Naufragio: Esposito (Copasir), “Punti di raccolta in Africa per smistare profughi verso Paesi Ue”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Sbarco_migranti_profughi_immigrati_Porto_14“Un’operazione Mosè”. È la proposta del vicepresidente del Copasir, Giuseppe Esposito, per permettere ai richiedenti asilo di poter migrare senza rischi di perdere la vita. “Dopo l’ecatombe avvenuta nei nostri mari – dice il senatore di Area Popolare (Ncd – Udc) – non è più il momento di inservibili polemiche e rimbalzi di responsabilità. L’unica soluzione – secondo Esposito – per evitare altri morti innocenti è creare, come sostengo da anni, un corridoio umanitario che dal Nord Africa porti in Europa i disperati che fuggono da guerre, soprusi e carestie. Così come viene narrato nei testi sacri quando Mosè, per intercessione del Signore, aprì le acque per condurre gli ebrei alla salvezza, allo stesso modo l’Europa deve farsi carico di attivare dei punti di raccolta in Africa per smistare coloro che hanno diritto d’asilo nei Paesi della Comunità Europea.

La prima emergenza è quella umanitaria, riguarda migliaia di persone che non possono più vivere nei territori dove manca la democrazia e prolifera il terrorismo di matrice religiosa. Il contrasto alle violenze – dice Esposito – potrà avvenire in un secondo momento attraverso azioni coordinate e ben pianificate. Ora è fondamentale dare risposte immediate alla emergenza umanitaria, coloro che hanno perso la vita nel Mediterraneo non sono numeri, ma persone con sogni, desideri, paure, emozioni. L’Italia, l’Alto Commissario Ue Mogherini e l’Onu devono agire insieme con coraggio e senso di responsabilità. Nessuno può più girarsi dall’altra parte – conclude Esposito – ogni singola vita è il mondo intero”. Lo ha dichiarato il vicepresidente del Copasir, Giuseppe Esposito, senatore di Area Popolare (Ncd – Udc).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Il corridoio umanitario alla stregua dell’apertura delle acque di Mosè di cui vagheggia il sen.Esposito attraversa aree africane ove i conflitti locali e non sono all’ordine del giorno e quindi andrebbe responsabilmente presidiato dal punto di vista militare da forze internazionali! Ma se in tanti anni nè la comunità europea direttamente interessata alla questione dell’immigrazione nè l’ONU hanno mosso un dito qualcosa vorrà pur dire………..ma questo ove vive?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.