Eboli: Antonio Menna presenta il suo ultimo libro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
libro_generico_pagineLunedì 27 aprile, alle ore 18:30, presso la libreria Edicolè di Eboli – in via U. Nobile – si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Antonio Menna dal titolo: “Il mistero dell’orso marsicano ucciso come un boss ai quartieri spagnoli”.

L’evento è organizzato dall’associazione culturale “… per Eboli”, in collaborazione con la libreria Edicolè, ed è inserito nell’ambito di “Io leggo perché”, l’iniziativa dell’Associazione Italiana Editori in cui i protagonisti sono i libri e i lettori con l’ obiettivo di stimolare chi legge poco o chi non legge: parliamo di ben più della metà degli italiani.
Al suo esordio nel giallo, Antonio Menna porta alla ribalta un protagonista irresistibile: Tony Perduto, giornalista per vocazione e detective per caso, innamorato di Napoli, della quotidianità paesana dei suoi Quartieri Spagnoli, persino dei misteri del suo sottosuolo. Lo scenario perfetto per una storia che diverte e commuove.

Un orso morto nel bel mezzo di un vicolo di Napoli è una notizia. Se poi l’orso è stato ucciso con tre colpi di pistola, è anche un’occasione: almeno per Tony Perduto, cronista freelance, a cui lo scoop può fruttare la rara fortuna di un pezzo in prima pagina. E anche qualche articolo di costume: dalle interviste ai suoi pittoreschi vicini dei bassi fino al consulto con Giacchino Totip, esperto di numeri del Lotto.

A Tony però non basta il colore locale, vuole capire. Mentre la polizia archivia il caso come un avvertimento di camorra, lui non si dà per vinto. Assieme a Marinella, amica dall’abbagliante sorriso, si lancia in un’indagine che lo porterà da uno zoo deserto a un circo malfamato, e da lì fino ai cunicoli che percorrono il ventre oscuro della città, e che racchiudono molti segreti.
Antonio Menna è un giornalista napoletano. Tiene un blog molto seguito – antoniomenna.com – in cui commenta le vicende della sua città.

Il suo post del 2011 “Se Steve Jobs fosse nato in provincia di Napoli”, pubblicato in occasione della scomparsa di Steve Jobs, è diventato un libro di successo: “Se Steve Jobs fosse nato a Napoli”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.