Da Salerno a Imperia, il primo viaggio di un film sulla paura del potere nei confronti della cultura

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
manifesto_la_consegna_claudio_lardoA pochi mesi dalla fine delle riprese, il mediometraggio “La consegna”, scritto dal battipagliese Gerardo Petrosino, che lo ha diretto insieme a Vincenzo Campitiello, partecipa alla decima edizione del Video Festival Internazionale di Imperia (www.videofestivalimperia.org), in corso di svolgimento nel capoluogo ligure.

Si tratta di un autentico film che, in poco meno di quaranta minuti, riesce a ricostruire un Paese immaginario dove, in un’atmosfera inquietante, un presidente/dittatore terrorizza la popolazione grazie al suo progetto di omologazione delle masse, basato sull’ignoranza.

L’abile uso degli elementi cinematografici – dalla fotografia ai costumi, alla stessa recitazione –trasporta lo spettatore in una dimensione senza tempo e senza riferimenti geografici precisi; tuttavia, i paesaggi e i colori della provincia di Salerno sono perfettamente riconoscibili.

La storia si sviluppa in modo avvincente: il clima cupo di un regime totalitario, che per appiattire le menti arriva a distruggere i libri e a diffondere una nuova (sub)cultura fondata sul gossip e il nulla televisivo, viene rappresentato in modo grottesco e con delle vene ironiche che la sceneggiatura affida alla bravura degli attori.

Solo sabato prossimo (25 aprile) si saprà, nel corso della serata di gala conclusiva del festival, se “La consegna” porterà a casa un premio. E per scaramanzia nessuno della produzione Indigo/Avalon azzarda previsioni.

“Per noi è già una grande soddisfazione essere stati selezionati tra ben oltre 700 opere arrivate da più di 60 Paesi” dice Gerardo Petrosino “ma siamo consapevoli di avere realizzato un lavoro molto impegnativo: siamo stati oltre 70 fra attori, comparse e figuranti. E nel cast compaiono numerosi attori professionisti, come Claudio Lardo, Massimo Pagano, Antonello Cianciulli, Gaetano Troiano, Umberto Anaclerico”.

Molti  sono anche gli attori di Battipaglia e della compagnia AVALONTEATRO, come la brava Assunta Marino, la piccola protagonista Sara Petrosino ed i giovani Salvatore Illeggittimo e Lucio Provenza.

Vincenzo Campitiello, che ha curato anche la direzione della fotografia, tiene a sottolineare il sostegno ottenuto dal territorio, sia sul piano istituzionale che imprenditoriale: “Il Comune di Battipaglia, che insieme alla Provincia di Salerno ha concesso al film il suo patrocinio morale, ha ospitato in una delle proprie sale più belle il set per alcune scene chiave. Ma abbiamo girato anche nei comuni di Eboli, Olevano sul Tusciano e Contursi, nonché nel negozio Euronics dei fratelli Vecchio, nel centro commerciale Le Bolle. Tra i maggiori sostenitori della produzione figura l’azienda italiana Brunofarmaceutici.”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.