Regionali: De Luca, su Eav siamo alle comiche finali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
de Luca_primarie_salerno “Su Eav siamo alle comiche finali”, dice il candidato del centrosinistra Vincenzo De Luca. “Allo scadere del mandato – osserva De Luca in una nota – ad un mese dal voto, il presidente Caldoro alza bandiera bianca rispetto al disastro procurato sui trasporti regionali e fa partire in data 21 aprile da Eav, partecipata che gestisce gli investimenti, una imbarazzante (e misteriosa, nessuno ne parla) richiesta ad Anac, con la quale sostanzialmente chiede a Cantone il commissariamento del settore”.

“Giustificazione della grave iniziativa: l’ostruzionismo della dirigenza aziendale e regionale, nostalgica delle precedenti amministrazioni. Una resa ed una dichiarazione di impotenza – spiega De Luca – rispetto al grave e forse irreparabile danno procurato, ma anche una grave e diffamatoria accusa verso una classe dirigente che nel tempo ha dimostrato grande ed indiscussa professionalità, indipendentemente dai Governi regionali che si sono avvicendati. Dopo cinque anni, Caldoro con Polese e Vetrella alzano bandiera bianca! E chiedono un’ispezione a Cantone!”.

“Vale la pena di ricordare – prosegue – che, all’indomani dell’insediamento della giunta Caldoro, con due delibere del 2 luglio 2010, furono sospesi tutti i lavori programmati e quelli in corso di esecuzione relativi al progetto di Metropolitana Regionale. A quella data, erano stati realizzati nel novennio 2001-2010 ben 54 km di linee e 39 stazioni, alcune rivalutate ed altre nuove”.

“La giunta – ricorda De Luca – con la sospensione si concedeva novanta giorni per decidere una eventuale riprogrammazione ed il riavvio dei cantieri. I 90 giorni sono poi diventati mille. Il disastro che ne è venuto fuori è noto: cantieri definitivamente abbandonati, una tardiva quanto inutile fotocopia della programmazione sospesa (delibera 39 del 24 febbraio 2014!), comunque ineseguita, contratti di appalto risolti in danno, un monumentale contenzioso”. “Ed ora, dopo cinque anni – conclude De Luca – chiedono una ispezione! Siamo veramente al ridicolo!”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. 12 giorni all’alba…
    Tutti a casa solo persone competenti e di chiara esperienza…niente tribuni improvvisati e incompetenti messi nei posti per grazia ricevuta. De Luca rivoluzionerà la regione finalmente

  2. Caldoro, Vetrella e i loro accoliti, debbono essere mandati via al più presto. 5 anni di danni fatti da incapaci in malafede. Vergogna chi ancora pensi soltanto di votarli.

  3. Caro utente di sopra che sicuramente hai scritto da solo i tre commenti , se vuoi veramente cambiare la Campania non puoi votare chi rappresenta la vecchia classe politica con De Luca che guida il carretto e sopra un pò di tutto da De Mita, ex democristiani, fascisti, cosentiniani ecc. Io credo, ma senza nessun condizionamento che l’unica soluzione per salvare questa regione è votare il Movimento 5 Stelle , dove tutti i candidati sono puliti , senza condanne e senza indagati.
    STOP non c’è nulla da dire . Poi per governare non c’è bisogno di corsi di formazioni o anni e anni a scaldare poltrone , ma occorrono persone per bene ed intelligenti

  4. E ti pareva che NON C’ERA PETROSINO OGNI MINISTRA dei cinque stelle. Ma cosa volete governare? Vi è stata data opportunità a Governo e avete detto no! Io vi farei amministrare un condominio di un piano e mezzo. Compreso il rialzato.

  5. De Luca è molto apprezzato a Napoli, a Caserta meno, Avellino e con De Luca, Benevento è Caldoro.
    Vincerà De Luca.

