Regionali: De Luca su rush finale, “Non è solo una sfida, ma un impegno d’onore”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Cinema_Diana_11_De_Luca“Siamo arrivati al rush finale di questa lunga e intensa campagna elettorale. Siamo ad un passo dall’obiettivo: aprire una pagina nuova nel governo della regione. Mai più ultimi ed a testa alta sono i due slogan che ho scelto per esemplificare questo indispensabile cambiamento, dalla palude di questi anni ad una nuova stagione di radicale svolta. Per me non è solo una sfida, ma un impegno d’onore. Voglio restituire alla Campania i primati che le spettano, per le sue bellezze, la sua cultura, la sua storia”. E’ quanto scrive in una nota il candidato Governatore del PD Vincenzo De Luca.

“Il lavoro prima di tutto. La Campania ha numeri spaventosi: il tasso di disoccupazione è pari al 39,8% delle persone in età da lavoro, quasi 25 punti in meno della media europea (63,5%). Per 1.5 milioni di occupati, abbiamo 600mila giovani che non studiano, non lavorano e hanno rinunciato a cercare ogni tipo di opportunità. Non possiamo perdere un minuto di più. È necessario un vasto ed impegnativo programma di misure:

• Un piano straordinario per 30.000 posti di lavoro da varare nei primi 100 giorni del nuovo Governo regionale: turismo, agricoltura, rigenerazione urbana

• Prolungamento per altri tre anni (a carico dei fondi UE) delle agevolazioni per le assunzioni a tempo indeterminato previste dalle norma nazionali

• Istituzione di un voucher formativo erogato al giovane, al disoccupato, all’inoccupato che viene assunto da un’impresa

• Istituzione di borse lavoro retribuite, che consentano agli allievi di ricevere formazione e fare esperienza di lavoro nell’azienda sostenitrice del progetto

• Riforma dei Centri per l’impiego per favorire l’incontro fra la domanda e l’offerta di lavoro, abolendo la logica dei sussidi

• Misure di stabilizzazione del personale precario, a partire da quello già impegnato nelle iniziative in campo ambientale (idraulico-forestali), in campo sanitario e nei servizi sociali

• Interventi per la promozione del lavoroautonomo, delle nuove professioni e dell’autoimpiego, con particolare riferimento alle figure dei nuovi produttori create con le reti telematiche.

Mettere il lavoro al primo posto della rivoluzione democratica di cui ha bisogno la Campania, prima che un obiettivo programmatico, è addirittura un dovere civile e morale. Sono certo che è una sfida nella quale tutti voi vi riconoscete, stando dalla mia stessa parte”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. creeremo una maxi partecipata regionale che raccoglierà tutta la sfravecatura della Regione Campania….

  2. Tutti voi della vecchia classe politica non avete più credibilità, vi siete venduti il futuro di noi giovani. Nessun certezza, nessuna prospettiva futura e nessuna pensione, questo ci avete garantito.

  3. Non incanti, torna a fare quello che facevi prima del 92!
    In pochi giorni é passato da 20.000 a 30.000 posti di lavoro, alla vigilia del voto diventeranno 100.000…..ormai é in competizione anche con se stesso.
    L’ora delle favole é terminata da parecchio e, come tutti i politicanti della sua risma ne ha raccontate parecchie.
    La festa é terminata!

  4. Ieri stavano terminando i lavori nel sotto passo di Via Irno.Ricordo a tutti che circa 5 anni fa lo stesso fu inaugurato il vista delle celebrità di San Matteo (non tocchiamo l’argomento San Matteo,per favore)
    Circa 5/6 anni fa De Luca chiuse il parcheggio di santa teresa chiedendoci un piccolo sacrificio.Ebbene se questi sono i tempi di De Luca per opere pubbliche (appalti-ditte-lavori-i nostri soldi che girano nelle loro mani) figuriamoci per risolvere il problema mondiale della disoccupazione!

  5. E’ senza ritegno, disperato ed alla frutta. Se viene trombato, come probabilmente succederà, perderà tutto il suo potere perchè non è candidabile a sindaco, sia per la Severino che per i due mandati, Renzi ha preso le distanze già a queste elezioni figuriamoci se lo candida alle politiche, cosa gli resta da fare? Nulla e non avrà più potere di gestire nulla e, come tutte le meteore, sarà buttato nel dimenticatoio a meno dei processi che ha in corso.
    Perciò, come dice Rita, fra qualche giorno prometterà non 100000 posti di lavoro ma si spingerà oltre e raggiungerà Berlusconi con il famoso 1000000 di posti, dirà che toglierà la tassa di possesso e darà un reddito a chiunque lo voterà. Vedrete vi prometterà tutto e di più. Però caro De Luca, non credere di essere l’unico furbo sulla faccia della terra e consolati con il vitalizio che avrai per essere stato deputato. Togliti dai piedi tu ed i tuoi seguaci. Grazie

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.