Regionali: i nove candidati del Pd salernitano, ci sono anche i sindaci Alfieri e Russomando

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
PD_partito_sedeE’ durata meno di dieci minuti la direzione provinciale del Pd Salernitano per il via libera ai nove candidati del Partito democratico alle prossime elezioni regionali in Campania.  Tra loro gli uscenti Anna Petrone e Donato Pica, Franco Picarone, assessore in carica al Comune di Salerno, l’avvocato Federico Conte, figlio dell’ex ministro Carmelo, Franco Alfieri, sindaco di Agropoli, Paolo Russomando, primo cittadino di Giffoni Valle Piana, Silvia Pisapia, vice sindaco a Casal Velino, Tommaso Amabile, sindaco dimissionario a Fisciano, e la componente della segreteria provinciale Gina Fusco di Angri.

Con entrambi i sindaci – scrive Metropolis – costretti a dimettersi per ottenere il via libera definitivo. Ieri la segretaria regionale ha avvertito i numeri uno delle 5 province: le liste non sono approvate dalla direzioni locali, «a norma di statuto – scrive la Tartaglione-devono essere approvate in assemblea regionale». Già convocata, tra l’altro,  per domenica mattina a Bagnoli. A Salerno, nonostante i diktat del vicesegretario nazionale ieri sera sono stati inseriti i nomi dei sindaci che si sono fatti decadere.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. ecco perché Salerno è diventata la barzelletta di Italia e poi i sostenitori ad oltranza dell’emerito sindaco dicono che non è vero, ipocriti.

  2. quoto SA. L’ennesima forzatura di De Luca che non conosce e rispetta le regole.Se Alfieri e Russomando non si dimetteranno, a stò giro la direzione nazionale del PD canna tutto e commissaria direzione provinciale e direzione regionale se conferma la lista.
    De Luca , De Luca…quando imparerai una buona volta?

  3. quoto SA. L\’ennesima forzatura di De Luca che non conosce e rispetta le regole.Se Alfieri e Russomando non si dimetteranno, a stò giro la direzione nazionale del PD canna tutto e commissaria direzione provinciale e direzione regionale se conferma la lista.
    De Luca , De Luca…quando imparerai una buona volta?

  4. oppure, se sarà proprio la Direzione Nazionale ad avallare la lista, sarà proprio quest’ultima a coprirsi di ridicolo.

  5. Landolfi complimenti è uno squadrone! Rita mi dispiace per te ma De Luca è già il nuovo governatore in pectore della Campania con il 43% dei voti.
    Un consiglio spassionato: vai in collina a disintossicarti.

  6. ci vuole la Rivoluzione……… tutti questi farabutti e mangia pane a tradimento devono essere buttati nei rifiuti e mangiati dai topi, è una vergogna per il Popolo Italiano

  7. ci vuole la Rivoluzione……… tutti questi farabutti e mangia pane a tradimento devono essere buttati nei rifiuti e mangiati dai topi, è una vergogna per il Popolo Italiano

  8. Se Salerno, secondo Rita, è la barzelletta d’Italia, Rita è la barzelletta di Salerno notizie.

  9. Il cafone fascista xenofobo ha definito le liste.Requisito indispensabile essere almeno indagato e telecomandato,anche a batterie, se non si dispone di wifi.In un paese civile e non colluso andremmo a cacciarli a bastonate.Invece, il popolino ignorante delle luci cinesi,del cessent della cittadella di ceasescu,del degrado delle strade ,della qualità penosa della vita ,contento di vivere in questo cesso di città, assiste passivamente.Più partecipare fallite a tutti, dal 2 giugno.

  10. x 9.19, chissà che non ti dovrai disintossicare tu e il caro De Luca a pane e acqua.
    Al tuo De Luca poi gli consiglierei insieme ai pargoli e alla corte di prendersi un bel gregge e andare a pascolare su monti della Lucania.
    In ogni caso ne riparleremo il 1° giugno.

  11. Non Rita, ma tutta Salerno deve andare in collina a disintossicarsi!
    La bandiera dell’illegalità sventola superba e trionfante sulla miseria della gente e sulla regressione della società.

  12. u tuosseco manc e surece su vonno magnà.
    De Luca è già a Palazzo S.Lucia e ancora rusecate…….

  13. 1 giugno 2015…..E fu così che cenzino, raccontando barzellette, arrivò a governare la Regione Campania.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.