  6. Io non ho cloni e dico che governare una regione di 5 milioni di abitanti richiede esperienza DA SUBITO perche non si può dare il tempo alla classe dirigente di capire i meccanismi amministrativi, che sino contorti, con calma… già il 1 giugno bisogna avere chiaro il programma da seguire senza perdere un’ora. Il piatto a tavola lo devono mettere tutti subito non posso attentendere che il governatore capisca le problematiche. La Campania è un’auto si formula 1 e richiede per il campionato un pilota esperto ..non uno che al massimo ha guidato una Pansa… non c’è tempo per fargli fare pratica.
    ..ci vuole DE LUCA

  7. La politica in Italia è come il calcio, colluso, corrotto, con infiltrazioni della malavita, camorra, drangheta, mafia, interessi molto alti e circolazione di danaro da gestire e che fanno gola a chiunque per arricchimento facile e sporco.
    In tutto questo quadro poco idilliaco della nostra Italia e che al momento è il paese con un alto tasso di corruzione (poi ci chiediamo perchè gli stranieri non investono in Italia e perché le nostre imprese scappano dall’Italia) dalla politica allo sport, manovrata e manipolata da personaggi che hanno a cuore solo i loro interessi e molto poco gli interessi dei cittadini.
    Anzi gli interessi dei cittadini sono diventati degli slide, degli spot elettorali per favorire l’uno o l’altro contendente.
    Poco tempo fa un imputato, mi sembra Mussari, del processo Crac Amato parlò di una famosa cena che si tenne in costiera presso la villa degli Amato dove oltre agli Amato e atri imprenditori locali era presente anche l’ex sindaco emerito ed eterno De Luca. In quella occasione secondo questa testimonianza oltre ai tanti interessi che accomunava questi signori e agli argomenti comuni che li portava ad incontrarsi per quell’occasione, il caro De Luca chiese ad un imprenditore presente (mi sembra uno che era coinvolto anche alla costruzione del Crescent) di pagare 25.000,00 Euro per la trasferta della Salernitana.
    Alla luce dell’ultima inchiesta che è scoppiata nelle ultime ore sul calcio scommesse questa testimonianza mi sta frullando nella testa e vedere quanto parallelismo ci sia tra politica e calcio, in entrambi ci sono troppo interessi e soldi in ballo!
    I cittadini e/o i tifosi non rappresentano e non contano nulla sono solo lo strumento per far arricchire in modo anche illecito il politico di turno e/o dirigente calcistico e tutto l’entourage che ruota intorno al mondo del calcio, anzi più i cittadini e/o tifosi di opposte fazioni si attaccano più loro si arricchiscono e vengono alla ribalta!
    Non pensate che sia giunto in Italia il momento di azzerare tutto e ricominciare da capo tutti con uomini e donne pulite, che non hanno alcuna aderenza illecita con il territorio e quindi condanne, processi in corso da imputati o indagati che insieme agli italiani vogliano veramente ricostruire l’Italia e risorgere da queste macerie (m…..da) che la stanno ricoprendo?
    Sempre che negli animi di tutti ci sia in primo piano il bene dell’Italia e degli italiani!

  8. Egregia Rita, ha ancora una volta sciupato l’occasione di stare zitta.

    Mussari ha chiamato De Luca come teste difensivo… SOMARA (o SOMARO). E cosa c’entra poi il calcio? Dov’eri 35 anni fa quando il mondo del pallone fu fatto a pezzi con i famosi arresti in tutta Italia compresi quelli fatti all’Hotel Baia?. Anche allora, come oggi, la politica era corrotta… E tu non sei nata (o nato) ieri….

  9. x Marco2, l’occasione per stare zitto l’ha perso lei, visto che non ha capito nulla di quanto ho scritto e ha messo in evidenza solo il paragrafo in cui ho citato il suo caro De Luca!
    Io sono nata nel 1960 e ben conosco la politica quanto sia stata sempre collusa e connivente con il territorio e con soggetti malavitosi (non dimentichi che un ex democristiano che ha contribuito alla sfacelo dell’Italia é alleato proprio con il suo De Luca e vuole ricostituire la vecchia DC!).
    Ora si sta discorrendo dell’attualità e il presente non è meglio del passato anzi è peggiorato, la corruzione è palese, anzi è diventato un valore aggiunto per tutti gli attuali politici compreso il SUO DE LUCA!

  10. X RITA

    Ogni scusa è buona per parlare male dell’ex sindaco. E non mi sorprenderebbbe se lei oggi dicesse che la Salernitana è sotto inchiesta per colpa di De Luca.
    Se lei fosse una persona coerente (in quel caso avrebbe molti apprezzamenti), direbbe che la politica è da sempre corrotta, che Caldoro e De Luca uguali sono e che- quando parla di condanne- i Cinque Stelle sbagliano a farsi consigliare da un PREGIUDICATO (sentenza passata per la Cassazione) e da un ex forzista convinto quale Gianroberto Casaleggio. Ma siccome non lo fa penso che lei sia di parte, profondamente di parte. E accusa gli altri di votare De Luca chissà per quale LOSCO motivo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.