrone,poi per quanto riguarda il commento di Lello74 gli dico che le marce s’annidano ovunque, l’importante e denunciare sempre i comportamenti dei singoli che delinquono,questa è la democrazia.

  6. Il caro Renzi paga le cambiali ai “poteri forti” che lo hanno issato al potere senza passare da elezioni democratiche e fra le varie controriforme del suo governo spicca questa per la totale mancanza di trasparenza e garanzie di legge nei confronti dei cittadini…..altro che liberalizzazioni! Fanno bene le associazioni degli agenti immobiliari e il notariato a denunciare le distorsioni di questo nuovo sistema dell’intermediazione ove le banche la faranno da padrone,poi per quanto riguarda il commento di Lello74 gli dico che le marce s’annidano ovunque, l’importante e’ denunciare sempre i comportamenti dei singoli che delinquono,questa è la democrazia.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.