Il Novara allenato dal “cannibale” Toscano vuol sbranare i granata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Novara_esultanzaIl Novara ha dovuto attendere l’ultima giornata per festeggiare la promozione in serie B. Con la vittoria a Lumezzane, grazie ad un gol di Corazza i piemontesi hanno staccato il biglietto per la serie cadetta chiudendo a pari punti con l’ottimo Bassano ma di fatto avanti per via del miglior bilancio negli scontri diretti. Ne giorne A c’è stato un testa a testa serrato tra Novara e Bassano risolto all’ultimo giro di lancette. Inoltre i piemontesi hanno raggiunto la serie B nonostante l’handicap di tre punti. La squadra di Mimmo Toscano allenatore accostato alla Salenritana all’inizio della scorsa stagione e di cui si dice un gran bene. Un tecnico corteggiato da molti club e per cui Fabiani stravede da tempo ha superato non pochi problemi in questo campionato. A metà aprile la penalizzazione di 8 punti del Tribunale Nazionale per un ritardo nel pagamento di stipendi e contributi aveva portato Pablo Gonzalez e compagni di punto in bianco dal ritrovarsi primi in classifica all’essere a sette punti dalla vetta con sole 4 giornate da giocare.

Quel provvedimento sembrava mettere la parola fine ai sogni di promozione diretta del Novara che però ha avuto la tenacia di non mollare e fare 10 punti nelle ultime 4 partite di campionato e, grazie a uno sconto di 5 punti in appello, riacciuffare il Bassano in vetta alla penultima giornata. Appena 30 gol subiti in 28 partite miglior retroguardia del girone) e letale davanti (58 gol fatti, 42 segnate dal tridente delle meraviglie Gonzalez, Evacuo, Corazza) ha completato il suo personale capolavoro riuscendo a centrare in pieno l’obiettivo per cui la società lo aveva chiamato, riportare subito il Novara in serie cadetta. Ora il futuro è tutto da scrivere ma visti gli exploit recenti di Frosinone e Carpi in questa stagione, sognare in grande non è affatto impossibile.  58 gol fatti e 30 subiti. 22 le vittorie 11 i pareggi e 5 le sconfitte. Questo il cammino del Novara di Toscano che domani affronta la Salernitana. Novara che potrebbe giocare con il 3-4-3. Tozzo tra i pali. Davanti a lui Gavazzi, Bergamelli (ex Salernitana) e Vicari. A centrocampo Dickmann e Garofalo gli esterni mentre Faragò e Pesce sono i centrali. Il terzetto offensivo piemontese, partendo da destra, dovrebbe comprendere l’argentino Pablo Gonzalez, Felice Evacuo e Simone Corazza . Un tris di assoluto valore, capace di realizzare la bellezza di quarantuno reti in questa stagione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.