Estorsioni con metodo mafioso a imprenditori di Campagna: due arresti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Carabinieri_arrestoA Campagna (SA) sono stati eseguiti dai Carabinieri di Eboli una ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere ed una degli arresti domiciliari emesse dal GIL del Tribunale di Salerno, nei confronti di due persone ritenute responsabili dei reati di tentata estorsione in concorso, aggravata dal metodo mafioso. L’operazione integra e completa una precedente attività d’indagine coordinata dalla DDA della Procura della Repubblica di Salerno e condotta dai Carabinieri della Compagnia di Eboli, avviata sin dall’estate del 2014 e che aveva consentito di individuare un gruppo criminale che operava in località “Quadrivio” del comune di Campagna, avente come scopo principale l’imposizione sul territorio, il taglieggiamento degli imprenditori locali attraverso molteplici atti intimidatori.

Al termine della prima parte delle indagini il GIP, lo scorso mese di aprile, aveva già emesso 4 ordinanze per i domiciliari. L’episodio delittuoso per il quale si sono resi necessari i nuovi provvedimenti restrittivi, risale al marzo scorso e vede interessato ancora una volta, un imprenditore del Quadrivio di Campagna. Uno dei due arrestati, un 54enne  del posto, eseguiva le intimidazioni mentre scontava la pena ai domiciliari sfruttando quelle poche occasioni in cui poteva lasciare l’abitazione per recarsi in luoghi di cura. L’altro arrestato è un 49enne residente a Campagna ma originario di Napoli. La condotta estorsiva posta in essere prima nei confronti di un amico della vittima e poi direttamente verso quest’ultima, stava nella richiesta di un aiuto finanziario per i carcerati con espressa evocazione di un gruppo operante nel Quadrivio di Campagna.  Le indagini hanno interessato in tutto 16 persone ed hanno condotto alla ricostruzione di molteplici episodi di estorsioni, tentate e consumate, diversi incendi in danno di negozi tra l’agosto 2014 ed il marzo 2015 tutti ricadenti nel territorio del Quadrivio.

Comunicato Ufficiale dei Carabinieri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.